Luca Annunziata

OOXML, una tempesta su ISO

Clima incandescente sulla metodologia di analisi della documentazione Microsoft-ECMA su OOXML: ISO convoca tutti al ballott ma ne escono solo polemiche bollenti. Microsoft: bene così

Roma - Standard ISO sì, standard ISO no: è presto per dirlo. Certo, a giudicare da quanto emerge dalle dichiarazioni di alcuni degli oltre 120 delegati di 37 paesi presenti la scorsa settimana a Ginevra per il ballot resolution meeting (BRM), convocato da ISO per discutere gli ultimi dettagli sulla procedura di approvazione rapida (fast track) di OOXML, la situazione è piuttosto complicata: e per la proposta di standard DIS 29500, vale a dire per OOXML stesso, tira aria di tempesta.

Al centro delle polemiche c'è l'enorme quantità di materiale che avrebbe dovuto essere vagliato durante il BRM: 1.100 proposte di modifiche in cinque giorni, più di 2mila pagine di materiali, una mole di lavoro improba che tuttavia i delegati hanno provato ugualmente a smaltire. Il risultato, secondo quanto è trapelato, è stata la valutazione di circa 200 dei temi sottoposti a revisione: i restanti 900, per i quali non c'era tempo di intavolare una discussione, sono stati tutti riuniti sotto una singola votazione che proponeva di approvare o respingere le raccomandazioni ECMA.

Sempre secondo le indiscrezioni, visto che il verbale e la minuta del BRM restano riservati, il grosso delle nazioni presenti avrebbe optato per l'astensione dalla votazione finale. In alcuni casi, come quello degli Stati Uniti e della Francia, è arrivata persino la bocciatura per la maxi-revisione, a testimonianza probabilmente della scarsa soddisfazione per la qualità e la quantità del lavoro svolto in questa sede.
"Non c'è un motivo razionale per cui si debba avere un limite temporale. Non ho idea di come si possano smaltire 6mila pagine con 3.500 commenti in una settimana: è come tentare di correre una maratona in mezz'ora" ha dichiarato un irritato Frank Farance, capo della delegazione statunitense ed esperto in materia di standard riferendosi al corpus originale della documentazione. "L'80 per cento dei cambiamenti non è stato discusso - ha proseguito - è un bella gatta da pelare: non avevo mai visto niente del genere, e sono in questo settore da 25 anni".

Opinione diffusa è che la procedura rapida di approvazione, la cosiddetta "fast track", abbia mostrato i propri limiti in questa occasione: per Tim Bray, dipendente SUN, sostenitore di ODF e presente come delegato canadese al BRM, si tratta di un "completo e assoluto disastro: non sono un esperto ISO, ma qualunque fosse lo scopo di una procedura fast track di sicuro non era questo". Molto critico anche Andy Updegrove, avvocato attivista per gli standard aperti, che parla di situazione "disgustosa".

Di tutt'altra opinione i rappresentanti Microsoft, nel complesso soddisfatti di come si siano svolte le cose. "Ritengo che il meccanismo abbia funzionato" ha sostenuto Tom Robertson, responsabile per l'interoperabilità e gli standard di Microsoft: "Ci sono state molte occasioni di confronto dallo scorso settembre, e non tutte le questioni necessitavano di essere ridiscusse durante il BRM". Per Robertson, i delegati si sono piuttosto concentrati sulle "materie che contavano di più dal loro punto di vista, sottoponendo gli argomenti trattati ad una revisione rigorosa".

Dello stesso parere anche il program manager di Office, Brian Jones, che parla di un finale di meeting tra "applausi e urla di incoraggiamento", mentre per Jason Matusow - pure lui impegnato nel programma di sviluppo di OOXML - il BRM è stato "un incredibile successo". Pareri non assecondati dalla blogosfera, che si schiera quasi integralmente contro certe procedure ISO e non condivide gli ottimismi di Microsoft.

