Alla Chrysler il Pinguino fa crash

Sono i crash simulati dei test Chrysler, produttore di automobili che ha commissionato a IBM un supercomputer basato su oltre un centinaio di workstation Linux

Boston (USA) - La simulazione dei crash test in ambienti 3D simulati è qualcosa che il gruppo automobilistico Chrysler ha iniziato a fare dai primi anni '90, quando per lo scopo venivano impiegati costosissimi supercomputer. Oggi la divisione DaimlerChrysler, che nel frattempo era passata a cluster di server Unix, affiderà l'ingente mole di calcoli richiesta dai crash test simulati ad una batteria di 108 workstation grafiche bi-processore su cui gira Linux.

Le macchine, i sistemi di archiviazione e l'infrastruttura di rete la fornirà IBM, un colosso che ha iniziato a commercializzare cluster di server Linux fin dal 1999. La distribuzione di Linux che equipaggia ogni macchina è quella di Red Hat, un'azienda che recentemente ha consolidato i propri rapporti con Big Blue con l'obiettivo di spingere sempre più Linux all'interno del mercato enterprise.

Il sistema di Chrysler si basa su Beowulf, un'architettura aperta specificamente progettata costruire reti di computer in parallelo basati su componenti hardware di comune reperibilità e sistemi operativi free come Linux e FreeBSD. I supercomputer basati sull'accoppiata Linux/Beowulf stanno divenendo sempre più popolari non solo in ambito accademico - dove sono già stati impiegati in diversi campi della ricerca scientifica - ma anche in quello commerciale, dove hanno trovato recente impiego in Boeing e in studi cinematografici come Industrial Light and Magic, DreamWorks e Pixar.
IBM sostiene che il grande vantaggio dato dei cluster Linux-based è dato dal basso costo del software e dell'hardware, quest'ultimo generalmente basato su architettura Intel.

Il cluster che verrà installato presso Chrysler sarà costituito da 108 workstation IntelliStation M Pro 6850 di IBM, ognuna con due processori da 2,2 GHz e un adattatore di rete da 1 Gbit/s.
TAG: hw
36 Commenti alla Notizia Alla Chrysler il Pinguino fa crash
Ordina
  • Non hai capito.
    "IBM sostiene che il grande vantaggio dato dei cluster Linux-based è dato dal basso costo del software..."
    Costa poco e basta. A quelli di IBM non gliene frega un cavolo delle prestazioni del sistema operativo, gli interessa soltanto non pagarlo.
    Per fare quel lavoro puo' bastare un sistema operativo poco complesso che deve far girare bene un solo programma scritto appositamente per lui.
    Quindi in sostanza non e' il sistema operativo che fa la differenza. Linux non costa quindi perche' pagarne un altro?
    Funziona cosi', questi programmatori che lavorano gratis per una giustissima causa stanno fanno risparmiare un sacco di soldi a queste grandi aziende.
    Ragazzi, io non la vedo come una bella cosa...

    non+autenticato
  • > Quindi in sostanza non e' il sistema
    > operativo che fa la differenza. Linux non
    > costa quindi perche' pagarne un altro?

    appunto! perche scrivere da zero un sistema operativo anche se magari semplice o specialistico quando possono prendere il kernel linux e modificarlo a piacere? ti faccio notare che pero ogni modifica a un programma gpl se viene distribuita deve essere a sua volta gpl, e quindi liberamente utilizzabile da tutti. il vantaggio sta qua. e non si parla solo di cluster, ma anche di applicazioni embeeded ad esempio, e tanti altri campi. e questo non solo per il kernel, pensa a tutto il resto... perfino microsoft vende qualcosina gpl: i suoi unix tools... qualsiasi cosa essi siano...

    > Funziona cosi', questi programmatori che
    > lavorano gratis per una giustissima causa
    > stanno fanno risparmiare un sacco di soldi a
    > queste grandi aziende.

    vallo a raccontare ai sostenitori di bsd, che ti becchi un sacco di legnate...

