Dal peer-to-peer al peer-to-crack

ShareSniffer scansiona la Rete a caccia di computer basati su Windows con porte aperte per il file sharing. E consente a chi usa il sistema di entrare in quei computer per prelevare quel che si vuole. La condivisione in-volontaria

Dal peer-to-peer al peer-to-crackWeb - In Rete sono decine, forse centinaia, i tool di analisi che consentono di scansionare le porte dei computer connessi, ma ShareSniffer sembra essere il primo programma con una interfaccia professionale dotata di pulsanti ed icone per individuare certe porte e approfittarne. Il tutto sotto l'egida del peer-to-peer.

"In questo momento - spiega ShareSniffer sulla propria home page - ci sono decine di migliaia di computer nel mondo che condividono file via Internet senza alcuna password né software speciale oltre al sistema operativo Windows".

Parte da qui ShareSniffer, dalla disponibilità di connessioni Internet "aperte" e accessibili, per aggiungere: "Noi scommettiamo che non sapevi di poter utilizzare il tuo Windows per navigare in altri computer che sono stati volontariamente posti su Internet". Questa la "filosofia" di fondo del sistema.
"Già sai - continua ShareSniffer - quanto sia facile visualizzare una lista di file in Windows. Semplicemente apri la finestra e naviga nella cartellina che preferisci. Apri quella cartellina e tutti i file che contiene diventano disponibili".

La chiave del sistema, secondo gli autori di quello che qualcuno ha già definito peer-to-crack, sta nel fatto che da sempre gli utenti Windows hanno avuto la possibilità di navigare tra risorse condivise e tutto quello di cui hanno bisogno è un metodo per catalogare quanto è disponibile.

"Chi usa ShareSniffer - spiega il sito - deve soltanto accedere alla biblioteca, cioè Internet, che contiene le risorse che a loro volta contengono tutti i file condivisi da milioni di hard disk connessi ad Internet. ShareSniffer diventa il catalogo, l'indice di questi file, rendendo più facile il lavoro di chi compie la ricerca".
125 Commenti alla Notizia Dal peer-to-peer al peer-to-crack
Ordina
  • mi sono divertito moltissimo grazie a te!
    pensa invece che ai bachi di windows, alle saccocce gonfie di dollari del buon bill, che sfruttando il modello di apple si e' imposto sul mercato e possiede soldini a sufficenza per le spesuccie quotidiane....Sorride
    A proposito, il GPL non e' propriamente un gas, ma gas di petrolio liquefatto a bassa pressione e a temperatura ambiente...

    io uso da sempre win... sono una matrice? devo preoccuparmi? devo mettemri seriamente a pensare sul mio "rango"... (ehm... pesante sarcasmo...)

    se ti do la mail, mi scrivi? sono molto interessato al tuo profilo psicologico!
    non+autenticato
  • Ciao, sono Alien, come vedi perlomeno 1 difensore come me dell' Open Source riesce perlomenno a far divertire 1 MATRIX simpatico come te.
    Ma sono sicuro che, leggo tra le righe della Tua simpatia, che sei 1 MATRIX recuperabile.
    Per quanto riguardo i $ dell' amico Bill, buon x lui anche se li ha ottenuti con pratiche monopoliste e dragando le saccocce mie, Tue, e di molti altri, persone fisiche e non.
    Noi, non ne facciamo solo 1 questione di $, anche se ovviamente hanno la loro importanza, ma prima, mettiamo il RISPETTO e la LIBERTA' di scelta della gente.
    ciao.

