Intel taglia i fili tra notebook e TV

Il chipmaker sta lavorando ad un sistema wireless che in futuro permetterà ad un laptop o ad un UMPC di utilizzare un televisore digitale per visualizzare, senza l'uso di fili, video e grafica 3D

Roma - Riesumando alcuni dei concetti alla base dei defunti Smart Display di Microsoft, presso il proprio Developer Forum di Shanghai, in Cina, Intel ha annunciato l'intenzione di sviluppare una tecnologia che permetta ad un dispositivo mobile di connettersi senza fili ad un televisore digitale.

La tecnologia concepita da Intel è stata pensata soprattutto per consentire ad un notebook o ad un Mobile Internet Device (MID), una categoria di Ultra-Mobile PC espressamente orientata al multimedia e alla connettività, di utilizzare un televisore LCD o al plasma per visualizzare video e grafica 3D. Il sistema di Intel prevede che i televisori siano dotati di uno speciale chipset wireless che gli permetta di interagire, in modo "intelligente", con un dispositivo mobile compatibile.

"Immaginate se i televisori digitali includessero una funzionalità wireless (integrata o aggiunta per mezzo di un adattatore) che consentisse ad un MID di utilizzare facilmente l'ampio schermo del televisore al posto di quello integrato", ha detto Vic Lortz, research scientist e senior architect presso il Communications Technology Lab di Intel, a Hillsboro: "Intel sta lavorando a questa e altre soluzioni wireless. Mano a mano che identificheremo le tecnologie e gli standard necessari a supportare tali funzionalità, le integreremo nella nostra prossima generazione di dispositivi mobili (sia laptop che MID)".
In questo documento PDF Intel descrive alcune delle tecnologie che potrebbero essere utilizzate per far dialogare un MID con un televisore digitale. Tra queste ci sono il protocollo grafico OpenGL, sistemi di autenticazione basati su PIN o Near Field Communication (NFC), un modello di comunicazione peer to peer, e la tecnologia di compressione video H.264.

Intel taglia i fili tra notebook e TV



Il sistema wireless sarà in grado di supportare il video in alta definizione e di adattare automaticamente le immagini trasmesse dal MID alla risoluzione del televisore su cui vengono visualizzate. Grazie poi al modello di comunicazione P2P, sarà possibile collegare allo stesso televisore più di un device mobile, eventualmente dedicando a ciascuno di essi una porzione dello schermo o consentendo a più persone di giocare in multiplayer ad un videogioco. Tutto ciò potrebbe poi essere condito con una selva di altre tecnologie e funzionalità: dai sensori di movimento per trasformare i MID in sofisticati controller da gioco (in stile Wiimote), a sistemi context-aware capaci di sapere "dove siete, cosa state facendo, cosa vi piace e di cosa avete bisogno". Resta da vedere quali di queste idee verranno effettivamente realizzate e quanto tempo ci vorrà per vederle in commercio.
7 Commenti alla Notizia Intel taglia i fili tra notebook e TV
Ordina