Se la Rete prevale sulla Legge

di Guido Scorza - Inutile bloccare la pubblicazione online del video a contenuto sessuale che ha Mosley come protagonista? Lo ha deciso l'Alta Corte inglese. Ma è una decisione pericolosa. Ecco perché

Roma - La High Court britannica ha respinto il ricorso con il quale Mr. Mosley, numero 1 della FIA, le aveva chiesto di ordinare a News of the world l'immediata rimozione dell'ormai celebre video che lo ritrae impegnato in acrobazie nazi-sessuali con 5 escort di lusso.

Secondo il Giudice, pur non potendo dubitarsi che la pubblicazione del video costituisce un grave attentato alla privacy del ricorrente, non giustificabile con l'esimente dell'interesse pubblico alla conoscenza della notizia, il provvedimento richiesto sarebbe, comunque, risultato inutile.

Infatti, scrive il magistrato nella sua decisione, data l'ampia diffusione avuta dalle immagini in questione in ambito telematico, anche laddove News of the world le avesse rimosse dal proprio sito, i cybernauti di tutto il mondo avrebbero comunque potuto accedervi attraverso migliaia di migliaia di altri siti e canali.
La privacy di Mr. Mosley, scrive ancora il Giudice, non può, pertanto, ritenersi più concretamente tutelabile attraverso il richiesto provvedimento.

La decisione, probabilmente, condivisibile sotto un profilo pragmatico solleva, tuttavia, alcune perplessità sotto un profilo giuridico o, se si preferisce, di politica del diritto.

La High Court di Sua Maestà, infatti, ha, in buona sostanza, preso serenamente atto che le dinamiche della comunicazione telematica hanno, nel caso di specie, spuntato le armi della giustizia ed avuto la meglio sugli strumenti giuridico-processuali sui quali i sudditi della Regina possono fare affidamento a tutela della propria privacy.

Internet 1 - Diritto 0, si direbbe in gergo calcistico.

La notizia, probabilmente, genererà l'esultanza di buona parte del popolo della Rete che, da anni, afferma la non assoggettabilità del cyberspazio alle regole giuridiche ma, a ben vedere, dovrebbe, piuttosto, sollevare qualche perplessità e destare preoccupazione.

In questo caso il contenuto del video - sebbene abbia scandalizzato i sudditi della Regina - può, a tutto voler concedere, suscitare ilarità, indurre alla vergogna il suo protagonista (che pure tra le lussuose mura di uno dei suoi appartamenti nel centro di Londra dovrebbe sentirsi libero di spendere i suoi milioni di sterline come preferisce) ed attirare l'attenzione dei voyeur di mezzo mondo, ma, cosa sarebbe accaduto se le immagini avessero avuto contenuto pedopornografico o, piuttosto, si fossero riferite ad un invito ai fedeli di questa o quella religione a dar vita ad una nuova guerra santa?

Sarebbe stato comunque giusto alzare le spalle e limitarsi a prendere atto che la Rete aveva fatto il suo corso e che il diritto nulla poteva contro la diffusione di quel filmato?

Mi auguro di no: accettare con rassegnazione tale situazione significa rinunciare al governo del cyberspazio nel quale, tuttavia, si sta progressivamente trasferendo buona parte della vita sociale, economica e politica di tutti i Paesi.

Norme e leggi vanno certamente adeguate all'ingresso della società globale nell'era dell'Accesso ma non credo si possa seriamente pensare di farne a meno e di affidare l'impalcatura della società dell'informazione all'anarchia tecnologica delle dinamiche della Rete anche perché, tali dinamiche, non sono libere come generalmente si crede ma sono fortemente influenzate da chi possiede il codice e le infrastrutture di comunicazione.

avv. Guido Scorza
36 Commenti alla Notizia Se la Rete prevale sulla Legge
Ordina
  • sig. scorza,

    premessa: se la legge tutela la privacy, se quel video viola la privacy tutelata dalla legge, e se la decisione del giudice è realmente motivata dal fatto che il provvedimento di "rimozione" del video sarebbe stato inutile, allora il giudice sbaglia. (punto).

