Fastweb per le PMI

Offerte personalizzate e componibili, telefonia, Internet e servizi a valore aggiunto. La proposta di Fastweb per le piccole e medie imprese

Roma - Flessibilità, efficienza e personalizzazione sono gli elementi portanti dell'offerta di Fastweb dedicata a piccole e medie imprese. La gamma delle proposte di connettività Internet, telefonia e servizi a valore aggiunto si declina in diversi prodotti.

SmallBusiness, l'offerta dedicata alle aziende che gestiscono fino a trenta linee telefoniche, è un pacchetto completo per telefonia e Internet fino a 20 Mega che comprende email professionale con antivirus e antispamming, messaggistica unificata (fax e casella vocale), dominio aziendale e selezione passante. È possibile abbinare l'offerta a servizi opzionali quali videocomunicazione, videoconferenza, sicurezza (Lan Firewall), VPN, hosting e housing. Coloro che sottoscriveranno un contratto Smallbusiness entro il 30 aprile beneficeranno di un bonus da investire in pubblicità con Google AdWords e potranno accedere gratuitamente ad un learning center che ospita materiale formativo relativo alle strategie per avviare e condurre il proprio business in rete.

L'offerta Company consente invece alle aziende di fruire di apparecchiature in comodato d'uso e di avvalersi di una soluzione integrata di telefonia avanzata (centralino virtuale) e connettività Internet.
Fast Internet è l'offerta che Fastweb propone alle aziende che necessitano di collegamento Internet veloce con elevati livelli di Banda Minima configurata. Servizi complementari a questa offerta sono la VPN, LAN Firewall e l'accesso da remoto alla LAN aziendale.

Fast Company è invece una proposta VPN dedicata alle aziende multisede di medie dimensioni per condividere dati, applicazioni, accesso a database. È possibile integrare Fast Company con servizi Internet e servizi evoluti di telefonia e centralino.

Tutte le offerte dell'operatore sono affiancate da un servizio di assistenza post-vendita tagliato su misura dell'impresa che vi aderisce.

"Gli investimenti in tecnologia e innovazione non devono essere visti come un costo, ma come un'opportunità che serve a rilanciare e ampliare il proprio business - ha dichiarato il Direttore della Business Unit Small & Medium Enterprises di Fastweb, Roberto Biazzi - La banda larga rappresenta un importante fattore di crescita anche della produttività dell'azienda".
8 Commenti alla Notizia Fastweb per le PMI
Ordina
  • mi piace che PI censuri gli interventi anti-FW proprio dopo la pubblicità alle loro offerte, se avete paura di denunce per diffamazione avete il mio IP (Fastweb) e potete fornirglielo....quindi non capisco, ma ci riprovo, forse il titolo era troppo offensivo?

    cmq la faccio breve, Fastweb One Solution, qualche centinaio di euro a postazione, linea pura Voip e switch catalyst per gli interni, collegamento in fibra, teleofni Voip forniti da loro, roba Cisco.

    il numero di telefono nasce interno alla rete Voip Fastweb (e la numeraizone è diversa da quella dei vicini telecom).

    dopo 3 anni scopriamo che per l'ufficio è una soluzione tropo cara e decidiamo di passare a linea ISDN telecom + linea internet FW tutto gestito da un PBX.

    morale:
    scopriamo che i NUMERI NATI INTERNI ALLA RETE FASTWEB NON HANNO LA NUMBER PORTABILITY E QUESTO E' PERFETTAMETNE LEGALE!

    beffa:
    caso vuole che i commerciali di fw hanno alzato il prezzo della nostra offerta subito dopo che abbiamo detto loro che volevamo cambiare ed aver scoperto che non potevamo senza perdere il numero, ma non troppo così siamo rimasti loro clienti obbligati..
    e non possiamo neppure eliminare i loro apparati (le postazioni composte da telefono cavi ed uno switch + un collegamento in fibra) ed usarli solo come linea internet perchè secondo loro il contratto del numero di telefono è legato a quella offerta particolare, quidi se smettiamo di pagare i centiania di euro al mese per le postazioni perdiamo anche il numero!!!

    se questa vi sembra una ditta seria cui affidare la vostra linea business.....fate vobis, io non li userò mai più per un contratto business.
    non+autenticato
  • Ma... come sempre in questi casi, informarsi prima no?

