Ubuntu 8.04, sboccia la prima beta

Manca solo un mese alla versione finale e ora Ubuntu 8.04 Ŕ disponibile per il download nella sua prima versione beta. Di particolare interesse la nuova Kubuntu, che include il neonato KDE 4.0

Roma - A scandire le poche settimane che ancora rimangono al rilascio ufficiale di Ubuntu 8.04, il team di sviluppo della celebre distribuzione Linux ha recentemente distribuito la prima beta del rinnovato sistema operativo.

Nota in codice come Hardy Heron, la nuova release della distribuzione sponsorizzata da Canonical godrà del supporto esteso: questo avrà durata triennale per la versione desktop e durata quinquennale per quella server.

Oltre ad un aggiornamento dei pacchetti software integrati nella distribuzione, Ubuntu 8.04 includerà anche un'interfaccia grafica dal look rinnovato e alcuni nuovi strumenti per la gestione del sistema. Tra i componenti aggiornati vi saranno GNOME 2.22, il kernel Linux 2.6.24, Firefox 3 e Wubi, un tool che permette di installare e disinstallare Ubuntu (o una delle sue varianti) come una qualsiasi applicazione di Windows, senza la necessità di modificare le partizioni del proprio PC.
La versione 8.04 acquista una valenza particolare per Kubuntu, la versione di Ubuntu basata sul desktop environment KDE, e questo perché sarà la prima versione ad integrare il giovanissimo - e ancora in piena fase di maturazione - KDE 4.0. Va detto che Kubuntu 8.04 non costringerà i propri utenti a migrare versione il nuovo KDE: chi lo desidera potrà continuare ad utilizzare il precedente KDE 3.5.9.

La versione finale di Ubuntu è attesa per il 24 aprile. Nel frattempo, chi lo desidera può scaricare l'attuale beta dai link forniti in questa pagina, con l'avviso che si tratta ancora di una versione destinata a tester e sviluppatori. Alcuni screenshot di Ubuntu e Kubuntu 8.04 Beta sono stati pubblicati qui.
249 Commenti alla Notizia Ubuntu 8.04, sboccia la prima beta
Ordina
  • Io L'ho installata l'altro ieri, bella release. Devono essere corretti ancora qualche bug...però in fin dei conti ci sono stati dei progressi..Io personalmente mi sono imbattuto nel bug #195308 che inizialmente mi ha fatto impazzire...ma poi sono riuscito a risolvere la situation...Firefox 3 non è molto stabile..Ubuntu è una distro molto bella, un po' pesante, ma comunque piacevole da usare, aspetto con ansia la release hardy ufficiale...
    non+autenticato
  • Forse mi sbaglio ma per me della famiglia *ubuntu la migliore al momento resta la 6.06 server... e non so se la 8.04 riuscirà ad avere le stesse carte in regola (anche se mi auguro di si).

    Personalmente sul pc di casa e sul notebook convivono allegramente vista ed ubuntu 7.10 desktop, però se devo mettere su una macchina per gusto e per sicurezza metterei in piedi una CentOS 5.1...

    Gusti personali però!
    non+autenticato
  • centos fa ridere con quei kernel stra-patchati da RHEL hanno più bug che fixes... e poi hanno dei repository semplicemente scarni...

    Debian... sono 21 CD. hanno pacchettizzato pure lo scarico del mio gabinetto

    La vera sicurezza la fa una bella distro hardened o meglio ancora CiccioBSD.

    yum install gnupg (20minuti a calcolare, su un quad xeon)
    non+autenticato
  • Avevo letto da qualche parte che KDE 4.0 sarebbe stato incompatibile col Long Term Support di Canonical... che fregatura!!

    Però non ho capito se questo discorso vale anche per KDE 3.5.9
    non+autenticato
  • - Scritto da: Cittadino Inka...
    > Avevo letto da qualche parte che KDE 4.0 sarebbe
    > stato incompatibile col Long Term Support di
    > Canonical... che fregatura!!

    Mi sembra una decisione corretta: KDE4 non è ancora così 'collaudato' da garantire un'assoluta stabilità in ogni situazione.

    > Però non ho capito se questo discorso vale anche
    > per KDE 3.5.9

    Non ne sono sicuro, ma sembra che Kubuntu non sia LTS, nemmeno con KDE 3.5.9, anche se spero di sbagliarmi.
  • Che io sappia "questa" versione di Kubuntu verrà rilasciata non lts solo perché Kde4 ha apportato molti cambiamenti che non sono ancora stati perfettamente integrati. Con il tempo, le cose dovrebbero tornare normali.

    du.demon
    non+autenticato
  • Si mi sembra che Kubuntu ardy non sarà LTS
    non+autenticato
  • a quanto ho letto io no, il kde3 sarà sotto lts
    non+autenticato
  • - Scritto da: Cittadino Inka...
    > Avevo letto da qualche parte che KDE 4.0 sarebbe
    > stato incompatibile col Long Term Support di
    > Canonical... che
    > fregatura!!
    >
    > Però non ho capito se questo discorso vale anche
    > per KDE
    > 3.5.9

    Kubuntu in toto non dovrebbe essere LTS:

    - La versione KDE 4 usa KDE 4.0 ancora troppo immaturo per avere un supporto di 3 anni
    - La versione KDE 3 si porterebbe dietro un DE che entro breve tempo (non so quanto ma sicuramente prima di 3 anni) verrebbe abbandonato definitivamente in favore del 4
    non+autenticato
  • Poi vi lamentate della Microsoft!
    Linux si comporta esattamente allo stesso modo!

