Luca Annunziata

Mi chiamo IBM, risolvo problemi

Gestire l'emergenza come fosse ordinaria amministrazione. Grazie ai potenti mezzi e ai brevetti messi in campo da Big Blue

Roma - Terremoti, inondazioni, disastri meteo inaspettati. Il caos monta tra la popolazione, tra le autorità, tra gli esperti e tra i soccorritori. Niente paura: arriveranno gli uomini IBM a risolvere i problemi. Un po' come il Winston Wolf di Pulp Fiction. Tutto grazie ad una procedura, in corso di brevetto, per controllare l'incontrollabile, gestire l'ingestibile, arrivare là dove nessuno è mai giunto prima.

La procedura descritta da un diagramma di stato nel brevetto IBMQuanto contenuto nelle carte depositate dall'azienda di Armonk presso l'ufficio dei brevetti USA è in realtà un "sistema e metodo per ottimizzare la selezione, la verifica e la distribuzione delle risorse esperte in un momento di caos". In altre parole, Big Blue sta studiando un sistema informatico in grado di gestire rapidamente le emergenze: se servono esperti di idrogeologia per un'alluvione, vulcanologi per un'eruzione, guardie del corpo per Naomi Campbell, basterà inserire alcune informazioni in un computer. Quest'ultimo unirà questi dati ad altri in suo possesso e fornirà una lista delle possibili persone da contattare e azioni da intraprendere.

La cosa è meno banale di quanto sembri. Se all'utente basterà inserire le sue richieste per veder spuntare automaticamente le risposte, il cervellone di Big Blue provvederà invece a "identificare le skill richieste (...) ottimizzarle in base a vincoli fissati (...) verificare la disponibilità dei profili selezionati (...) ri-ottimizzare quanto già ottimizzato basandosi sui dati fin qui elaborati".
Sembra facile, ma non lo è. Le decisioni prese sul campo spesso sono dettate dalla fretta, e non sempre le persone giuste sono al posto giusto nel momento giusto. Il sistema di IBM dovrebbe consentire di gestire al meglio situazioni complesse come un attacco terroristico, un evento naturale distruttivo come uno tsunami o un uragano: niente più disorganizzazione dettata dal panico, da eventi che si succedono troppo rapidamente. Solo un freddo elaboratore che suggerisce chi convocare e cosa fare per uscire dall'impasse minimizzando i danni.

Se il brevetto di Big Blue verrà approvato e se l'azienda proseguirà nello sviluppo, questo potrebbe trasformarsi in un altro caso in cui ad un computer viene affidato un compito importante dal quale possono dipendere molte vite. E visto che pur sempre di emergenze si tratta, Techdirt si domanda: "╚ giusto che un marchio detenga il monopolio su un sistema di computer utilizzati per mettere ordine nel caos?".



Luca Annunziata
21 Commenti alla Notizia Mi chiamo IBM, risolvo problemi
Ordina
  • Ormai grazie a Microsoft siamo tutti abituati a gestire le emergenze che ogni giorno appaiono sugli schermi dei fortunati possessori del nuovo sistema operativo.
    Siamo forniti di tranquillanti ed ossigeno per l'utente che si trova avvolto dalle "Vista experieces".
    non+autenticato
  • - Scritto da: Con Vista
    > Ormai grazie a Microsoft siamo tutti abituati a
    > gestire le emergenze che ogni giorno appaiono
    > sugli schermi dei fortunati possessori del nuovo
    > sistema operativo.

    Troll all'orizzonte
    Ripeto, troll all'orizzonte
    non+autenticato
  • altro che HAL 9000,qui abbiamo IBM 9000 ragazzi.
  • - Scritto da: marietto2008
    > altro che HAL 9000,qui abbiamo IBM 9000 ragazzi.

    Marietto, ti confido un segreto (sssshhh)
    <bisbiglio mode on>
    Sostituisci ad ogni lettera di IBM quella immediatamente precedente...
    <off>

    Io non ho detto niente, eh.

    CYA
    non+autenticato
  • cavoli,che combinazione.
  • ma quale combinazione... l'acronimo fu scelto apposta!!!
    non+autenticato
  • per completezza:
    http://it.wikipedia.org/wiki/HAL_9000