    E' risaputo da molti, e chi non lo sa e ci tiene a saperlo, è appunto bene che si informi PRIMA di fare contratti con qualsiasi gestore, che al momento esistono solo accordi di NP su rete fissa:
    - da e verso Telecom Italia con tutti gli operatori [per numerazione nativa Telecom Italia]
    - tra Fastweb e BT [per le rispettive numeraizoni native]
    - tra Fastweb e Eutelia [idem]

    Se Telecom non è ancora pronta a traslocare i numeri VOIP di altri gestori, perché darne la colpa a Fastweb?

    Se compri un bel telefonino symbian, ci installi il tuo bel tom tom... poi ti arrabbi con nokia, tom tom o chi per loro se vuoi passare a una "ciofeca" di gsm da ipercoop a 39 euro e il tom tom non ti va?
    Lo so, il paragone non è calzante al 100%, ma a un buon 80% sì Occhiolino

    Altri clienti si arrabbiano, ad esempio, se passano senza pensarci troppo da un isdn telecom italia a un contratto microbusiness da 2 linee di Fastweb... perdendo la ricerca automatica interna all'isdn. S'informino prima, facciano un contratto Small Business che prevede la r.a. all'interno del router...

    PRIMA di qualsiasi contratto di telefonia (soprattutto business), informarsi sempre bene su quello che si ha, quello che si avrà e, se c'è qualcosa che si va a perdere, decidere se vale la pena.
  • in parte E' colpa nostra, laparte più brutt ainfatti è l'aumento di prezzo praticato da FW quando ha saputo che
    avremmo voluto cambiare ma non possiamo, cos'è ci hanno punito per i nostri pensieri impuri?

    una altra parte di colpa è quella della poca informazione che viene fornita dagli operatori, alla richiesta esplicita ad altri operatori NESSUNO ha specificato che i numeri nati all'interno del gestore e non facenti parte della numerazione non sono soggetti a number portability.

    inoltre prova a cercare questa informazione sul sito Telecom o Fastweb.

    siamo sicuri poi che ci siano problemi tecnici tali da impedire la number portability delle numerazioni "nuove"; se si tratta di numeri VOIP sono tutti virtuail quindi basta cambiare settaggi a dei software e sono portati da un gestore all'altro....

    eppure c'è la number portability per le schede SIM, per i numeri nati all'interno della numerazione Telecom ma non dei numeri VOIP nati l'altro ieri?

    ti sembra logico?
    ti sembra giusto che chi ci rimetta da questa situaizone siano proprio le utenze business (sopratutto small business, ovvero il tesstuo dell'economia italiana)

