Luca Annunziata

Google Summer of Code, selezionati i progetti

Scelte le organizzazioni che seguiranno gli sviluppatori. Sono più del previsto. La manifestazione di BigG prosegue spedita, con qualche novità

Roma - È giunto nelle scorse ore da Mountain View l'elenco dei 175 progetti selezionati per l'edizione 2008 della Google Summer of Code. Visto il numero molto alto di adesioni, oltre 500 organizzazioni si erano fatte avanti per proporre le proprie idee, quelli di BigG hanno voluto premiare tanto successo selezionando 25 progetti in più dei 150 inizialmente previsti. E ora, toccherà agli studenti.

Google Summer of Code, selezionati i progettiRispetto alla scorsa edizione, quest'anno c'è una novità nel calendario. Invece di dare subito il via alle iscrizioni dei partecipanti, i ragazzi avranno sette giorni di tempo per studiare l'elenco delle organizzazioni ammesse e i loro rispettivi progetti presentati: potranno cioè sfruttare questa settimana per entrare in contatto con i possibili futuri referenti, approfondire le questioni legate ai vari compiti da assegnare e magari stabilire in anticipo variazioni rispetto a quanto proposto.

Dal 24 marzo si darà poi il via alle vere iscrizioni degli studenti, che dovranno indicare quale organizzazione scelgono come mentore e quale progetto intendono seguire. C'è anche spazio per proposte originali, che si discostino da quanto indicato in precedenza, e in tal senso i consigli in rete non mancano: estensioni per Firefox, backup per i servizi Google, podcast, drag'n'drop per Wordpress, strumenti contro lo spam, e tanti altri.
Non resta che rimboccarsi le maniche e lasciare libera la fantasia. Il 14 aprile verranno assegnati i "compiti per le vacanze", e poi ci sarà tempo fino al 18 agosto per portare a termine i progetti assegnati. I partecipanti riceveranno una borsa di studio da 3mila euro e una maglietta che attesa la loro partecipazione al Google Summer of Code 2008.

Luca Annunziata

(fonte immagine)
14 Commenti alla Notizia Google Summer of Code, selezionati i progetti
Ordina
  • il GSoC è un ottima occasione per accelerare un pochino lo sviluppo di Haiku (già OpenBeOS). Haiku ha già partecipato lo scorso anno con ottimi risultati,speriamo che quest'anno siano in grado di replicare!
    non+autenticato
  • Complimenti ai 175 partecipanti e ai 500 che hanno fatto richiesta,

    In cambio di una borsa di studio (una o 150 non fa differenza) e una maglietta Google ottiene:

    500 idee più o meno buone (500!)
    175 idee molto buone e
    in più gliele realizzano anche...

    Bravi.
    Aiutiamo questo mecenate pechè ne ha bisogno in questo periodo di crisi.
    non+autenticato
  • Sono daccordo con te, questi sparano nel mucchio, perchè altrimenti avrebbero selezionato tra i tanti almeno 10 progetti ritenuti realmente ottimi e li avrebbero finanziati con qualche centinaio di milioni di euro, tanto i dindi non gli mancano. Invece non sanno neanche loro su quale progetto puntare ed allora sfruttano migliaia di cervelli dando poche briciole in cambio (3000 dolari sono una quisquiglia).
    non+autenticato
  • ricordiamo che per il nuovo logo di FireFox 3 daranno 250 euro in buoni acquisto!
    (che tireranno su prontamente vendendo sul sito 10 maglie con quel logo stampato... tutto il resto è guadagno)
    Mica scemi!
  • - Scritto da: Nicola
    > In cambio di una borsa di studio (una o 150 non
    > fa differenza) e una maglietta Google
    > ottiene:

    Credo che sia corretto scrivere tutti noi otteniamo.

    >
    > 500 idee più o meno buone (500!)
    > 175 idee molto buone e
    > in più gliele realizzano anche...

    E anche qui: ce le realizzano anche.
    Teo_
    2666
  • questo si chiama sfruttamento di cervelli.
    Che bello poter andare a dire "io ho preso 3000 euro da Google per quell'idea" e sentirsi rinfacciare che poi loro stanno facendo un servizio che gli porta degli introiti che non li tiri su in tutta la tua vita!
    Veramente geniale regalare.
    Se riuscite a campare di ringraziamenti, vi prego, insegnatemi come fare.
  • - Scritto da: Renji Abarai
    > questo si chiama sfruttamento di cervelli.
    > Che bello poter andare a dire "io ho preso 3000
    > euro da Google per quell'idea" e sentirsi
    > rinfacciare che poi loro stanno facendo un
    > servizio che gli porta degli introiti che non li
    > tiri su in tutta la tua
    > vita!
    > Veramente geniale regalare.
    > Se riuscite a campare di ringraziamenti, vi
    > prego, insegnatemi come
    > fare.
    Io ti parlo solo per la parte di Summer of Code che conosco: uso il CMS Joomla! che ha visto buoni miglioramenti anche grazie a questa inziativa. Drupal una altro CMS nel 2007 ha raccolto da 10.000 dollari come donazione ed altri 100.000 sono andati agli studenti che hanno prodotto progetti per Drupal.
    Ti rode che queste idee vengano sfruttate da Google. Mi dispiace per te.
    È vero che si fa molta pubblicità con questa iniziativa e ha molti vantaggi in ricerca e sviluppo, ma la vedo un’inziativa virtuosa, dove anche il mondo open source ha molti benefici.
    Teo_
    2666
  • 1) i progetti sono Open Source
    2) questa e' una cosa che fa curriculum...

    quindi:
    ci guadagna la comunità in generale
    ci guadagna doppiamente chi ci va
    non+autenticato
  • far curriculum non conta. Erano gli stessi commenti che avrei fatto io quando studiavo. Peccato che prima o poi si entri nel mondo del lavoro.
  • - Scritto da: Renji Abarai
    > Peccato che prima o poi si entri nel mondo del
    > lavoro.
    Clicca per vedere le dimensioni originali
    Teo_
    2666
  • Altro troll...
    I progetti DEVONO essere opensource al 100%
    Google finanzia di tasca sua codice per tutta l'umanità e molti progetti utili si sono sviluppati grazie a google code.

    Ma d'altronde qualche linuxiano talebano pensa che i programmi crescano sugli alberi...
    Che tristezza.
    non+autenticato
  • - Scritto da: pipocchio
    > Altro troll...
    > I progetti DEVONO essere opensource al 100%
    > Google finanzia di tasca sua codice per tutta
    > l'umanità e molti progetti utili si sono
    > sviluppati grazie a google
    > code.

    quoto

    > Ma d'altronde qualche linuxiano talebano pensa
    > che i programmi crescano sugli
    > alberi...
    > Che tristezza.

    questa non l'ho capita.

    ;)
    non+autenticato
  • Noi muli dell'open source non andiamo mai in vacanza.
    non+autenticato