HP investe nel customer care

Offrire un servizio migliore ai consumatori. Con un occhio particolare per l'utenza domestica

Milano - Con una nota, HP ha fatto sapere di aver avviato quello che definisce "l'investimento più elevato della sua storia nel servizio di assistenza tecnica ai consumatori, finalizzato a offrire agli utenti domestici un supporto più rapido ed efficace per l'utilizzo dei prodotti HP".

Saranno otto i nuovi call center che verranno istituiti in tutto il mondo per offrire ai clienti gli strumenti per "riprendere velocemente l'attività con cui hanno riscontrato problemi, che si tratti di una stampa fotografica o di una comunicazione online con gli amici".

L'investimento, spiega il comunicato, sarà suddiviso in tre aree: "Una nuova infrastruttura che offra assistenza ai clienti in 132 Paesi e in 31 lingue; otto nuovi call center, di cui tre negli Stati Uniti e altri cinque sparsi per il mondo; un programma pilota di formazione degli addetti all'assistenza e una maggiore disponibilità di strumenti tecnologici indispensabili".

La nuova infrastruttura tecnologica che sta alla base del servizio di assistenza HP comprende una guida interattiva alla risoluzione dei problemi, che aiuta gli operatori del Customer Service a identificare rapidamente le criticità e le modalità di intervento consigliate. Gli addetti a questo servizio possono inviare ai clienti istruzioni dettagliate e complete di grafica tramite e-mail, affinché l'utente in difficoltà possa seguirle man mano o farvi riferimento successivamente.
Il potenziamento dell'infrastruttura tecnologica per il servizio di assistenza HP ha preso il via l'anno scorso in Indonesia, evolvendosi progressivamente fino ad estendersi in Europa, Medio Oriente, Africa, Canada e America Latina. HP sta anche ampliando l'accesso a Instant Care, la funzione di controllo a distanza che - con il consenso del cliente - permette agli addetti del servizio assistenza di entrare nel desktop di un utente per risolverne i problemi.