Su tutto, comunque, prevale l'incertezza sull'esito del voto di fine mese. Difficile stabilire cosa decideranno i membri dell'ISO il 29 marzo, anche se gli osservatori oggi non scommetterebbero sull'approvazione dello standard DIS 29500. Se mancheranno i tre quinti dei voti delle 87 nazioni partecipanti, a Microsoft e al suo Office Open XML non resterà che tentare la strada dell'approvazione ordinaria: un processo che comporterebbe tempi di lavorazione decisamente superiori a quelli fin qui prospettati.

Luca Annunziata
216 Commenti alla Notizia OOXML, una tempesta su ISO
Ordina
  • Il motivo è semplice: MS non lo sUpporta, e non lo sOpporta.
    Da qui la mancata diffusione di ODF.
    Da qui il tentativo di MS di crearsi un suo standard "aperto" e "standard" come OOXML.
    Chi si sta battendo adesso per "l'innovazione" ha la memoria corta:
    - non si ricorda cosa fece MS con HTML, creando estensioni proprietarie non riconosciute dal W3C
    - non si ricorda cosa fece MS con la sua JVM, modificandola a suo piacere (ha anche perso una causa milionaria per questo).

    Ma forse la memoria non è una virtù quando si parla di MS.

    Ciao, iced
    iced
    188
  • condivido in pieno.

    (ma il commento di Guybrush Treepwood resta comunque il miglioreOcchiolino )
  • davvero ben detto!!
    condivido anke la precisazione sul commento threepwood!! A bocca aperta

    tra parentesi: se pensate alle innovazioni, provate a dare un'occhiata alle grandi novità introdotte dalle ultime versioni di internet explorer o windows mail... troverete la navigazione a schede, la casella di ricerca integrata, il filtro per la posta indesiderata (ke x altro nn è neppure degno di conservare tale nome), il supporto per le estensioni e i componenti aggiuntivi.. devo andare avanti?

    ah, un'ultima cosa... iexplorer (da un po' di versioni a 'sta parte), nei confronti di un server http, si identifica così: "Mozilla/4.0 (compatible; MSIE #.#; [...])".. non ho ancora trovato nessuno che sapesse darmene una motivazione sensata.. cos'è, ie intende essere compatibile cn mozilla...??!! oppure l'hanno proprio clonato???Deluso
    non+autenticato
  • poi, se in futuro, dopo avere dimostrato di riuscire
    a rispettare le regole e le leggi, sarà promotrice
    di standard, purché siano standard aperti forse
    diventerà credibile

    ma si tratta di un evento altamente improbabile,
    perché comporta la fine di un monopolio basato
    sui lock-in e non sulla capacità dei innovare
    e che quindi porterebbe l'azienda a perdere
    la concorrenza, semmai accettasse la sfida o
    fosse costretta a farlo
    non+autenticato
  • Gli unici prodotti che supportano bene ODF sono OpenOffice ed i suoi derivati (StarOffice, Lotus Symphony, NeoOffice, e l'add-on per Microsoft Word 2003 sviluppato da SUN).

    KOffice, AbiWord e Google Docs hanno un pessimo supporto per ODF.

    Per validare questa mia affermazione è sufficiente aprire questo documento attraverso il prodotto da testare:

    http://www.jugbari.it/uploads/JUGUsers/provaOdtFra...

    Ah, ho testato con questo documento anche l'add-on per Word 2007 sviluppato (anche) da Microsoft: il supporto a ODF è pessimo. Provare per credere.

    Riferimenti:
    Add-on per Word XP sviluppato da Sun (closed source): http://www.sun.com/software/star/odf_plugin/index....

    Add-on per Word 2007 sviluppato (anche) da Microsoft (open source):
    http://sourceforge.net/projects/odf-converter/
  • - Scritto da: frrancesco
    > Gli unici prodotti che supportano bene ODF sono
    > OpenOffice ed i suoi derivati (StarOffice, Lotus
    > Symphony, NeoOffice, e l'add-on per Microsoft
    > Word 2003 sviluppato da
    > SUN).

    certo staroffice deriva da openoffice
    sisi

    non sai nemmeno di cosa parli, fenomeno
    non+autenticato
  • Ok, ok... OpenOffice deriva dal rilascio del codice sorgente di StarOffice. Attualmente invece le build di StarOffice derivano dal codice di OpenOffice.