    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pinco Pallino
    > Poi vi lamentate della Microsoft!
    > Linux si comporta esattamente allo stesso modo!

    In che modo?
  • - Scritto da: www.aleksfalcone.org
    > - Scritto da: Pinco Pallino
    > > Poi vi lamentate della Microsoft!
    > > Linux si comporta esattamente allo stesso modo!
    >
    > In che modo?

    Se non lo capisci allora sei un utonto.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pinco Pallino
    > Se non lo capisci allora sei un utonto.

    Capito.
    Non hai ancora compiuto tredici anni, come puoi articolare risposte sensate?
  • Dismettere i Sistemi operativi dopo 3 o 5 anni di supporto.

    Peccato che si possa aggiornare gratuitamente alla versione più recente.

    Mi piacerebbe fare altrettanto del mio Windows 2000 Server.



    Fan Atari
  • Avete veramente rotto le palle con sta storia della distro per utonti. Cos'è un utonto? Uno che non sa ricompilare un kernel? Uno che non sa cercarsi e caricarsi i moduli da solo? O magari uno che continua a dar aria ai denti (o alle dita) scrivendo stronzate in un forum mentre installa a mano dbus e hal?
    Uso Ubuntu da poco, appena uscita Gutsy, mi da pacchetti e aggiornamenti stabili, automatizzazione di molti processi noiosi e banali, consumi accettabili, ...
    Se poi c'è da effettuare operazioni un attimo più complesse allora prendo la shell e vfc (e in questo caso dove sarebbe la parte da utonti?A bocca aperta), ma con Ubuntu riesco ad USARE IL COMPUTER.
    Aspetto numerosi commenti dei lameri che han scritto fin'ora..
    non+autenticato
  • Questa è la solita dimostrazione che molti di quelli che usano linux lo fanno per anti-conformismo...non appena una distro diventa "popolare" ecco che si verifica una dissonanza cognitiva, e cambiano comportamento (ossia cambiano distro), per poter primeggiare come al solito rispetto alla "massa".
    Se tutti di botto iniziassero ad usare slackware, quelle piccole persone passerebbero a gentoo.....ed ecco che Ubuntu diventa magicamente il "nuovo" nemico, alla pari di Windows, l'OS per utonti...odio le mode, soprattutto dove meno dovrebbero esserci, in informatica!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Gauss
    > Questa è la solita dimostrazione che molti di
    > quelli che usano linux lo fanno per
    > anti-conformismo...

    Solo quelli che strepitano.

    Io ho installato per la prima volta GNU/Linux ai tempi di Red Hat 5, più di dieci anni fa. E non ho mai smesso di provare in continuazione le distribuzioni più diverse.

    Ora sul computer 'di lavoro' uso Ubuntu con estrema soddisfazione, nonostante abbia anche Debian e Fedora (ed altre distribuzioni) sugli altri PC.
    Non devo dimostrare a nessuno come sono bravo, dal momento che sono sistemista di professione, e non vedo alcun motivo per rinunciare ad alcune semplificazioni solo perché so fare le stesse cose nel modo 'complicato'.
  • mah... il post a cui hai risposto è a favore di ubuntu, non contro.

    la maggior parte di quelli che hanno detto "ecco, linux è per utonti, gne gne gne" sono evidentemente persone che un sistema linux non l'hanno toccato nemmeno con un bastone.

    io sono felicemente accasato da anni con debian, e se il mondo iniziasse ad usarla sarei estremamente felice.
  • - Scritto da: Shiba
    > Avete veramente rotto le palle con sta storia
    > della distro per utonti. Cos'è un utonto? Uno che
    > non sa ricompilare un kernel? Uno che non sa
    > cercarsi e caricarsi i moduli da solo? O magari
    > uno che continua a dar aria ai denti (o alle
    > dita) scrivendo stronzate in un forum mentre
    > installa a mano dbus e
    > hal?
    > Uso Ubuntu da poco, appena uscita Gutsy, mi da
    > pacchetti e aggiornamenti stabili,
    > automatizzazione di molti processi noiosi e
    > banali, consumi accettabili,
    > ...
    > Se poi c'è da effettuare operazioni un attimo più
    > complesse allora prendo la shell e vfc (e in
    > questo caso dove sarebbe la parte da utonti?A bocca aperta),
    > ma con Ubuntu riesco ad USARE IL
    > COMPUTER.
    > Aspetto numerosi commenti dei lameri che han
    > scritto
    > fin'ora..