    - Scritto da: ciko
    > ma quale combinazione... l'acronimo fu scelto
    > apposta!!!
    non+autenticato
  • Lo vedo il manager della HAL, intervistato prima del lancio della Discovery a proposito del loro modello 9000 appena installato: "HAL e IBM? Guardi, HAL è una semplice sigla, combinazione delle parole Heuristic e ALgorithmic, i principi ispiratori che contraddistinguono i nostri prodotti. Tuttavia (sorride) ammetto che l'idea di essere sempre un passo avanti ad IBM non mi dispiace..."
  • Ormai parliamoci chiaro:
    Ormai ibm a parte qualche Macchina colossale (che ormai usano in pochi) vive di consulenza.
    Consulenza qua, consulenza la', non produce reale tecnologia innovativa da anni. Ormai soprattutto in Italy si presenta con consulenti outsorcio che la sede centrale non l'ha mai vista. E-governement e-management e-madai....
    Risolve problemi.
    Il primo problema che dovrebbere risolvere e' i problemi della branch italiani, che non se la passa tanto bene.
    intanto risolva i problemi delle sue sedi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: spectator
    > Ormai parliamoci chiaro:
    > Ormai ibm a parte qualche Macchina colossale (che
    > ormai usano in pochi) vive di
    > consulenza.
    > Consulenza qua, consulenza la', non produce reale
    > tecnologia innovativa da anni. Ormai soprattutto
    > in Italy si presenta con consulenti outsorcio che
    > la sede centrale non l'ha mai vista.
    > E-governement e-management
    > e-madai....
    > Risolve problemi.
    > Il primo problema che dovrebbere risolvere e' i
    > problemi della branch italiani, che non se la
    > passa tanto
    > bene.
    > intanto risolva i problemi delle sue sedi.

    Io vivo in UK, e fidati che qua IBM e' presente e lavora da dio, rispetto alla filiale italiana (che probablimente) non gli da molto da lavorare.

    E sono assolutamente a favore di questi sistemi di AI che possono fare del bene in caso di situazioni di emergenza.
    Se stiamo ad aspettare la Expert Systems con la ricerca in linguaggio naturale, Cubasia col "Bravo informatico" e il resto d'italia con i gestionali in VB6 stiamo freschi.
    x
    Max
    non+autenticato
  • ibm, assieme ad accenture e' la vergogna e la causa della rovina dell'ict in italia...

    ...i grossi appalti che prende li subappalta fino a tre volte, e questa sarebbe serietà?

    E credetemi, se qualcuno mi da torto è solo perchè è complice di sta schifezza.
    non+autenticato
  • Quotissimo!Sorride
    non+autenticato
  • Gia'...gia'...ma sono bravissimi ad addossare le colpe a qualcun altro...Sorride
    SE altrove funziona,non posso certo dire nulla in merito viste le mie poche conoscenze del loro operato fuori dai nostri confini, QUI fa cag...hemm..acqua da tutte le parti.
    non+autenticato
  • Qualcuno di voi lavora o ha avuto a che fare con IBM seriamente o parla solo per sentito dire?
    La divisioni consulenziali e di outsourcing di IBM sono solo alcune (e in termini assoluti neanche le + profittevoli) della società.
    E in termini di posto di lavoro e contratto sfido a dire che sia la causa della rovina IT in Italia.

    Si accettano risposte motivate e non insulti o frasi fatte grazie.

    Ps (non lavoro in IBM ma ho avuto a che fare con l'azienda e mi sono trovato molto bene)
  • prendi la più grossa compagnia di telefonia fissa nazionale,

    prendi un DWH da mettere in piedi

    dallo da fare all'azienda dal logo blu di tre lettere, questa mette in piedi una mezza ciofeca che sta su a stento adattando qualcosa già fatto senza alcuna documentazione,

    mettiti a fare maintanence sul sistema e poi ne riparliamo!

    Mi fermo qui perche' entrando nei dettaglio vado in galera per diffamazione!Occhiolino
    non+autenticato
  • vedo che davanti ad un fatto concreto perlomeno nessuno ha niente da ridire.

    Poco da fare le aziende che si vantano di avere supermanager inpinguinati bravi devo avere anche i tecnici superbravi se vogliono essere delle vere aziende, altrimenti sono solo fuffa!
    non+autenticato
  • Non conosco la situazione quindi non posso commentare
  • qui la colpa dei vari intoppi burocratici statali/regione e della società che gestiva i contenuti. A livello di piattarforma il portale funzionava.
  • ...e non so fare un flow chart.
    Sarò cieco ma "quell'algoritmo" mi pare si concluda in un loop infinito il che avrebbe senso solo nel caso si vogliano gonfiare i costi all'utente finale...

    Oltremodo l'articolo mette in mostra una contraddizione abbastanza importante:

    "ottimizzarle in base a vincoli fissati (...) verificare la disponibilità dei profili selezionati (...) ri-ottimizzare quanto già ottimizzato basandosi sui dati fin qui elaborati"."

    "consentire di gestire al meglio situazioni complesse come un attacco terroristico"

    Se c'è il rischio di un attacco terroristico non si può perdere tempo in maniera indefinita a raffinare i dati fino al raggiungimento di un elevatissimo livello di precisione perchè si rischia di ottenere un risultato a danno fatto (immaginate di riuscire a predire con assoluta precisione che tempo farà domani ma di riuscire a dare il responso solo tra 10 giorni...) senza contare che se lungo tutto il "ramo" di dati da elaborare in una posizione già vagliata e superata, avviene un cambiamento significativo, tutti i calcoli già fatti da lì in avanti diverranno sbagliati e andranno rifatti.
    non+autenticato