Il Pentagono delimita Google Maps

La Difesa non intende subire passivamente la raccolta sistematica di fotografie a livello della strada delle installazioni militari

immagini ad alzo zero Roma - Google Maps finisce ancora una volta nel mirino delle autorità militari. Questa volta è il Pentagono a muoversi dopo aver scoperto sui servizi street view del colosso del search immagini considerate troppo dettagliate della base di Fort Sam Houston in Texas.

"Le immagini - si legge in una nota diffusa dalla Difesa statunitense - includono una vista a 360 gradi dell'area che comprende punti di controllo, installazioni di protezione, quartier generale, servizi e aree sociali". In altre parole, dicono i militari, quelle fotografie rappresentano un pericolo.

Ma se il Pentagono si chiede come sia possibile che Google abbia proceduto alla raccolta di immagini di questo tipo, il colosso di Mountain View ha immediatamente replicato parlando di "un errore". La policy di Google, viene ripetuto in queste ore, è di evitare l'inserimento di immagini dettagliate di installazioni così "sensibili".
Google si dice disponibile a rimuovere su richiesta qualsiasi immagine il Pentagono ritenga inadatta, ma è una policy che va stretta ai militari, che vorrebbero evitare a monte la pubblicazione di cose di questo tipo. Per ora un team dell'Esercito statunitense sta controllando il database immagini messo a disposizione da Google.
25 Commenti alla Notizia Il Pentagono delimita Google Maps
Ordina
  • Ave.

    Certo è sconvolgente, nel 2008, continuare a chiedersi se esistono ancora delle nazioni che vorrebbero invadere un'altra nazione militarmente....ma purtroppo la risposta è ancora SI' !!!

    Ci sono ancora delle nazioni che si illudono di poter conquistare il pianeta; militarmente, economicamente o culturalmente.

    In realtà il Pianeta intero E' GIA' nelle mani di qualcuno.

    Qualcuno che non sta "sul palcoscenico", qualcuno che sfugge "alla luce dei riflettori"...anzi che dirige e gestisce DOVE vanno puntati.

    Queste piccole forme di DISINFORMAZIONE sono proprio l servizio di questi sconosciuti; devono avvalorare la tesi che "il mondo è in pericolo" e che bisogna proteggerlo MILITARMENTE.
    Da quì poi....le spese ed i finanziamenti militari.

    I Militari sono una "facciata"....chi sta dietro le quinte sono i "burrattinai".

    A presto
    Nilok
    Nilok
    1925
  • google street view non è altro che una collezzione di foto scattate dal piano stradale...

    tutto quello che c'è in google street view può essere benissimo visto da un pedone a passeggio.

    non vedo quali segreti militari importanti possano essere ottenuti in questo modo.
  • - Scritto da: MircoM
    > google street view non è altro che una
    > collezzione di foto scattate dal piano
    > stradale...
    >
    >
    > tutto quello che c'è in google street view può
    > essere benissimo visto da un pedone a
    > passeggio.
    >
    > non vedo quali segreti militari importanti
    > possano essere ottenuti in questo
    > modo.

    In realtà si parla di google maps.
    Comunque indipendente da questo, mi sorprende non poco che i "terroristi" aspettino che google fotografi i bersagli sensibili prima di attaccare, questo dovrebbe quindi aver portato circa 2000 anni di pace assoluta (dovuta all'assenza di foto satellitari)...
    Sinceramente non me ne ero accorto ma evidentemente non guardo troppa tv
    non+autenticato
  • mhhh... non so di quale notizia stia parlando tu... ma in quella che ho letto io si parla di street view...

    dall'articolo:

    Questa volta è il Pentagono a muoversi dopo aver scoperto sui servizi street view del colosso del search immagini considerate troppo dettagliate della base di Fort Sam Houston in Texas.

