Alfonso Maruccia

USA, nanotech in affitto

Laboratori sparsi per il paese possono essere impiegati per le ricerche sulle tecnologie infinitamente piccole, per quanti hanno le idee ma non sufficienti mezzi

Roma - Sostenere i costi di un laboratorio per lo sviluppo di nanotecnologie non è da tutti anche quando si coltiva una buona idea: per questo, e per agevolare l'iniziativa di ricercatori ed imprese, il Governo statunitense punta sul modello dei laboratori in affitto.

La nanotecnologia in affitto ha già all'attivo svariate strutture disponibili nel paese, centri universitari e laboratori specializzati che prevedono espressamente la possibilità di mettere a disposizione la strumentazione per lavorare con l'infinitamente piccolo a un prezzo accessibile o persino gratuitamente, se la ricerca dovesse prospettare ricadute particolarmente interessanti o fosse non profit.

La rete dei tredici centri del National Nanotechnology Infrastructure Network, ad esempio, è supportata dalla National Science Foundation ed è nata proprio allo scopo di aumentare per i ricercatori le chance di lavorare con il nanotech. Situate tutte in istituti universitari, le strutture NNIN prevedono un periodo di training per l'utilizzo delle attrezzature che si desidera prendere in affitto.
╚ della partita anche il Dipartimento dell'Energia che ha approntato cinque impianti Nanoscale Science Research. Distribuiti dalla California a New York passando per il New Mexico, ognuna delle strutture è focalizzata su una particolare area del nanotech.

Nel campo della ricerca medica, il National Cancer Institute in collaborazione con la Food and Drug Administration ha istituito il suo laboratorio nel Maryland, con l'obiettivo ben preciso di accelerare lo sviluppo e l'adozione dei nano-materiali contro i tumori, mettendo a disposizione strutture specifiche per condurre test pre-clinici sull'efficacia e la tossicità.

Sempre in Maryland si trova il Center for Nanoscale Science and Technology (CNST), parte del National Institute of Standards and Technology. In questo caso l'affitto della strumentazione va a ore, e nel caso di ricerche non a scopo di lucro in grado di far avanzare il settore delle nanotecnologie, il management potrebbe anche decidere di rendere disponibile il tutto gratuitamente.

Alfonso Maruccia