    a me no, mi sembra solo l'ennesima angheria legalizzata praticata dai grandi nomi.
    non+autenticato
  • Sicuramente l'aumento delle tariffe non è bello, e solitamente tutte le compagnie telefoniche fisse o mobili, in occasione di un ritocco tariffario verso l'alto, permettono agli utenti "vincolati" di recedere senza penali (come per le rimodulazioni della Tre a settembre 2007, come per la rimodulazione di Fastweb Mybusiness quando ha tolto la gratuità "ad lib" delle chiamate a cellulari dopo il terzo minuto, ecc...) - ovviamente non senza disagi come quello dell'impossibile NP che hai menzionato.
    Mi permetto di far notare che anche i numeri VOIP nuovi di Telecom Italia (Alice, per intenderci) NON possono essere portati da nessun operatore... e questa è una leva importante e scorretta che Telecom usa ormai da diversi mesi per impedire ai propri clienti di andare altrove... per fortuna quasi nessuno a quei numeri si affeziona.
    L'assurdo c'è, ed è più assurdo sicuramente che due compagnie medie o medio piccole come possono essere Fastweb, BT e Eutelia riescano a mettersi d'accordo tecnicamente e una come Telecom non ci riesca...
  • Indubbiamente le offerte Fastweb su Hosting e Housing sono fuori mercato, ma nessuno ti obbliga a sottoscriverle: puoi fartelo a casa tua o su un server esterno, e la banda minima configurata in HDSL di fastweb ai prezzi di fastweb con altri provider te la sogni davvero.
    Io voglio che l'AUTOSTRADA sia in ottime condizioni. Poi ci potrò andare a 160 con la punto (salvo autovelox Occhiolino spendendo 20mila euro invece dei 150mila che spenderei per una ferrari.
    Questo per quanto riguarda il Business, e l'articolo di questo parla.
    Poi aggiòrnati: i costi di attivazione su ip, housing, hosting sono quasi sempre e da mesi eliminati; gli ip pubblici, in vari tagli a seconda dell'offerta, sono inclusi gratuitamente a partire dall'offerta per più di 6 pc collegati...

    Per il privato è un altro discorso: se vuole divertirsi a litigare con elitel, optima, digitel e non so quanti altri providerini, faccia pure Sorride Ma anche col privato vale il gioco delle promo: io ogni anno e mezzo circa faccio un contratto nuovo con Fastweb: i primi 6 mesi a metà prezzo o meglio ancora, gli altri sicuramente più cari della concorrenza: a fine contratto ho speso uguale ma avuto un servizio molto migliore... visto che a me dell'ip pubblico non me ne può... Sorride
  • Spero che stai scherzando !!!! HDSL a parte (per cui Telecom gli ha imposto di alzare i canoni) per il resto Fastweb non conviene in NESSUN CASO !!!!

    Ne in housing : fatti un giro su www.server24.it o Seeweb tanto per renderti conto, ne per ADSL con IP Statico classiche.
    non+autenticato
  • Alzare i canoni?
    2 anni e mezzo fa 2 .linee + HDSL 2 Mb con fastweb costavana 240 €/mese; 2 anni fa 140 €/mese; da diversi mesi 130 €/mese; da questo mese prezzo invariato ma IP pubblico - finalmente - incluso. Li avrà anche alzati Telecom verso Fastweb, ma certo Fastweb non l'ha fatto pesare ai clienti, al contrario.

    A parte quello io negli ultimi anni ho avuto un adsl 6Mb e attualmente un ADSL20Mb di Fastweb, la prima business, la seconda residenziale (ma cambia poco, SOHO e RESIDENTIAL usano gli stessi identici apparati e connettività).

    Mi sono trovato e mi trovo bene. Spendo più o meno quanto spendevo prima con Telecom ma viaggio 3-4 volte più veloce su internet quando va male.

    Ho goduto come un pazzo quando avevo il contratto business e le chiamate a mobile gratis verso i cellulari dopo il terzo minuto, perché con una 40ina di € di chiamate al cellulare al mese mi ripagavo pari pari 2 contratti powerfull della tre (che allora costavano 96 € l'uno) per il bonus incoming (o l'autoricarica). Quando hanno tolto quella possibilità ho dato recesso e riattivato una nuova linea, con modem nuovo e wifi incluso, un router nel mezzo che mi supera senza problemi il limite dei tre pc...
    Io mi trovo proprio bene... e in ADSL.
  • Vi invito a leggere il perchè in un mio vecchio post :

    http://www.j3njy.it/2007/08/24/fastweb-un-passo-av.../

    Senza contare che ha uno ZScore di 1,2 !!!

    In economia sotto a 1,8 sei probabile al fallimento.
    La parmalat ha fallito con 1,45.
    Fastweb a 1,2 !

    Meditate gente ! Meditate !
    non+autenticato