    ----

    per il resto concordo.
  • Mi rispondo da soloA bocca aperta

    leggendo da altre fonti (slashdot, nella fattispecie, http://slashdot.org/articles/08/03/07/142259.shtml) pare che una delle street view car di Google abbia richiesto il permesso di entrare nella installazione militare.

    la cosa strana è che i militari il permesso lo hanno accordato (!!!!)

    ora, non so chi di voi abbia visto uno dei mezzi che usa google per fare le foto da utilizzare nel servizio street view. io ho avuto la fortuna di vederne una a Boston (la fortuna non era tanto vedere la macchina di google, quanto essere a Boston, ovviamenteSorride )

    sembra una macchina normale, se si fa eccezione per il palo alto circa un metro che si trova piantato sul tettuccio della macchina stessa. occorre anche chiudere un occhio sui 4 obiettivi di altrettante macchine fotografiche digitali attaccate in cima al suddetto palo. insomma, per farla breve non passa propriamente inosservata, anzi...

    ---

    google: ciao esercito, posso entrare e fotografare tutto quello che vedo in questa base militare?

    esercito: ma certamente!

    mesi dopo

    esercito: ciao google. ti ricordi le immagini della base militare che ormai sono già on-line e che sono state certamente già viste da chiunque avesse qualche strana intenzione? ecco, mi sono accorto che ritraggono obiettivi sensibili, potresti toglierle?
  • - Scritto da: MircoM
    > google street view non è altro che una
    > collezzione di foto scattate dal piano
    > stradale...
    >
    >
    > tutto quello che c'è in google street view può
    > essere benissimo visto da un pedone a
    > passeggio.
    >
    > non vedo quali segreti militari importanti
    > possano essere ottenuti in questo
    > modo.


    si parla pur sempre di americani...A bocca aperta
  • - Scritto da: guidoz

    >
    > si parla pur sempre di americani...A bocca aperta

    Si, quelli che hanno inventato Google. E Internet.

    Tu cosa hai inventato? La cacca che hai appena fatto non conta.A bocca aperta
    non+autenticato
  • il telefono...
    non+autenticato
  • - Scritto da: MegaJock
    > - Scritto da: guidoz
    >
    > >
    > > si parla pur sempre di americani...A bocca aperta
    >
    > Si, quelli che hanno inventato Google. E Internet.
    >
    > Tu cosa hai inventato? La cacca che hai appena
    > fatto non conta.
    >A bocca aperta


    il bello di questo forum è che all'ironia viene dato il giusto peso e non si vedono mai troll da ste partiCon la lingua fuori
  • - Scritto da: MircoM
    > google street view non è altro che una
    > collezzione di foto scattate dal piano
    > stradale...
    >
    >
    > tutto quello che c'è in google street view può
    > essere benissimo visto da un pedone a
    > passeggio.
    >
    Pianificare un attacco comporta eseguire delle attivita' di preparazione che possono essere rivelate dai sistemi di monitoraggio(telecamere, probing RF, etc...). Se invece quelle informazioni sono gia' disponibili, ad esempio su internet, l'attacco puo' essere pianificato senza lasciare traccia.

    hola
    non+autenticato
  • mah... dubito che questo sia il problema. normalmente google street view fotografa posti pubblici (e anche molto frequentati, dato che si tratta delle vie dei centri delle principali città) quindi è impossibile tracciare i movimenti di chiunque passi.


    leggendo la news da altre fonti, si evince che l'esercito aveva dato il permesso a google di fotografare obiettivi sensibili, e che solo dopo abbiano chiesto di rimuovere le immagini già pubblicate.