    Ubuntu è una distribuzione per utonti.
    Non ve ne eravate mai accorti? Allora in fondo siete utonti pure voi! Rotola dal ridere
    Sveglia linari!

    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pinco Pallino
    > Ubuntu è una distribuzione per utonti.
    > Non ve ne eravate mai accorti? Allora in fondo
    > siete utonti pure voi!

    Avete appena ammirato un esempio di l'isteria collettiva dei fanatici microsoft che ora - realmente - hanno paura di un concorrente di fronte al quale ogni arma è inutile.
  • > Avete appena ammirato un esempio di l'isteria
    > collettiva dei fanatici microsoft che ora -
    > realmente - hanno paura di un concorrente di
    > fronte al quale ogni arma è
    > inutile.

    Concorrente? Per essere concorrente devi avere come minimo lo stesso target e una quota di mercato non risibile.
    Il target di ubuntu è il nerd in fase di maturazione (ovvero quello che ha capito che si può usare il tempo in maniera migliore) e la quota di mercato è più o meno pari a quella del basic del C64.
    non+autenticato
  • - Scritto da: nome e cognome
    > Concorrente?

    Certo.

    > Per essere concorrente devi avere
    > come minimo lo stesso target

    Appunto.

    > e una quota di mercato non risibile.

    Quindi si fa concorrenza DOPO aver conquistato quote di mercato? Hai le idee confuse, bello.

    > Il target di ubuntu è il nerd in fase di
    > maturazione

    Quindi smentisci il tuo amico? Ridicoli entrambi.
    Quando comincerete a scrivere solo di argomenti di cui realmente siete a conoscenza?
  • - Scritto da: Pinco Pallino
    > Ubuntu è una distribuzione per utonti.
    > Non ve ne eravate mai accorti? Allora in fondo
    > siete utonti pure voi!
    > Rotola dal ridere
    > Sveglia linari!
    >
    > Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere

    Spiegami, ci tengo ad approfondire. Cos'è per utonti? La configurazione manuale di iptables? La configurazione di una rete samba nei dettagli? Portami argomentazioni, non parole al vento.
    non+autenticato
  • ;)

    Guarda, sta' roba è trita e ritrita e la sentirai ancora per molto.

    Ricordo quando iniziai ad usare Linux che optai per una Mandrake 8.non-nicordo.cosa.

    E anche all'epoca c'erano quelli che dicevano che Mandrake era una distro per utonti, che non era Linux ma una sorta di Windows camuffato da unix (= roba da matti). E questi che parlavano all'epoca usavano una Redhat Enterprise "cracckata".

    AhahaA bocca aperta

    Cattive compagnie!

    No amico, non ti devi preoccupare.
    Usa Ubuntu e vai alla grande pure. Una distro basata su Debian e quindi in teoria "complicata", ma appunto alla portata di "tutti" e con una documentazione e delle guide da fare invidia.

    E lascia perdere i quaraquà che girano per la reteOcchiolino

    Ciao
    non+autenticato
  • quoto 100% io ho usato Ubuntu fino ad adesso, forse passerò a Debian perchè è effettivamente un pochino più leggera però è ovvio la leggerezza si paga in ore di smanettamentoOcchiolino
    Vai tranquillo con Ubuntu finchè ci starai dentro comodo!
    Io stesso la lascio solo perchè voglio conoscere più a fondo il SO del futuro ;P linuxCon la lingua fuoriCon la lingua fuoriCon la lingua fuori
  • perche non virtualbox?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Ugo Baggins
    > perche non virtualbox?

    Wubi non è un software di virtualizzazione.
  • - Scritto da: Ugo Baggins
    > perche non virtualbox?

    perchè non hai capito come funziona

    con wubi crei una decina di file (forse anche meno) sulla tua partizione win contenenti ubuntu. Al riavvio del pc trovi grub che fa partire o win o ubuntu. Se un giorno ti rompi apri l'installazione applicazioni di win e disinstalli wubi. Così facendo sparisce grub e i file ubuntu sulla partizione win
    non+autenticato
  • - Scritto da: Ugo Baggins
    > perche non virtualbox?

    Perché wubi ha più l'aspetto di un programma per utonti, perfettamente in linea con il target della distribuzione.
    non+autenticato
  • - Scritto da: 123
    > Perché wubi ha più l'aspetto di un programma per
    > utonti, perfettamente in linea con il target
    > della distribuzione.

    Vorrei vedere se riusciresti a capire come funziona.
  • trollata inutile wubi NON è virtualizzazione, e se ne parli male dovresti almeno saperlo
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 10 discussioni)