AMD entra nelle scuole cinesi

Con una joint venture il produttore cerca di ritagliarsi una fetta del promettente mercato educationl cinese sviluppando strumenti per l'apprendimento basati sui suoi chip

Shanghai (Cina) - AMD ha annunciato di aver siglato una joint venture di ricerca e sviluppo con l'azienda pubblica cinese China Basic Education Software Company, dando così vita ad una nuova organizzazione chiamata Beijing CBE AMD Information Technology Company (ITC JV) il cui obiettivo sarà quello di sviluppare strumenti di apprendimento da proporre al vasto mercato educational cinese.

ITC JV conta di sviluppare tre piattaforme hardware che comprendono uno Student PC, un Teacher PC e un Classroom Server, tre piattaforme rispettivamente dedicate ai client per gli alunni, ai computer per i professori e ai server da installare in ogni classe. Le piattaforme saranno basate sui processori x86, i processori embedded ad architettura MIPS e le memorie flash prodotti da AMD.

"AMD è impegnata nel migliorare il mercato tecnologico in Cina, una delle nazioni più grandi al mondo e uno dei mercati di semiconduttori con la crescita più veloce", ha affermato Hector Ruiz. "L?accordo riflette la nostra convinzione che stabilire partnership solide con compagnie quali CBE, che condividono la nostra passione per la creazione di soluzioni innovative, sia la chiave per una crescita a lungo termine. Ci aspettiamo che questo accordo collochi AMD in una posizione solida quale fornitore di riferimento in Cina ed incrementi la nostra presenza nei segmenti dei microprocessori, dei processori embedded e delle memorie Flash".
In Cina AMD ha già stretto numerosi accordi e partnership con dipartimenti del governo, aziende e altri soggetti dell'industria locale. Questa nuova mossa potrebbe dar al chipmaker di Sunnyvale un buon trampolino per tuffarsi nel boom tecnologico del fertilissimo mercato cinese.
TAG: hw
3 Commenti alla Notizia AMD entra nelle scuole cinesi
Ordina