    - Scritto da: Bill
    > mi sono divertito moltissimo grazie a te!
    > pensa invece che ai bachi di windows, alle
    > saccocce gonfie di dollari del buon bill,
    > che sfruttando il modello di apple si e'
    > imposto sul mercato e possiede soldini a
    > sufficenza per le spesuccie quotidiane....
    > Sorride
    > A proposito, il GPL non e' propriamente un
    > gas, ma gas di petrolio liquefatto a bassa
    > pressione e a temperatura ambiente...
    >
    > io uso da sempre win... sono una matrice?
    > devo preoccuparmi? devo mettemri seriamente
    > a pensare sul mio "rango"... (ehm... pesante
    > sarcasmo...)
    >
    > se ti do la mail, mi scrivi? sono molto
    > interessato al tuo profilo psicologico!
    non+autenticato
  • giusto, ovviamente, quello che dici, ma usando il computer per uso domestico, credo che la semplicità d'uso sia un argomento molto importante. Altro discorso nell'ambito professionale. Ma io, a casa, della sicurezza mi interesso ben poco. Poco mi importa se qualcuno si legge i miei file, se sono veramente scottanti uso PGP ed e' finita li. Adesso uso win2k, mi trovo benissimo, in 6 mesi che lo uso non si e' mai impallato, ci gira tutto, posso giocarci, posso usare lightwave, 3dstudio, e tanto mi basta. Ho da poco ADSL, e l'accesso ad internet avviene tramite un server con linux, acceso tutto il giorno, costituito da un vecchio pentium con 128 di ram e 3gb di harddisk. ( lo sai che linux non e' ottimizzato per i pentium? il pregio e' che va benissimo anche sui 386...) e' silenzioso e funziona benissimo, e ci connetto in rete i computer di casa (solo 2 in effetti!). cosi sono discretamente sicuro. se ci sono problemi al server pazienza, la configurazione e' su un bel cd, basta ricopiarcelo dentro...
    Comunque, ti prometto che se mi regali un T3E della SGI ci metto su anche solaris...Sorride
    non+autenticato
  • Caro Bill, non mi risulta che LINUX non sia ottimizzato x i Pentium Processor, a proposito, gira su più tipi di Processori, e WIN?
    IL kernel 2.4 è uteriormente perfezionato, ma non voglio entrare in troppi particolari tecnici, (x ora non ne sono in grado).
    Voglio solo dirti che il problema è filosofico, voglio dirti che LINUX e tutti i SW Open Source andrebbero sostenuti, acquistati (costano molto meno di quelli dell' amico Bill), difesi.
    Su 1 dei miei principali pc avevo, ed ho WINAMP, casse, Quadrifoniche della Cambridge Sound Works con SubWoofer, una potenza musicale micidiale anche con la scheda audio ESS che ho montata.
    Ebbene, ho caricato LINUX, e con XXE nel Kde ha funzionato tutto perfettamente, e senza che intervenissi a modificare o aggiustare paramentri; l' autoconfigurazione è stata istantanea e senza problemi.
    Ovviamente non uso il pc solo come DJ di MP3, ma anche x altri lavori tipo Office, CAD, e altro.
    L' unica pecca che mi trattiene ad usare ancora l' ambiente WIN è il CAD, ma appena ne troverò 1 Open Source che mi garba, sistemerò anche quello.
    Quindi come vedi, l' ambiente LINUX è usabile anche in ambiente familiare, e, secondo il mio modesto parere, lo sarà sempre di più.
    Con 1 altra particolarità, che, se vuoi, nessuno ti impedisce anche ad entrare nel suo Kernel.
    ciao



