Dario Bonacina

Numero fisso: vieni avanti portability

Da fine maggio più facile, veloce e diretto il cambio di operatore con il mantenimento del vecchio numero

Roma - La portabilità veloce del numero fisso da speranza diventa realtà. Almeno sulla carta. L'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni conferma l'auspicato e più volte annunciato raggiungimento di un'intesa con le compagnie telefoniche, per fluidificare l'iter della number portability sulle utenze di telefonia fissa.

La nuova regolamentazione definita dall'Authority TLC in accordo con gli operatori - che riguarda anche i contratti di connettività ADSL legati all'utenza fissa - entrerà in vigore da lunedì 26 maggio. Gli accordi prevedono innanzitutto che, per chi voglia cambiare operatore mantenendo il vecchio numero telefonico, non possa trascorrere un periodo di tempo superiore ai 30 giorni, con l'auspicio che la procedura richieda comunque pochi giorni.

La novità forse più eclatante è però il passaggio diretto: fino ad oggi, il cliente di un gestore alternativo a Telecom Italia che voleva passare ad un altra compagnia alternativa (ad esempio da Infostrada a Tele2, o a Fastweb) doveva comunque far "transitare" la propria utenza dalla rete dell'incumbent. Un percorso obbligato e di fatto dissuasivo, perché comportava perdite di tempo e di denaro, soprattutto per chi intendeva accelerare l'iter e passare quanto prima al nuovo operatore, perché spesso entravano in ballo penali per il recesso anticipato. Con la nuova delibera dell'Autorità delle Comunicazioni il passaggio potrà invece essere diretto: l'utente dovrà chiedere un codice cliente alla compagnia che sta per abbandonare, e comunicarlo alla nuova compagnia telefonica.
La migrazione vera e propria per l'utente dovrà avvenire in poche ore, come già accade oggi per la telefonia mobile. Ma sempre secondo le nuove regole stabilite dall'Autorità, questo "switch-off" non potrà avvenire se l'utente non avrà sottoscritto il contratto con la nuova compagnia telefonica. Onde evitare disattivazioni e attivazioni indesiderate poste in essere da agenzie e call center particolarmente "disinvolti".

Dario Bonacina
19 Commenti alla Notizia Numero fisso: vieni avanti portability
Ordina
  • Non serve a nulla che escano queste leggi pagliacciata per illudere la gente quando lo stato in partenza permette alle aziende di fare cartello sulle tariffe, di non dare nessun tipo di assistenza, di nascondersi dietro agli operatori di call center che di giorno fanno le sarte e i lavapiatti e che non sanno nemmeno cosa sia un PC.
    Se lo stato fa delle leggi che permettono agli operatori di fregarsene di qualunque problema tecnico perchè tanto anche se rimani un mese senza adsl o telefono è inutile che chiedi il rimborso perchè ci vorranno secoli ed il triplo dei soldi che ti spettano, di prendersi sempre i 3/4 giorni canonici per "risolvere il problema" per poi dover richiamare TU A LORO dopo una settimana per sentirti dire che il problema è nel tuo PC!! allora tutte le leggi del mondo non serviranno a nulla perchè tanto questi se ne fregavano prima, se ne fregano adesso e se ne fregheranno in futuro.
    non+autenticato
  • E con questa speriamo che venga abolito ALMENO il costo di attivazione della linea standard per telecom (96 euro), che per un periodo dello scorso anno, non erano dovuti.

    E' proprio il canone che dovrebbe essere abolito, o, se non altro ridotto.
    non+autenticato
  • ...a passare da un'offerta all'altra?

    Sono mesi che pago circa 39 Euro al mese per una Flat Voce+ADSL 2 mega.

    Sono mesi che vengo contattato da TELE2 per nuove "allettanti" offerte cui aderisco, ma che non vengono mai attivate!

    Sono mesi che contatto il call center per sapere perchè continuo a pagare un'importo che non esiste più per una ADSL che non viene più commercializzata.

    Tutto TACE!
    La linea con il call center cade ripetutamente quando metto alle strette l'operatore di turno.

    Se non ho ancora abbandonato questi PAGLIACCI (in realtà penso che siano ben di peggio) è solo perchè non posso permettermi di perdere il numero telefonico (ostaggio di T2)... fino ad ora il ritorno a Telecom Italia avrebbe comportato la rinuncia al numero.

    TENETEVI ALLA LARGA DAGLI SPECCHIETTI PER LE ALLODOLE DI T2!!!

    Alessandro
    non+autenticato
  • Ciao,
    abbiamo disattivato telecom e siamo passati a tele2 in modo da non pagare il canone, ma visto che l'ADSL di tele2 adesso è filtrata e fa pena, vorrei tornare a telecom ma mi chiedono 96 per riattivare la linea. Sapete se con la nuova delibera cambierà qualcosa nche in tal senso?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nicola
    > Ciao,
    > abbiamo disattivato telecom e siamo passati a
    > tele2 in modo da non pagare il canone, ma visto
    > che l'ADSL di tele2 adesso è filtrata e fa pena,
    > vorrei tornare a telecom ma mi chiedono 96 per
    > riattivare la linea. Sapete se con la nuova
    > delibera cambierà qualcosa nche in tal
    > senso?

    Se torni a Telecom sicuramente devi pagare i 96€, se passi a un terzo operatore dipende dal contratto che vai a stipulare, semplicemente non dovrai più passare attraverso Telecom.
    Funz
    12995
  • Qui si parla di portabilità, ma vi rendete conto che nelle nuove zone residenziali telecom non installa le linee e ci sono persone da più di un anno in casa senza linea telefonica?

    http://tinyurl.com/34k2x2
    non+autenticato
  • mi dispiace per te.
    se il problema persiste puoi pensare a queste soluzioni, magari con il voip.
    ciao
    non+autenticato
  • scusa....
    http://www.ngi.it/
    - Scritto da: andrea
    > mi dispiace per te.
    > se il problema persiste puoi pensare a queste
    > soluzioni, magari con il
    > voip.
    > ciao
    non+autenticato
  • Guarda che Telecom non è obbligata a coprire le nuove zone dato che adesso non è più l'unico operatore. Inoltre ti informo che la copertura delle zone va pianificata dai comuni e dai costruttori.
    non+autenticato
  • Questo non è vero! Telecom è l'unica proprietaria delle reti di telefonia fissa. Cmq al VOIP ci sto pensando, ma è un'altra storia!
    non+autenticato
  • Non credo proprio che sia come dici tu.
    Telecom è la proprietaria effettiva delle linee in tutto il territorio italiano e quindi deve intervenire.
    Per fare in modo che accada quello che sostieni allora che Telecom renda liberi tutti gli impianti onde possa esserci la VERA concorrenza ed allora se ne potrà parlare.
    non+autenticato
  • Se avete un contratto stipulato con telecom e questa ritarda a farvi l'attivazione potete richiedere un bel po' di soldi di danni!! E' tutto scritto nel contratto della linea telefonica, leggetevelo bene! Ricordate che il telefono è un servizio universale e telecom è tenuta all'allacciamento entro certi tempi se siete residente entro le zone urbane, informatevi bene e usate i vostri diritti!
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)