    viene da chiedersi come sia venuto loro in mente di dare il permesso a google di fotografare obiettivi sensibili in prima sitanza...
  • - Scritto da: MircoM
    > mah... dubito che questo sia il problema.
    > normalmente google street view fotografa posti
    > pubblici (e anche molto frequentati, dato che si
    > tratta delle vie dei centri delle principali
    > città) quindi è impossibile tracciare i movimenti
    > di chiunque
    > passi.
    >
    >
    > leggendo la news da altre fonti,

    emhh selezionale meglio, ovunque (wired bb ecc) non si dice questoOcchiolino
    non+autenticato
  • venivano sempre censurare dai militari abbuiando le zone militari...
    Adesso su Google Map si possono osservare, ad esempio, con ampio dettaglio tutte le basi militari americane in Italia.
    Sicuramente è bello per i cittadini poter vedere ciò sta sul proprio territorio, ma pensando a possibili attentati la questione è sicuramente delicata.
    Penso che invitabilmente Google Maps verrà presto o tardi oscurato nelle zone "sensibili" ...di tutto il mondo.
    non+autenticato
  • Dico, se ne accorgono solo ORA??
    Io non guardo tanto google maps, ma che le zone sensibili non fossero visibili lo davo già per scontato...

    La mia stima all'intelligenza umana ha subito un altro duro colpo...
  • > venivano sempre censurare dai militari abbuiando
    > le zone militari...
    Poveri spioni... Adesso possiamo ficcare il naso anche a casa loroA bocca aperta
    non+autenticato
  • contenuto non disponibile
  • - Scritto da: uomo comune

    > Sicuramente è bello per i cittadini poter vedere
    > ciò sta sul proprio territorio, ma pensando a
    > possibili attentati la questione è sicuramente
    > delicata.

    Ma figuriamoci!
    In due ore posso pianificare 10 attentati
    anche ignorando totalmente la planimetria della
    base, a meno che non si trovi 30 metri sottoterra.

    La maggior parte delle misure di sicurezza
    sono fumo negli occhi: servono a dare
    un (falso) senso di sicurezza, o a convogliare
    l'idea che ci sia bisogno di un sistema di
    sicurezza, ovvero di maggior controllo.

    Per esempio, tutti i controlli di sicurezza
    che fanno sugli aerei sono semplicemente
    risibili: possono fermare (non sempre!)
    un potenziale attentatore sprovveduto,
    ma se uno ci si mette di buzzo buono un
    sistema lo trova, specialmente se non gli
    importa nulla vivere...

    ciao,
    g.
    non+autenticato
  • Quando hai finito la partita a Splinter Cell ricordati di spegnere la play mi raccomando.


    - Scritto da: un informatic o
    > - Scritto da: uomo comune
    >
    > > Sicuramente è bello per i cittadini poter vedere
    > > ciò sta sul proprio territorio, ma pensando a
    > > possibili attentati la questione è sicuramente
    > > delicata.
    >
    > Ma figuriamoci!
    > In due ore posso pianificare 10 attentati
    > anche ignorando totalmente la planimetria della
    > base, a meno che non si trovi 30 metri sottoterra.
    >
    > La maggior parte delle misure di sicurezza
    > sono fumo negli occhi: servono a dare
    > un (falso) senso di sicurezza, o a convogliare
    > l'idea che ci sia bisogno di un sistema di
    > sicurezza, ovvero di maggior controllo.
    >
    > Per esempio, tutti i controlli di sicurezza
    > che fanno sugli aerei sono semplicemente
    > risibili: possono fermare (non sempre!)
    > un potenziale attentatore sprovveduto,
    > ma se uno ci si mette di buzzo buono un
    > sistema lo trova, specialmente se non gli
    > importa nulla vivere...
    >
    > ciao,
    > g.
    non+autenticato
  • - Scritto da: merced
    > Quando hai finito la partita a Splinter Cell
    > ricordati di spegnere la play mi
    > raccomando.

    E' molto più vero di quanto tu non creda
    non+autenticato
  • scusate la mia mancanza di tatto ma, andate a fare in... voi insieme ai militari di tutto il mondo e le loro zone sensibili.
    non+autenticato
  • Non dire gatto..se non ce l'hai nel sacco
    non+autenticato