Il cellulare che trova gli Autovelox

Dagli USA arriva un'applicazione Java che promette segnalazioni tempestive

Roma - Si chiama Trapster la nuova ancora di salvezza degli automobilisti con il piede destro pesante. Direttamente dagli USA arriva infatti la notizia di un nuovo sistema di rilevazione degli Autovelox, via telefono cellulare.

Il principio è ovvio: conoscendo la posizione di un autovelox, l'automobilista rallenta per non essere multato. Il funzionamento è semplice e si basa sulle segnalazioni. Chi passa davanti ad un autovelox e ha installato Trapster sul proprio cellulare, invia una segnalazione al sistema, che memorizza strada e posizione.

Subito dopo, tutti gli abbonati del servizio che sono in prossimità della stessa strada ricevono la segnalazione della presenza dell'autovelox. Le segnalazioni hanno durata di un'ora: "Di più non serve - spiega l'inventore californiano che ha brevettato Trapster - perché poi la polizia li sposta".
Trapster viene dichiarato compatibile con i Nokia dotati di sistema Symbian S60 3rd Edition, con gli smartphone dotati di Windows Mobile 5 e 6, con i BlackBerry, e con altri apparecchi con supporto Java/J2ME.
9 Commenti alla Notizia Il cellulare che trova gli Autovelox
Ordina