Luca Annunziata

Per volare su Second Life basta un salto

Quelli di Linden Lab non si fermano. Lavorano a nuovi strumenti per interagire col metamondo. Niente più tastiera e mouse, basterà il movimento

Roma - Giocare con l'EyeToy della PlayStation è stato solo il primo passo. Nel futuro, i tecnici di Linden Lab prevedono che l'interazione con il loro metamondo Second Life avverrà attraverso l'autentico movimento del corpo, un po' come avviene già con la Wii di Nintendo. Con la differenza che in questo caso non serviranno controller, ma basteranno le braccia, le mani e qualche gesto per controllare il proprio avatar.

La dimostrazione della tecnologia di controllo col movimento di Second Life, nome in codice Segalen l'ha presentata al pubblico il deus ex machina del metamondo: Mitch Kapor. Assieme al suo collaboratore Philippe Bossut, in un breve video postato su YouTube mostra come con una telecamera 3D delle dimensioni di una webcam e sole tre settimane di lavoro, oggi sia già possibile impartire i comandi base per muoversi dentro Second Life: avanti, indietro, stop e persino il volo, completo di cabrata e virata.

Kapor spiega che, per codificare i gesti da compiere, i programmatori si sono ispirati al Segway: ci si inclina leggermente in avanti per spostarsi in avanti, si arretra col busto e col peso per retrocedere. Per fermarsi basta tornare centrati sui propri piedi, mentre per girare basta inclinarsi a destra e sinistra: un po' come si fa in moto o in bici.
Volare, invece, è tutta un'altra storia. Per staccarsi e prendere quota occorre portare le braccia sopra le spalle, per stabilizzarsi le si abbassa fino all'altezza del gomito. Per virare si possono usare contemporaneamente le braccia e il corpo, come se si usassero al contempo appendici alari e timone di coda: maggiore l'inclinazione del corpo, minore l'angolazione delle braccia, più netta e rapida sarà la svolta.

La prospettiva di muoversi nella realtà e nel mondo virtuale è affascinante. Peccato che la telecamera tridimensionale utilizzata, prodotta da 3DVSystem, non sia ancora sul mercato. Occorrerà probabilmente attendere del tempo perché questo tipo di soluzione si diffonda: per allora forse sarà possibile anche sfruttare la stessa interfaccia per variare l'espressione dell'avatar, e magari anche la chat testuale sarà stata soppiantata definitivamente dall'alternativa vocale.



Luca Annunziata
16 Commenti alla Notizia Per volare su Second Life basta un salto
Ordina