    > Ragazzi, io non la vedo come una bella
    > cosa...

    devi allargare un po le tue vedute, poi cambierai idea.
    ti consiglierei qualche buona lettura, www.gnu.org www.opensource.org (in questo momento grazie a telecom inaccessibili per me, quindi le pagine spedifiche non le so.).
    non+autenticato


  • - Scritto da: qweasdzxc
    > > Quindi in sostanza non e' il sistema
    > > operativo che fa la differenza. Linux non
    > > costa quindi perche' pagarne un altro?
    >
    > appunto! perche scrivere da zero un sistema
    > operativo anche se magari semplice o
    > specialistico quando possono prendere il
    > kernel linux e modificarlo a piacere? ti
    > faccio notare che pero ogni modifica a un
    > programma gpl se viene distribuita deve
    > essere a sua volta gpl, e quindi liberamente
    > utilizzabile da tutti. il vantaggio sta qua.
    > e non si parla solo di cluster, ma anche di
    > applicazioni embeeded ad esempio, e tanti
    > altri campi. e questo non solo per il
    > kernel, pensa a tutto il resto... perfino
    > microsoft vende qualcosina gpl: i suoi unix
    > tools... qualsiasi cosa essi siano...

    Verissimo! e lo trovo giusto!

    >
    > > Funziona cosi', questi programmatori che
    > > lavorano gratis per una giustissima causa
    > > stanno fanno risparmiare un sacco di
    > soldi a
    > > queste grandi aziende.
    >
    > vallo a raccontare ai sostenitori di bsd,
    > che ti becchi un sacco di legnate...

    Cioe'? spiegami...
    Quello che pensavo e' semplicemente che non trovo giusto che questi programmatori non vengano pagati e quelli della IBM scelgano i loro prodotti solo perche' non li pagano, proprio loro poi, che potrebbero permettersi benissimo di pagare il software!
    Se le cose stanno come dico io ribadisco che non mi sembra una bella cosa....
    Mi piacerebbe approfondire l'argomento e scambiare opinioni in maniera civile con chi ne sa piu' di me.


    >
    > > Ragazzi, io non la vedo come una bella
    > > cosa...
    >
    > devi allargare un po le tue vedute, poi
    > cambierai idea.
    > ti consiglierei qualche buona lettura,
    > www.gnu.org www.opensource.org (in questo
    > momento grazie a telecom inaccessibili per
    > me, quindi le pagine spedifiche non le so.).

    Beh... veramente quei siti li conosco parecchio bene, e mi pare di aver capito che quei programmatori non prendano una lira!
    non+autenticato
  • > Cioe'? spiegami...
    > Quello che pensavo e' semplicemente che non
    > trovo giusto che questi programmatori non
    > vengano pagati e quelli della IBM scelgano i
    > loro prodotti solo perche' non li pagano,
    > proprio loro poi, che potrebbero permettersi
    > benissimo di pagare il software!
    > Se le cose stanno come dico io ribadisco che
    > non mi sembra una bella cosa....
    > Mi piacerebbe approfondire l'argomento e
    > scambiare opinioni in maniera civile con chi
    > ne sa piu' di me.

    http://www.betanews.com/article.php3?sid=992921150
    http://zdnet.com.com/2100-11-530081.html
    http://www.bsdtoday.com/2001/June/Newswire505.html

    questo sta bene agli sviluppatori bsd.
    non solo, gli sta bene anche che apple rilasci darwin sotto una licenza si opensource, ma schifosamente restrittiva, piu di quanto lo sia la gpl che a loro non va a genio.
    tutto questo perche per loro la condivisione del codice derivato dal loro lavoro e solo auspicabile, e non necessaria. chi usa licenze come la gpl invece, si garantisce la possibilita di usufruire delle eventuali modifiche fatte da altri al loro codice. puo sembrare poco, e invece e moltissimo, faccio un esempio scemo ma ce ne sono a bizzeffe: mplayer, il miglior player multimediale esistente, e nato sulla base di un altro player rilasciato sotto gpl. ed e gpl lui stesso, quindi chiunque lo voglia modificare puo farlo, e ad esempio e nato mplayerxp.

    > Beh... veramente quei siti li conosco
    > parecchio bene, e mi pare di aver capito che
    > quei programmatori non prendano una lira!

    forse mi sfugge quali programmatori... quelli che sviluppano soluzioni cluster basandosi su linux? o lo fanno per hobby, o vengono pagati da qualcuno, non ti preoccupare...
    non+autenticato
  • - Scritto da: porco-informatico
    > Non hai capito.
    > "IBM sostiene che il grande vantaggio dato
    > dei cluster Linux-based è dato dal basso
    > costo del software..."