    detto questo, tutte le "argomentazioni" che lei fa seguire dopo aver riportato la notizia, sono quantomeno delle generalizzazioni discutibili e chiaramente forzate, sia dal punto di vista logico che di merito (cosa ultimamente riscontrabile in molte delle sue "uscite" pubbliche)

    veniamo al dettaglio:

    le dinamiche della comunicazione telematica hanno, nel caso di specie, spuntato le armi della giustizia ed avuto la meglio sugli strumenti giuridico-processuali

    al più può trattarsi di una decisione sbagliata da parte di un giudice e NON di inadeguatezza degli strumenti giuridico-processuali, come lei vorrebbe far credere

    Internet 1 - Diritto 0, si direbbe in gergo calcistico.

    bravo... ben giocato... con il calcio si riesce sempre a vendere praticamente di tutto...

    ma, cosa sarebbe accaduto se le immagini avessero avuto contenuto pedopornografico o, piuttosto, si fossero riferite ad un invito ai fedeli di questa o quella religione a dar vita ad una nuova guerra santa?

    introdurre nel discorso elementi estranei (cose cho non c'entrano nulla) ed andare sull'ipotetico (se, se, se, ...): queste si chiamano GENERALIZZAZIONI...
    e di solito le usa chi cerca di "confondere" l'interlocutore portandolo verso determinate conclusioni piuttosto che altre...

    mi pare comunque che sia la pedofilia che l'incitamento alla violenza siano ampiamente trattati da codici penali e tribunali (più o meno legittimi) in tutto il mondo

    accettare con rassegnazione tale situazione significa rinunciare al governo del cyberspazio nel quale, tuttavia, si sta progressivamente trasferendo buona parte della vita sociale, economica e politica di tutti i Paesi.

    e perché mai significherebbe questo? al massimo si tratta di un suo parere, nulla di più...

    non mi risulta proprio poi che "buona parte della vita sociale, economica e politica di tutti i Paesi" si stia trasferendo sul "cyberspazio"...
    sapevo invece che oltre l80% degli esseri umani vivono con meno di $2 al giorno (altro che web): è cambiato forse qualcosa?

    Norme e leggi vanno certamente adeguate all'ingresso della società globale nell'era dell'Accesso

    ci risiamo: perché mai "vanno certamente adeguate"?
    certamente? chi lo dice? ancora una volta, al massimo, si tratta di un suo parere personale che viene spacciato per verità assoluta...

    ma non credo si possa seriamente pensare di farne a meno e di affidare l'impalcatura della società dell'informazione all'anarchia tecnologica delle dinamiche della Rete

    idem come sopra...
    inoltre, questa volta, usa pure la tecnica di "mettere in bocca" alla sua "controparte" delle cose che non sono necessariamente vere, e che molti di quelli che dovrebbero essere la sua "controparte" magari neanche condividerebbero...

    anche perché, tali dinamiche, non sono libere come generalmente si crede ma sono fortemente influenzate da chi possiede il codice e le infrastrutture di comunicazione.

    motivo in più, allora, per NON adeguare le leggi (almeno non certo nel senso che lei sottintende) e mantenere la RETE LIBERA (o "anarchica", come direbbe lei)


    ecco perché le sue "argomentazioni" sono solo delle discutibili generalizzazioni, inaccettabili sia nella forma che nella sostanza

    per favore, eviti, in futuro, se puo'...
    non+autenticato
  • La Rete non potrà mai rimanere libera e anarchica. Che noi lo si voglia o meno (e non ha importanza, non siamo noi a decidere), il Mondo Reale imporrà le sue regole con severità e noi potremo solo ubbidire.

    Le nostre "libertà" saranno ripensate e riscritte nell'ottica dell'era digitale, e nel nome della "sicurezza" entreremo nella nuova età del Panopticon.

