Keith Uncapher è morto

Pioniere di internet, considerato uno dei padri della rete, Uncapher è stato stroncato da un attacco di cuore a 80 anni. Decisivo il suo ruolo

Los Angeles (USA) - Una figura di spicco che ha dato molto alla rete e alla sua costruzione, il cui ruolo viene ribadito con forza in queste ore da chi ha avuto la fortuna di lavorare con lui. Questo il profilo essenziale di Keith W. Uncapher, vicepresidente della "Corporation for National Research Initiatives" e professore emerito di ingegneria informatica presso la "University of Southern California", deceduto nei giorni scorsi in seguito ad un attacco di cuore.

Nato nel 1922, pioniere dell'informatica, negli anni '60 Uncapher diede vita al JOSS System, il primo apparato per la condivisione del tempo di lavoro nel mondo della matematica. Presso la RAND Corporation ha anche lavorato su progetti di spicco come il riconoscimento digitale dei caratteri grafici e la tecnologia di packet switching. Nel 1972 ha fondato l'Information Sciences Institute (ISI) presso la University of Southern California il cui staff è passato negli anni da tre persone a 240 nel lavoro su numerose tecnologie spesso al servizio del Dipartimento della Difesa americano.

All'ISI furono sviluppati i concetti e i progetti essenziali al mantenimento dei domini internet.
Ad Uncapher negli anni '80 si deve una parte importante nella realizzazione di MOSIS, un agente informatico capace di facilitare la vita agli sviluppatori di chip e nel 1986 insieme a Vinton Cerf e a Robert Kahn, Uncapher ha fondato la "Corporation for National Research Initiatives" di cui è stato a lungo vicepresidente.
TAG: mondo
2 Commenti alla Notizia Keith Uncapher è morto
Ordina