    Errore di stampa o l'autore non sa di cosa sta parlando.
    Il vantaggio dato dai cluster Linux-Based è dato dal basso costo dell'HARDWARE.

    > Costa poco e basta. A quelli di IBM non
    > gliene frega un cavolo delle prestazioni del
    > sistema operativo, gli interessa soltanto
    > non pagarlo.

    Buonanotte.

    > Per fare quel lavoro puo' bastare un sistema
    > operativo poco complesso che deve far girare
    > bene un solo programma scritto appositamente
    > per lui.

    AAAAAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA

    > Quindi in sostanza non e' il sistema
    > operativo che fa la differenza. Linux non
    > costa quindi perche' pagarne un altro?
    > Funziona cosi', questi programmatori che
    > lavorano gratis per una giustissima causa
    > stanno fanno risparmiare un sacco di soldi a
    > queste grandi aziende.

    Programmano gratis ? ROTFL !

    > Ragazzi, io non la vedo come una bella
    > cosa...

    Amen, guarda meglio.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Mauro
    > - Scritto da: porco-informatico
    > > Non hai capito.
    > > "IBM sostiene che il grande vantaggio dato
    > > dei cluster Linux-based è dato dal basso
    > > costo del software..."
    >
    > Errore di stampa o l'autore non sa di cosa
    > sta parlando.
    > Il vantaggio dato dai cluster Linux-Based è
    > dato dal basso costo dell'HARDWARE.
    >
    > > Costa poco e basta. A quelli di IBM non
    > > gliene frega un cavolo delle prestazioni
    > del
    > > sistema operativo, gli interessa soltanto
    > > non pagarlo.
    >
    > Buonanotte.
    >
    > > Per fare quel lavoro puo' bastare un
    > sistema
    > > operativo poco complesso che deve far
    > girare
    > > bene un solo programma scritto
    > appositamente
    > > per lui.
    >
    > AAAAAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA
    >
    > > Quindi in sostanza non e' il sistema
    > > operativo che fa la differenza. Linux non
    > > costa quindi perche' pagarne un altro?
    > > Funziona cosi', questi programmatori che
    > > lavorano gratis per una giustissima causa
    > > stanno fanno risparmiare un sacco di
    > soldi a
    > > queste grandi aziende.
    >
    > Programmano gratis ? ROTFL !
    >
    > > Ragazzi, io non la vedo come una bella
    > > cosa...
    >
    > Amen, guarda meglio.

    Non e' che se scrivi HAHAHAHA ROTFL BUONANOTTE e AMEN puoi far cambiare idea a qualcuno.
    Non hai scritto niente, perche' postare sul forum per non scrivere niente? Mah...
    non+autenticato
  • > Il vantaggio dato dai cluster Linux-Based è
    > dato dal basso costo dell'HARDWARE.

    cmq il costo di sistemi operativi commerciali, sui cluster è una bella mazzata.
    immaginati un cluster con 300 windows..
    non+autenticato
  • come da titolo, spero comunque che gli sviluppatori in toto di linux assistano agli esperimenti al fine di poter assistere alla prima buona azione dei crash test.
    non+autenticato
  • Per un attimo ho pensato che PI parlasse male di Linux. Uff... per fortuna è stato solo un brutto sogno.
    non+autenticato
  • Perchè a qualcuno è crashato XP ?
    Da 1 anno e mai un problema !! Grande MS !!!
    non+autenticato


  • - Scritto da: jighen
    > Perchè a qualcuno è crashato XP ?
    > Da 1 anno e mai un problema !! Grande MS !!!

    Bravo! Ora accendi il pc e avvialo....
    non+autenticato
  • Salve,
    sono uno della terra di mezzoSorride nel senso che uso regolarmente win XP e linux (dual boot sul mio portatile).
    Devo essere sincero, Win2k e' una chiavica se paragonato a XP. Effettivamente bisogna darne atto, MS ha fatto un buon lavoro (per una volta). Il mio pc e' "su" e funziona, mai un crash (e ci lavoro parecchio...). Idem per linux, solo che linux e' 4 anni che funziona cosi'. Questo mi porta a credere solo che linux e' ottimo, windows lo sta diventando, certo, ne deve fare ancora di strada MS per quanto riguarda la sicurezza e stabilita', ma credo non sia cosi' male in XP. Ah, dimenticavo, odio l'interfaccia di XP, ho settato di usare il vecchio style, molto piu' leggero e meno "ingombrante" (facendo lo sviluppatore, preferisco vedere una riga in piu' di codice che la barra del titolo grande come una casa con i bottoni che possono essere centrati a 200 metri di distanza).