    - Scritto da: Bill
    > giusto, ovviamente, quello che dici, ma
    > usando il computer per uso domestico, credo
    > che la semplicità d'uso sia un argomento
    > molto importante. Altro discorso nell'ambito
    > professionale. Ma io, a casa, della
    > sicurezza mi interesso ben poco. Poco mi
    > importa se qualcuno si legge i miei file, se
    > sono veramente scottanti uso PGP ed e'
    > finita li. Adesso uso win2k, mi trovo
    > benissimo, in 6 mesi che lo uso non si e'
    > mai impallato, ci gira tutto, posso
    > giocarci, posso usare lightwave, 3dstudio, e
    > tanto mi basta. Ho da poco ADSL, e l'accesso
    > ad internet avviene tramite un server con
    > linux, acceso tutto il giorno, costituito da
    > un vecchio pentium con 128 di ram e 3gb di
    > harddisk. ( lo sai che linux non e'
    > ottimizzato per i pentium? il pregio e' che
    > va benissimo anche sui 386...) e' silenzioso
    > e funziona benissimo, e ci connetto in rete
    > i computer di casa (solo 2 in effetti!).
    > cosi sono discretamente sicuro. se ci sono
    > problemi al server pazienza, la
    > configurazione e' su un bel cd, basta
    > ricopiarcelo dentro...
    > Comunque, ti prometto che se mi regali un
    > T3E della SGI ci metto su anche solaris...
    > Sorride
    non+autenticato
  • non mi sono espresso bene in effetti... intendo dire che linux, rinunciando of course alla gui, rende un pc adesso scarso perfettamente in grado di svolgere il lavoro di piccolo server. questo perche non si basa solo sulle istruzioni delle famiglie x86 avanzate tipo MMX, 3dnow ecc.ecc. comunque io ho provato ad installare la redhat 6.2 col vecchio kernel sull'athlon nuovo, e non ti dico che problemi a configurare i dischi rigidi sull'ATA 100, il supporto USB, tanto che per cavare il tutto ho fatto una bel partizionamento a basso livello e ci ho messo su w2k... che e' piu comodo. non dico che sia migliore win, dico solo che la famiglia NT mi soddisfa in quanto a facilità d'uso/prestazioni. chiaro che per macchine di produzione un sistema UNIX e' meglio, visto che e' completamente configurabile. Pensa poi al tizio che compra per la prima volta il PC, deve mettere su linux e si vede chiedere l'impostazione della partizione swap....
    non+autenticato
  • Ciao caro Bill, Tu non sei 1 MATRIX, Ti sento amico.........
    E' appena stato rilasciato il KERNEL 2.4 di LINUX, è 1 vera rivoluzione, devi provarlo.
    Comunque, Ti ripeto, oramai è diventata 1 questione di filosofia tra SW Proprietario e SW LIBERO (che non significa GRATIS).
    L' Open Source, il progetto GNU, le livenza GPL, vanno sostenute e incoraggiate da tutti noi che non siamo MATRIX; sono le uniche FILOSOFIE che ci consentono di avere 1 SW SICURO e TECNOLOGICAMENTE AVANZATO.
    ciao

    - Scritto da: Bill
    > non mi sono espresso bene in effetti...
    > intendo dire che linux, rinunciando of
    > course alla gui, rende un pc adesso scarso
    > perfettamente in grado di svolgere il lavoro
    > di piccolo server. questo perche non si basa
    > solo sulle istruzioni delle famiglie x86
    > avanzate tipo MMX, 3dnow ecc.ecc. comunque
    > io ho provato ad installare la redhat 6.2
    > col vecchio kernel sull'athlon nuovo, e non
    > ti dico che problemi a configurare i dischi
    > rigidi sull'ATA 100, il supporto USB, tanto
    > che per cavare il tutto ho fatto una bel
    > partizionamento a basso livello e ci ho
    > messo su w2k... che e' piu comodo. non dico
    > che sia migliore win, dico solo che la
    > famiglia NT mi soddisfa in quanto a facilità
    > d'uso/prestazioni. chiaro che per macchine
    > di produzione un sistema UNIX e' meglio,
    > visto che e' completamente configurabile.
    > Pensa poi al tizio che compra per la prima
    > volta il PC, deve mettere su linux e si vede
    > chiedere l'impostazione della partizione
    > swap....
    non+autenticato
  • x Alfonso.
    "Chi si loda......... si sbroda".
    Non te l'hanno insegnato?
    non+autenticato
  • Ti ho già detto che non attaccaOcchiolino
    Cmq complimenti, un fake davvero riuscito, ben studiatoOcchiolino
    Hey, ma ke faccio, sto qui a rispondere ad un fake facendo il suo gioco ?
    male, maleOcchiolino
    non+autenticato
  • Caro Alfonso, non sono 1 fake, sono solo allergico alla faccia di Bill, ovunque la vede.
    Tu, comunquen non sei 1 MATRIX.

