I contenuti in rete, tra presente e futuro

La consultazione della UE come occasione per discutere dell'industria dei contenuti online. Lo sviluppo dei media digitali per lo sviluppo del paese

Roma - Si terrà giovedì 3 Aprile, presso la Sala delle Conferenze a Piazza Montecitorio 123 (Roma), l'incontro sul tema La Comunicazione Content Online: interoperabilità, diritti, pirateria organizzato da ISIMM.

"La consultazione Creative Content Online, promossa dalla Commissione Europea - spiegano gli organizzatori in una nota - rappresenta una preziosa occasione di riflessione anche a livello nazionale sull'industria dei contenuti e sulla sua capacità di aggregare tutte le componenti della cosiddetta catena del valore: dall'autore al produttore, dal distributore all'operatore di rete, tutti allineati in una filiera produttiva volta allo sviluppo del Paese".

"Perché i media digitali si sviluppino - prosegue la nota - è necessario che essi possano contare su contenuti digitali differenziati. Purtroppo, il principale problema della scarsità dei contenuti sulle reti digitali è legato alla difficoltà di farli circolare adeguatamente. Quali le ragioni? In parte l'elevato numero di standard, ma anche la necessità di acquisire licenze per ciascuna delle aree territoriali di distribuzione, il timore della pirateria ed una serie complessa di altri fattori tenuti in considerazione nel documento di consultazione".
Per individuare i metodi migliori per uscire da questo impasse, due tavole rotonde affronteranno i temi di Pirateria e diffusione di contenuti legittimi. Prevenzione, dissuasione o contrasto: come riequilibrare il sistema? e I contenuti on-demand e la nuova televisione. Tra gli interventi prevista la presenza di Maurizio Mandel (SIAE), Enzo Mazza (FIMI), Paolo Nuti (AIIP), Luca Balestrieri (RAI), Fabrizio Meli (Tiscali), Yves Confalonieri (Mediaset), Paolo Annunziato (Telecom Italia). Le conclusioni saranno affidate a Marcello Fiori, segretario generale del ministero delle Comunicazioni.

Per informazioni e per registrarsi all'evento, è disponibile il sito ISIMM.