    Spero che nessuno dei due si arrabbi, ma credo che Linux fara' presto concorrenza a MS sui desktop, tanto quanto MS la fara' a linux sui server.. Voglio vedere MS .NET Server.. credo che sara' carino...Occhiolino

    Su palladium ho solo brutte parole, ma forse, e' solo perche' non se ne sa abbastanza...

    Saluto tutti, belli e brutti..

    Alex
    non+autenticato
  • incredibile! una persona moderata su questo forum! sono quasi commosso. fossero tutti come te magari si potrebbe discutere seriamente. stabilito che xp non e` quello schifo che qcn dice (a parte la gui, of course), ma la licenza non ti da` fastidio?
    non+autenticato


  • - Scritto da: alexmagik

    > Spero che nessuno dei due si arrabbi, ma
    > credo che Linux fara' presto concorrenza a
    > MS sui desktop,
    secondo me il mac os X ha molte piu'
    possibilita 'di linux sul desktop , a parte
    eventi 'straordinari' (che so ,una campagna
    BSA seria che sbatta in galera i cosiddeti 'pirati')
    >tanto quanto MS la fara' a
    > linux sui server.. Voglio vedere MS .NET
    > Server.. credo che sara' carino...Occhiolino
    >
    linux e i *BSD pero ' hanno dalla loro il fatto
    di essere opensource ... questa e' una cosa che
    ai sysadmin di solito piace molto .
    non+autenticato
  • ahahahhah!Sorride

    - Scritto da: fud fud fud
    >
    >
    > - Scritto da: jighen
    > > Perchè a qualcuno è crashato XP ?
    > > Da 1 anno e mai un problema !! Grande MS
    > !!!
    >
    > Bravo! Ora accendi il pc e avvialo....
    non+autenticato
  • Oggi in universita' il portatile del professore con XP collegato al proiettore e' crasshato brutalmente nel tentare di eseguire uno stupido programmino di 5 righe in scheme ....
    non+autenticato
  • i pc dei professori sono come quelli degli uttenti medi.. installano qualsiasi porcata gli arrivi, hanno il pc pieno di esseri viventi (virus, worms & C). Percio' non contanoOcchiolino
    Certo, se installassero linux non avrebbero problemi con i virus, ma probabilmente non avrebbero abbastanza cervello per imparare un sistema nuovoOcchiolino Ovviamente parlo di quei professori che insegnano a scuola di informatica che esiste solo windows.. e se gli chiedi cosa e' linux, ti docono: "no, si dice unix, non linux, ma e' roba vecchia, un esperimento di tanti anni fa che poi microsoft si e' comprata.."Sorride

    Con professori cosi', cosa vuoi che sappiano?!?Occhiolino

    Io ho un bel programmone di migliaia di righe di codice, ci stiamo lavorando in 50 da oltre 1 anno.. Percio' non e' una cazzatina.. e Windows XP funziona bene (qualche anno fa non avrei mai osato dire questa frase! saro' mica malato?!?).

    Alex
    non+autenticato
  • > uno stupido programmino di 5 righe in scheme

    Complimenti al professore, sicuramente un esperto nel campo della programmazione. Questi racconti del terrore suonano tanto come le leggende metropolitane. È comparso anche un caimano uscito dalle fogne?
    non+autenticato

  • - Scritto da: jighen
    > Perchè a qualcuno è crashato XP ?
    > Da 1 anno e mai un problema !! Grande MS !!!

    Era preinstallato sul portatile che ho preso a maggio: giuro... mi sono messo d'impegno e ho detto proviamolo!
    Mezz'ora dopo tra continue richieste di riavvio per ogni scemenza e problemi vari è saltato in aria il filesystem e non partiva neanche più.
    Ok, sarà che era la versione home però la prima impressione è stata veramente pessima.
    non+autenticato