AMD conferma i licenziamenti

Il 10 per cento della sua forza lavoro presto perderà il posto di lavoro

Roma - Le difficoltà industriali di AMD, il secondo chipmaker al mondo, si stanno riflettendo sulle scelte di ristrutturazione operate dal management. I vertici aziendali hanno appena confermato che il 10 per cento della forza lavoro globale di AMD dovrà essere licenziata.

In particolare i tagli riguardano 1.680 lavoratori su 16.800, una operazione con cui AMD cerca di contenere le perdite: le sue entrate per il primo trimestre dell'anno ci si aspetta che siano almeno del 15 per cento più basse rispetto al trimestre precedente, più di quel -7 per cento preconizzato dalla stessa AMD.

Nel trimestre precedente AMD ha registrato perdite di 1,77 miliardi di dollari, in buona parte legati all'acquisizione di ATI.
Tra i problemi citati dagli esperti le difficoltà tecniche che hanno costretto al rinvio del lancio di prodotti di punta e il rallentamento del mercato desktop, dove AMD in passato aveva guadagnato importanti quote di mercato ai danni di Intel.
6 Commenti alla Notizia AMD conferma i licenziamenti
Ordina
  • ma AMD hai mai fatto utili?
    non+autenticato
  • Ma questo fantastico chipset che venderebbe come il pane e promette prestazioni fantastiche a prezzi bassi che fine ha fatto?

    http://www.tomshw.it/motherboard.php?guide=2008030...

    Io ancora non lo trovo facilmente in giro...

    Eppure AMD ha tecnologie davvero ottime. In molte aziende dove ho lavorato (TLC e grandi banche) comprano PC per gli operatori quasi esclusivamente AMD, costano poco e vanno benone.
    AMD vende bene, e il rapporto prezzo/prestazioni è parecchio più vantaggioso di quello di Intel.

    Mi spiace di questi problemi.
    Io se posso compro solo AMD...
    non+autenticato
  • - Scritto da: iRoby
    > Ma questo fantastico chipset che venderebbe come
    > il pane e promette prestazioni fantastiche a
    > prezzi bassi che fine ha
    > fatto?
    >
    > Io ancora non lo trovo facilmente in giro...

    La Asrock A780FullDisplayPort e le Asus M3A78-EH ed -EMH sono reperibili abbastanza facilmente, con prezzi attorno ai 70-80 euro. Ci sono anche modelli di Sapphire e Gigabyte, ma la reperibilita' dipende dal rivenditore.

    e.l.f.
  • Quoto completamente.. AMD ha un ottimo rapporto Qualità/Prezzo... Compro AMD da 4 anni, dal mio primo processore AMD 3000+, ora l'X2 6400, e appena usciranno un nuovo Phenom.
    Purtroppo le prestazioni possono anche essere inferiori a Intel, ma Intel ha un passato che l'ha visto enormemente publicizzato da Microsoft, e si sà, in Europa esiste solo Windows. Chi non ne sà non compra un "Athlon" perchè lo sente nominare molto meno di "Pentium" che ha avuto un passato esplosivo sui processori, che ha lanciato Intel in un modo incredibili negli ultimi 10 anni.
    Poi è normale, Intel sicuramente investe molto di più in ricerca e sviluppo, AMD probabilmente non se lo può permettere più di tanto.

    Vi immaginate se ci fosse un monopolio completo nel campo dei processori? Se non ci fosse la concorrenza tra AMD e Intel saremmo ancora al P4Sorride

    Rendiamo grazie a AMD...
    Amen
    :)
    non+autenticato
  • Il fatto è che la gente a volta è ostinata! Io ho una laurea in ingegneria informatica (il che non mi rende un'autorità nel settore, ma ci si aspetta che qualcosa ne capisca) e puoi immaginare come parenti e amici per ogni minima cosa si rivolgano a me. Beh, quando devono comprare un computer e mi chiedono di indicare un modello, non lo prendono nemmeno in considerazione se non sentono la parola "centrino"... e magari non sanno nemmeno cos'è un processore.
  • quoto, anche io sono sempre stato soddisfatto di AMD, spero che riesca a riprendersi, anche perchè se dovesse fallire intel avrebbe (quasi?) il monopolio.
    purtroppo, almeno da quello che ho visto, è molto meno conosciuta alle masse rispetto a intel, come dire... intel è quella del pentium, il pentium è il processo del pc, athlon...? cos'è? si mangia?
    non+autenticato