    Questo però è inutile all'economia del post: il formato ODF è mal supportato da prodotti che non hanno la base di codice di OpenOffice, nonostante questa sia opensource e disponibile a tutti.

    Leggila così: ODF è ben supportato solo dai pacchetti office che condividono la base di codice con OpenOffice.
  • ehm... il file odt che hai postato è corrotto persino in openoffice...
    non+autenticato
  • inoltre il file odt che hai postato è volutamente corrotto, nel senso che il layout è sfalsato persino in openoffice.

    LOL ma chi vuoi prendere in giro? Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • Non prendo in giro nessuno: il file che ho indicato non è corrotto. E' prodotto con OpenOffice senza alcuna modifica esterna.

    Quello che chiami "layout sfalsato" è semplicemente un box di testo con sfondo trasparente sovrapposto ed in primo piano rispetto alla pagina.

    Il test ha esito positivo se il documento è visualizzato nel prodotto testato in maniera uguale a come viene visualizzato in OpenOffice.

    No, non deve essere "bello da vedere" per passare il test.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 04 marzo 2008 15.13
    -----------------------------------------------------------
  • ah pensavo che il test riguardasse il layout...
    purtroppo (o per fortuna) non posso testarlo su MSoffice
    non+autenticato
  • Aggiornamento:

    La versione 2008 di TextMaker Viewer (un prodotto closed source) apre correttamente il documento di test che ho indicato.

    La precedente versione (la 2006) invece falliva lo stesso test.

    Non mi risulta che TextMaker Viewer condivida codice con OpenOffice.

    Riferimenti
    TextMaker Viewer: http://www.officeviewers.com/
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 04 marzo 2008 16.00
    -----------------------------------------------------------
  • Non è che hai prodotto un documento con un software che usa una versione recente di ODF (OOo 2.3) e i programmi che citi non sono aggiornati alle ultime specifiche?
  • Il documento di riferimento per il mio test è stato creato il 21 febbraio 2007 utilizzando OpenOffice.org 2.1 per Windows su un Athlon XP 64 con Windows 2000 Professional.

    Riferimenti
    Documento di riferimento per il test:
    http://www.jugbari.it/uploads/JUGUsers/provaOdtFra...
  • La 2.1 è come dire... un po' vecchiotta Sorride

    ho risalvato il file con la versione 2.3
    anche se forse sarebbe corretto ricrearlo da zero...

    se qualcuno vuole provare qui c'è il file
    http://www.italianhost.org/public/w2box/download.p...
    non+autenticato
  • Cancellate il thread [OT] Attenti OpenOffice non è sw libero! Ritiro tutte le affermazioni fatte in quel thread. Turconi, in quanto persona suscettibile e soggetta a denunciare, ha espresso altrove la velata intenzione di adire legalmente contro di me, solo perché ho citato delle sue affermazioni invitando poi qualsiasi lettore ad approfondire l'argomento fornendogli tutti i link necessari.
    non+autenticato
  • - Scritto da: OoO
    > Cancellate il thread [OT] Attenti OpenOffice non
    > è sw libero! Ritiro tutte le affermazioni fatte
    > in quel thread. Turconi, in quanto persona
    > suscettibile e soggetta a denunciare, ha espresso
    > altrove la velata intenzione di adire legalmente
    > contro di me, solo perché ho citato delle sue
    > affermazioni invitando poi qualsiasi lettore ad
    > approfondire l'argomento fornendogli tutti i link
    > necessari.

    questa è la dichiarazione di Turconi sul NG it-alt.comp.software.openoffice

    Seguendo il link, mi è capitato di vedere citati, a sproposito e in palese malafede, alcuni miei interventi (e di Paolo Mantovani) su questo newsgroup:

    http://punto-informatico.it/b.aspx?ticks=633402270...

    il thread originale del NG è questo:

    http://it-alt.comp.software.openoffice.computer-e-...

    Volevo perciò avvisare chiunque volesse agire in modo altrettanto ingannevole, usando *mie* parole, che dovrebbe prima informarsi meglio su quale tipo di persona sono: non sono accomodante, non penso che Internet sia il mondo dell'impunibilità, non passo mai sopra a commenti a blog o interventi pubblici fuorvianti che riguardano anche solo di striscio la *mia* persona. Se necessario, come mi è già capitato, arrivo a seguire quella noiosissima procedura che prevede la compilazione di una marea di scartoffie per dare comunicazione di questi fatti a chi di dovere. E non parlo dell'editore De Andreis.