    Chi protesterà sarà ignorato. Chi si opporrà sarà punito.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Get Real
    > La Rete non potrà mai rimanere libera e
    > anarchica.

    sta scritto nel libro del destino?

    > Che noi lo si voglia o meno (e non ha
    > importanza, non siamo noi a decidere),

    non sono d'accordo... siamo SEMPRE NOI a decidere, anche quando lasciamo che altri decidano per noi questa è una NOSTRA scelta

    > il Mondo
    > Reale imporrà le sue regole con severità e noi
    > potremo solo
    > ubbidire.

    il Mondo Reale???
    e in ogni caso si può anche NON ubbidire... anche questa è una NOSTRA scelta, non una legge del destino

    > Le nostre "libertà" saranno ripensate e riscritte
    > nell'ottica dell'era digitale, e nel nome della
    > "sicurezza" entreremo nella nuova età del
    > Panopticon.
    > Chi protesterà sarà ignorato. Chi si opporrà sarà
    > punito.

    mah...
    però qualcosa mi sa che te la sei fumata... Occhiolino
    non+autenticato
  • Bill Clinton è stato silurato per via di una fellatio,

    Questo qui rischia di essere silurato perché gli piace il S/M (tra parentesi il cappellino/uniforme simil-nazi è un emblema topico del SM quindi non c’entra affatto con le sue preferenze politiche).

    George W. Bush ha mentito riguardo le cause di una guerra, eppure è ancora lì da due mandati


    Qui in Italia anche se sei condannato per corruzione puoi stare in parlamento ma se pubblichi un giochino in flash su internet arriva l’inquisizione e ti sequestra il sito.

    fate vobis.
    io non ho altro da aggiungere al riguardo.
    non+autenticato
  • la questione è pulita e limpida.

    mettiamo che uno compie un omicidio, e la difesa chieda come condanna di resuscitare il morto......

    un conto è condannare il colpevole. un altro i deliri di onnipotenza. se una cosa non si può fare, e ci si ostina a farla lo stesso, si fallisce. punto.

    se la legge vuole essere infallibile (almeno a un livello che gli garantisca un minimo di credibilità) non deve cascarci.



    certo, a meno di voler trasformare internet in un servizio concesso stile cinese(e anche loro hanno difficoltà a starci dietro)
    non+autenticato
  • ok eviteremo di arrestare i ladri e gli omicidi, tanto comunque sia qualcuno ruba o uccide.....
    La certezza della pena è alla base del diritto e questa pronunciamento la mina alla base.
    non+autenticato
  • Se le leggi sono fatte da incompetenti è più che ovvio che tutto il resto intorno, a torto o ragione, prevarrà.
    Quanto ci può mettere un legislatore a stabilire che gli invisibili unicorni rosa volanti, esistono ?
    0.5ns, ecco quanto, poi se effettivamente gli unicorni esistono, sono rosa e volano sta a qualcun altro appurarlo, come ed in quanto tempo però non si sa.
    non+autenticato
  • Io infatti voto per un nuova lista: Per Il Bene Comune

    www.perilbenecomune.net
    non+autenticato
  • Ave.

    La Legge è superiore al singolo individuo.

    Se la Rete è fatta da "singoli individui" costoro sono inferiori alla Legge.

    La Giustizia diventa una realtà quando i "Giudici" non "interpretano" una Legge, ma la "applicano".

    Ecco il perchè di tante polemiche circa questo o quel processo, questo o quel "giudizio".

    I Giudici possono sbagliare, come qualunque altro essere umano. In questo caso hanno sbagliato ad "interpretare" una TEORICA situazione: facendo finta di conoscere il futuro così bene da arrivare alla conclusione che qualcosa SARA' impossibile....secondo il loro punto di vista.
    Il punto di vista di coloro che si sono arresi ancora prima di cominciare.

