Norvegia: il perché del sì a OOXML

In Norvegia le tensioni sul voto finale del national body per gli standard non si placano

Roma - A poche ore dal comunicato ISO, in Norvegia non si placano le polemiche per come l'organizzazione nazionale degli standard ha gestito la propria partecipazione alle fasi finali della votazione ISO sullo standard OOXML. Ieri il chairman dello Standards Institute norvegese aveva chiesto formalmente ad ISO di sospendere il conteggio del voto norvegese.

Secondo Steve Pepper, infatti, l'80 per cento dei membri dell'Institute era contrario a cambiare il voto ufficiale del paese da "No con commenti", già espresso nella prima fase del voto, a quel "Sì" che ha contribuito a far passare OOXML in ISO.

A queste osservazioni ha replicato Standard Norway con una nota - tradotta da Groklaw - in cui si spiega perché nella prima fase si era votato contro e come si è arrivati nella fase finale a cambiare opinione.
"Standard Norway - si legge nella nota con riferimento alla prima fase - aveva deciso di votare No con commenti anche se il risultato delle consultazioni nazionali mostrava una chiara maggioranza per il . Quindi la nostra decisione andava considerata un Sì condizionato, qualcosa che avevamo già affermato in una nota del 31 agosto 2007. L'idea centrale era che fosse importante migliorare la proposta di standard".

Difficile dire se questo basterà a placare le polemiche ma certo non pochi in queste ore bocciano le modalità con cui si è giunti a consegnare ad ISO voti sufficienti a qualificare OOXML.
8 Commenti alla Notizia Norvegia: il perché del sì a OOXML
Ordina
  • Non credo di aver mai nascosto la mia simpatia per OpenOffice ed il mio fermo convincimento che ODF è superiore ad OOXML, soprattutto dopo aver letto articoli come questo:
    http://www.robweir.com/blog/2008/03/disharmony-of-...
    Fermo restando che la mia è solo un'opinione che può anche essere sbagliata, su una cosa mi resta un dubbio: a che servono due standard? Va bene, ammettiamo che OOXML sia il miglior formato esistente, allora che senso ha tenere ODF? Non credo che abbia molto senso indicare come migliore due formati per lo stesso genere di applicazione.
  • Concorrenza... quella tanto declamata dai cantinari si applica anche agli standard... che male c'è?? Uno sarà più adottato dell'altro e ci sarà selezione naturale, non "imposta" dall'alto!




    - Scritto da: Severissimus
    > Non credo di aver mai nascosto la mia simpatia
    > per OpenOffice ed il mio fermo convincimento che
    > ODF è superiore ad OOXML, soprattutto dopo aver
    > letto articoli come
    > questo:
    > http://www.robweir.com/blog/2008/03/disharmony-of-
    > Fermo restando che la mia è solo un'opinione che
    > può anche essere sbagliata, su una cosa mi resta
    > un dubbio: a che servono due standard? Va bene,
    > ammettiamo che OOXML sia il miglior formato
    > esistente, allora che senso ha tenere ODF? Non
    > credo che abbia molto senso indicare come
    > migliore due formati per lo stesso genere di
    > applicazione.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ....
    > Concorrenza... quella tanto declamata dai
    > cantinari si applica anche agli standard... che
    > male c'è?? Uno sarà più adottato dell'altro e ci
    > sarà selezione naturale, non "imposta"
    > dall'alto!
    >

    Ma quale non imposta. Tutti conoscono solo Office dato che te lo ficcano ovunque in prova per 60 gg.
    Se poi come sospetto ooxml andrà bene solo con Office 20007 & Co allora alla faccia dello standard.
    Io soldi per aprire i documenti non li ho.
    Fate un po' voi.
    Per la concorrenza sugli standard facciamo l'esempio delle viti. Perchè devo farmi tanti cacciaviti? Ci son viti a croce, a taglio e a stella e altri ancora. Bel casino.
    Divide et incasina proprio bello. Mah.

    >
    > - Scritto da: Severissimus
    > > Non credo di aver mai nascosto la mia simpatia
    > > per OpenOffice ed il mio fermo convincimento che
    > > ODF è superiore ad OOXML, soprattutto dopo aver
    > > letto articoli come
    > > questo:
    > >
    > http://www.robweir.com/blog/2008/03/disharmony-of-
    > > Fermo restando che la mia è solo un'opinione che
    > > può anche essere sbagliata, su una cosa mi resta
    > > un dubbio: a che servono due standard? Va bene,
    > > ammettiamo che OOXML sia il miglior formato
    > > esistente, allora che senso ha tenere ODF? Non
    > > credo che abbia molto senso indicare come
    > > migliore due formati per lo stesso genere di
    > > applicazione.
    non+autenticato
  • > Concorrenza... quella tanto declamata dai
    > cantinari si applica anche agli standard... che
    > male c'è??

    Uno sarà più adottato dell'altro e ci
    > sarà selezione naturale, non "imposta"
    > dall'alto!

    Infatti io non sto chiedendo che OOXML (o ODF) venga cancellato dalla faccia della Terra, anche se da sviluppatore so bene che, se esistesse un solo formato, la mia vita sarebbe molto più semplice (soprattutto se quel formato fosse ODF, visto quanto letto nell'articolo precedentemente suggerito), ma uno standard non è un'imposizione dall'alto (e c'è chi lo lo sa bene, visto che spesso e volentieri se ne infischia), ma un suggerimento. Lo standard serve a dire: "Io, voce autorevole, ritengo che il formato migliore sia questo". Ora di formati migliori ce ne sono due? Ci possono essere due buoni formati, ma un solo migliore.
  • - Scritto da: ....
    > Concorrenza... quella tanto declamata dai
    > cantinari si applica anche agli standard... che
    > male c'è?? Uno sarà più adottato dell'altro e ci
    > sarà selezione naturale, non "imposta" dall'alto!

    Lo standard non è un prodotto, non facciamo confusione!

    Il principio di standard esula dal concetto di concorrenza:
    i prodotti devono essere venduti in concorrenza ma lo standard in quanto tale deve essere adottato da tutte le aziende e applicato ai loro prodotti che saranno venduti in concorrenza.
    non+autenticato
  • ...speriamo che da tutto cio'
    ne sca qualcosa di buono,
    che ne sò... un altro standard ad esempio...
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 02 aprile 2008 15.17
    -----------------------------------------------------------
  • A quanto pare anche tra i membri della commissione norvegese c'e' chi puo' essere indotto a cambiare opinione sulla base del tempo che tira.

    Gli ingranaggi devono essere ben oliati per non cigolare.
    non+autenticato
  • Chissà se anche da loro volano sputi, insulti e si trova gente che stappa lo champagne
    non+autenticato