Beatles su iTunes? Tutto da rifare

Apple Inc. smentisce le indiscrezioni del Daily Mail sulle dichiarazioni di Paul McCartney

Roma - Il teatrino sulla discesa in campo dei Beatles, ossia sulla possibilità che i brani dei Fab Four vengano messi finalmente in vendita negli store online, in particolare i Tunes, a quanto pare non ha ancora trovato una conclusione. Nelle scorse ore Apple Inc. ha smentito la notizia diffusa dal Daily Mail secondo cui sarebbe già stato firmato un accordo con Apple iTunes.

In una nota che viene ripresa da più parti in queste ore, la battagliera detentrice di molti dei diritti su quelle musiche ha affermato che "non ci sono novità" su questo fronte e che qualsiasi altra informazione è priva di fondamento.

Va detto che Steve Jobs, patron della Apple di iTunes, aveva già dichiarato nel recente passato di attendersi i Beatles online entro pochi mesi. Forse è vero che, come aveva riportato il Daily Mail, Paul McCartney sia intenzionato a far compiere il grande passo a quel che rimane della band, ma appare evidente che l'accordo tra tutte le parti coinvolte non sia quantomeno ancora stato firmato.
Tutto questo naturalmente contribuisce a creare attesa, un'attesa che dura almeno da tre anni e che lo stesso McCartney di quando in quando rinfocola con dichiarazioni di "imminenza".

I fan aspettano fiduciosi mentre milioni di utenti continuano a distribuire e scaricare illegalmente in tutto il Mondo l'intera collezione dei Beatles sulle reti del P2P.
4 Commenti alla Notizia Beatles su iTunes? Tutto da rifare
Ordina