    Se qualcuno pensa che la mia reazione sia decisamente sproporzionata rispetto l'accaduto, quasi come usare un bazooka per uccidere un moscerino, è bene che prenda coscienza della mia totale e incontrollabile avversione verso i moscerini! Occhiolino
    non+autenticato
  • credo che tu sia una persona che va evitata.
    se vuoi denunciami pure.
    -------------------------

    come ho detto ..
    stai facendo su una questione di lana caprina su un prodotto che neuupre tu sviluppi ...

    io non ho seguito la risposta sul blog ..
    ma secondo me sei completamente fuori da ogni logica imprenditoriale.

    poi tu sei cosi' ... e sono completamente e assolutamente FATTI TUOI ...

    compila pure cio che ti pare... secondo me sei solo una persona che in questo caso non sa di cosa parla,, a mio modesto parere.
    non+autenticato
  • - Scritto da: the doc
    > credo che tu sia una persona che va evitata.
    > se vuoi denunciami pure.

    io non sono una persona che denuncia. quando partecipo a una disscussione, sono aperto a qualunque opinione e anche critica. puoi dire di me tutto quel che ti va fino ad arrivare all'insulto personale. io cmq non ti denuncio.

    ho semplicemente preso le affermazioni di uno sviluppatore e quelle di alcuni personaggi italiani per sostenere un malumore attorno a un progetto conosciutissimo e considerato libero. ma evidentemente ho TORTO.

    ma non uso la denuncia per avere ragione. mi bastano le parole.
    non+autenticato
  • - Scritto da: OoO
    > io non sono una persona che denuncia. quando
    > partecipo a una disscussione, sono aperto a
    > qualunque opinione e anche critica. puoi dire di
    > me tutto quel che ti va fino ad arrivare
    > all'insulto personale. io cmq non ti
    > denuncio.

    Una cosa sono le critiche e le opinioni, un altro è riportare in maniera parziale le dichiarazioni di qualcuno, in modo tale da cambiarne il significato.
  • - Scritto da: BlueSky

    > Una cosa sono le critiche e le opinioni, un altro
    > è riportare in maniera parziale le dichiarazioni
    > di qualcuno, in modo tale da cambiarne il
    > significato.

    io non ho modificato una parola. le dichiarazioni di Turconi sono lì a disposizione di tutti. ho fornito i link. io ho semplicemente fatto un collage riportando stralci delle sue dichiarazioni. se avessi avuto intenzione di avvantaggiarmene, non avrei mai fornito i link in modo che chiunque potesse maturare una sua opinione.

    ho già dichiarato a più riprese di essere nel TORTO, perché non potendo affrontare le spese legali scaturenti da una eventuale azione legale non posso dire di avere RAGIONE. ribadisco comunque che nei miei intenti non c'era alcuna malafede. HO FORNITO I LINK DELL'INTERA DISCUSSIONE invitando i lettori del thread a leggerlo:

    Seguite i link sottostanti per maggiori informazioni:
    http://www.linux.com/feature/119689
    http://it-alt.comp.software.openoffice.computer-e-...

    Turconi può accusarmi di tutto, tranne di non aver fornito al lettore i riferimenti alle dichiarazioni ORIGINALI.
    non+autenticato
  • - Scritto da: OoO
    > - Scritto da: BlueSky
    >
    > > Una cosa sono le critiche e le opinioni, un
    > altro
    > > è riportare in maniera parziale le dichiarazioni
    > > di qualcuno, in modo tale da cambiarne il
    > > significato.
    >
    > io non ho modificato una parola.

    ho anche riportato interamente i periodi citati senza eliminare o modificare una sola lettera al suo interno.
    non+autenticato
  • ah ora lo ho visto
  • che diavolo stai dicendo?
  • - Scritto da: freeeak
    > come da titolo...

    hmm... possibile...
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 15 discussioni)