Firenze, 400 appartamenti ora hanno il telefono

Ci sono voluti molti mesi per i residenti di via Castelnuovo Tedesco per ottenere l'allaccio del telefono. Lo ha denunciato ADUC. Telecom Italia a Punto Informatico: non ci limitiamo a scusarci

Firenze - Ci sono voluti molti mesi ai residenti di un grosso condominio di via Castelnuovo Tedesco, a Firenze, per ottenere l'allaccio del telefono. Un problema denunciato dall'Associazione degli utenti e dei consumatori ADUC e che ha riguardato un complesso di 400 appartamenti.

La prima richiesta di allaccio, spiega ADUC, è stata avanzata nel febbraio del 2007. "Tutti senza telefono per mesi e mesi - accusa l'Associazione - nonostante gli impegni anche scritti di Telecom che sarebbe obbligata all'attivazione della linea base entro dieci giorni o, in caso di problemi tecnici, all'indicazione puntuale della data di risoluzione dei problemi come prevedono le Condizioni generali d'abbonamento. Solo all'inizio di marzo 2008 i telefoni hanno cominciato a squillare".

Una situazione che, secondo ADUC, a Firenze si ripete. In più in questo caso, sostiene l'Associazione, "ad alcuni condomini, che avevano chiesto il trasloco, il servizio non è stato attivato perché nei mesi scorsi avevano smesso di pagare il canone".
Telecom Italia, raggiunta da Punto Informatico, ha dichiarato di "volersi scusare con i propri clienti per il disagio arrecato", spiegando a PI che quanto accaduto è dovuto ad un intervento che "ha richiesto un'elaborata pianificazione e implementazione dell'infrastruttura di rete". Non solo, spiega l'azienda, Telecom come da Carta dei Servizi ha già "previsto il rimborso del canone di abbonamento per i mesi di mancato servizio a favore dei clienti che avevano richiesto il trasloco della linea telefonica continuando a corrispondere regolarmente il canone".

Secondo ADUC le difficoltà negli allacci riguardano anche altre zone, sia semicentrali che in provincia. A detta dell'associazione, molti episodi non emergono anche perché chi subisce un disservizio spesso si muove soltanto dopo settimane in cui non ha avuto disponibilità del telefono.
12 Commenti alla Notizia Firenze, 400 appartamenti ora hanno il telefono
Ordina
  • ma come? "Telecom come da Carta dei Servizi ha già "previsto il rimborso del canone di abbonamento per i mesi di mancato servizio a favore dei clienti che avevano richiesto il trasloco della linea telefonica continuando a corrispondere regolarmente il canone".
    Telecom deve pagare i danni ed in maniera esemplare;
    basta con queste manfrine con l'ADUC e simili, che facciano meglio il loro mestiere!
    La Telecom occupa nei confronti dei clienti una posizione dominante ed è quindi più responsabile, altro che staccare o non allacciare la linea a chi ha smesso di pagare per un servizio che non viene erogato; BASTA!
  • se solo la telecom non avesse il monopoli su tutto ciò che riguarda il settore telefonia fissa...
  • Leggete bene il contratto della linea telefonica telecom, in caso di ritardo nell'allacciamento telecom è tenuta a pagare lei a voi il canone!! Altro che rimborso!! Ora non mi ricordo il dettaglio ma vi consiglierei di dare un'occhiata approfondita al contratto
    non+autenticato
  • Io sto aspetando l'arrivo della banda larga via radio (se ci sarà) per staccare del tutto il cavo Telecom e portare il numero fisso su Vodafone Casa.
    non+autenticato
  • Non è così economica.
    In Italia, solo metterlo nel c..o agli italiani è economico..
    non+autenticato
  • Io abito in un paese abbastanza centrale e servito. Nel mio palazzo (gruppo di 4 con in totale una 20a di appartamenti) hanno chiesto OTTO mesi per una linea telefonica. A 10 mt dalla mia finestra ci sono altre case già fornite.
    Non mi hanno detto subito 8 mesi: aspettano a rinviare l'appuntamento il giorno stesso, e di 3 mesi in tre mesi (solo all'inizio di uno solo: quando l'operatore mi chiedeva di inserire l'apparecchio nella presa e comporre certi numeri ... mancava tutto il cavo!).
    Alla mia richiesta di spiegazioni hanno riferito che necessitavano scavi, permessi ... Ho chiamato il comune che mi ha confermato l'assenza di richieste e di lavori in attesa. Altra lettera, la scusa è "potenziamento della linea".
    La mia situazione è comunque comune ad altre abitazioni / comuni della zona (parlo di COMO!).
    Terzo mondo informatico e non solo.
  • Idem

    - Scritto da: The Raptus
    > Io abito in un paese abbastanza centrale e
    > servito. Nel mio palazzo (gruppo di 4 con in
    > totale una 20a di appartamenti) hanno chiesto
    > OTTO mesi per una linea telefonica. A 10 mt dalla
    > mia finestra ci sono altre case già
    > fornite.
    > Non mi hanno detto subito 8 mesi: aspettano a
    > rinviare l'appuntamento il giorno stesso, e di 3
    > mesi in tre mesi (solo all'inizio di uno solo:
    > quando l'operatore mi chiedeva di inserire
    > l'apparecchio nella presa e comporre certi numeri
    > ... mancava tutto il
    > cavo!).
    > Alla mia richiesta di spiegazioni hanno riferito
    > che necessitavano scavi, permessi ... Ho chiamato
    > il comune che mi ha confermato l'assenza di
    > richieste e di lavori in attesa. Altra lettera,
    > la scusa è "potenziamento della
    > linea".
    > La mia situazione è comunque comune ad altre
    > abitazioni / comuni della zona (parlo di
    > COMO!).
    > Terzo mondo informatico e non solo.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)