    Nessuno dice che potrebbe essere facile o semplice togliere dalla rete quel video, dovunque sul pianeta e da qualunque pate possa saltare fuori di nuovo, ma non provarci nemmeno è un segno chiaro di "avere altre intenzioni".
    Cioè, quei Giudici, non avevano l'intenzione di sbilanciarsi su un tema Internet-Diritto, ma volevano aggregarsi ai voyeur per non negargli il piacere di fregarsene di violare i Diritti Umani.

    Nonostante ciò che Mosley ha fatto sia deprecabile, sotto molti punti di vista, e sia "esaltabile sotto altri", è indubbio che anche lui ha dei Diritti e che questi devono essere rispettati.

    Altrimenti lasciamo la porta aperta al LINCIAGGIO!!!

    E se sarai TU il prossimo...questo non ti piacerà.

    Rispettiamo i Diritti Umani PER CHIUNQUE:

    http://it.youtube.com/watch?v=RUr5db6k8Y4
    http://it.youtube.com/watch?v=xe8yKyLIxkY
    http://it.youtube.com/watch?v=QADbYLmFsMs

    A presto
    Nilok
    Nilok
    1925
  • - Scritto da: Nilok
    > Ave.
    >
    > La Legge è superiore al singolo individuo.
    >
    > Se la Rete è fatta da "singoli individui" costoro
    > sono inferiori alla
    > Legge.
    >
    > La Giustizia diventa una realtà quando i
    > "Giudici" non "interpretano" una Legge, ma la
    > "applicano".
    >
    > Ecco il perchè di tante polemiche circa questo o
    > quel processo, questo o quel
    > "giudizio".
    >
    > I Giudici possono sbagliare, come qualunque altro
    > essere umano. In questo caso hanno sbagliato ad
    > "interpretare" una TEORICA situazione: facendo
    > finta di conoscere il futuro così bene da
    > arrivare alla conclusione che qualcosa SARA'
    > impossibile....secondo il loro punto di
    > vista.


    eliminare tutte le copie di quel video è oggettivamente impossibile

    > Il punto di vista di coloro che si sono arresi
    > ancora prima di
    > cominciare.

    no che hanno realizzato che è inutile chiedere di toglierlo da ogni sito dove spunti.

    > Nessuno dice che potrebbe essere facile o
    > semplice togliere dalla rete quel video, dovunque
    > sul pianeta e da qualunque pate possa saltare
    > fuori di nuovo, ma non provarci nemmeno è un
    > segno chiaro di "avere altre
    > intenzioni".

    quindi il fatto che nessun giudice abbia mai chiesto ad un assassino di far rescuscitare il colpevole significa che non hanno mai provato a risolvere il problema?

    > Cioè, quei Giudici, non avevano l'intenzione di
    > sbilanciarsi su un tema Internet-Diritto, ma
    > volevano aggregarsi ai voyeur per non negargli il
    > piacere di fregarsene di violare i Diritti
    > Umani.

    questa è una tua intepretazione.

    > Nonostante ciò che Mosley ha fatto sia
    > deprecabile, sotto molti punti di vista, e sia
    > "esaltabile sotto altri",

    in ch modo la sessualità di un individuo che pratica SM con persone adulte e consenzienti è deprecabile?


    >è indubbio che anche
    > lui ha dei Diritti e che questi devono essere
    > rispettati.

    infatti chi ha ripreso il video si becca una bella condannozza

    > Altrimenti lasciamo la porta aperta al
    > LINCIAGGIO!!!

    o forse sarebbe meglio che i suoi amici di partito sostenessero il diritto ad avere la sessualità che uno vuole.

    > E se sarai TU il prossimo...questo non ti piacerà.
    > Rispettiamo i Diritti Umani PER CHIUNQUE:
    >
    > http://it.youtube.com/watch?v=RUr5db6k8Y4
    > http://it.youtube.com/watch?v=xe8yKyLIxkY
    > http://it.youtube.com/watch?v=QADbYLmFsMs
    >
    > A presto
    > Nilok

    ciao
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 10 discussioni)