    - Scritto da: Alfonso il Ghepardo Geriatrico
    > Ti ho già detto che non attaccaOcchiolino
    > Cmq complimenti, un fake davvero riuscito,
    > ben studiatoOcchiolino
    > Hey, ma ke faccio, sto qui a rispondere ad
    > un fake facendo il suo gioco ?
    > male, maleOcchiolino
    non+autenticato
  • La premessa è che i pc abbiano abilitata la condivisione dei file (il servizio non viene installato di default) e che ci siano delle cartelle condivise e che queste siano senza password. Chi di noi sui pc di casa ha installati questi servizi? Credo ben pochi (solo chi ha una rete di pc - altrimenti a che serve?).
    Il sofware non mi sembra così preoccupante, anche perchè si può fare tranquillamente a meno di lui per poter vedere le risorse condivise sui pc in Internet.
    Ciao a tutti
    non+autenticato
  • Solo i Lone Wolf sono al sicuro...

    - Scritto da: Fabio
    > La premessa è che i pc abbiano abilitata la
    > condivisione dei file (il servizio non viene
    > installato di default) e che ci siano delle
    > cartelle condivise e che queste siano senza
    > password. Chi di noi sui pc di casa ha
    > installati questi servizi? Credo ben pochi
    > (solo chi ha una rete di pc - altrimenti a
    > che serve?).
    > Il sofware non mi sembra così preoccupante,
    > anche perchè si può fare tranquillamente a
    > meno di lui per poter vedere le risorse
    > condivise sui pc in Internet.
    > Ciao a tutti
    non+autenticato
  • Cai Alfonso il "cocodrillo" con 1 "c" (x caso?; Open Source o Licenza GPL (che non è 1 gas), non significa affatto "GRATIS"; scordateli il "GRATIS" che è la campagna sulla quale ci stanno costruendo sopra l' attacco all' Open Source usando il termine "GRATIS" come cortina fumogena. Il termine "GRATIS", si addice e si addiceva solo ai "KAMIKAZE"
    OPEN SOURCE, vatti a informare, significa solo che chi compra il "Software" ne diventa il "PROPRIETARIO" e non 1 semplice "LICENZIATARIO", la differenza non è "SOTTILE", ma "ENORME".
    Significa anche che chi acquista SW GPL(che non è 1 gas) diventa proprietario anche del "CODICE SORGENTE" del programma e, se ne è capace, lo può modificare x migliorarlo e quindi contribuire a perfezionare il PROGRAMMA.
    Dunque, caro "cocodrillo MATRIX, datti una ripassatina al "GROVIERA".
    Prox lesson follow.
    Già che ci sei dai 1 controllo all' ortografia e fammi 1 "REPORT".
    non+autenticato
  • Non attacca, mi spiace --;)
    non+autenticato
  • Ma dai, ci credete davvero ad Alien ?
    Ma non l' ha capito nessuno che è solo un fake ?
    Ma dai...

    1) Troppa incompetenza tecnica anche solo per sapere dell' esistenza di linux
    2) Non fate caso ai davvero TROPPI e *TROPPO CASUALI* errori di ortografia ????
    3) Troppe frasi forzate solo per alimentare il flame... troppe incongruenze... come, prima sbraita per l' open source (anche se in maniera stupida),il free software ed il sofware gratuito, e poi dice "Ho ***COMPRATO*** la Mandrake e la Red Hat.."
    4) Troppo, troppo, troppo stupido. Immensamente stupido.

    + altre cosucce che mettono in chiaro il fatto che sia un fake...

    Dai ragazzi, vi facevo + svegliOcchiolino
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | Successiva
(pagina 1/8 - 37 discussioni)