Luca Annunziata

Google Earth, una nuova beta

Disponibile una versione preliminare della prossima release. Per tutte le piattaforme, con grafica e funzionalità rinnovate

Roma - In attesa del rilascio della versione definitiva, da alcune ore è possibile scaricare, installare e provare la rinnovata beta del celebre programma geografico Google Earth. Diverse le novità di questa edizione, rinnovata sotto l'aspetto grafico e funzionale, che nelle intenzioni di BigG dovrebbero consentire un approccio più semplice all'utilizzo del software.

La nuova visione crepuscolare di Google EarthI principali cambiamenti riguardano lo strumento di navigazione: secondo gli ingegneri di Mountain View ora il suo utilizzo dovrebbe essere più intuitivo ed immediato. In effetti si nota un certo miglioramento nella navigazione tra località e nello spostamento anche tra punti di interesse ravvicinati. Quando si effettua lo zoom ora viene anche leggermente modificata l'angolazione di visione, per rendere l'operazione di avvicinamento o allontanamento dalla superficie terrestre più naturale.

Una volta raggiunto il terreno, nei luoghi dov'è stato introdotto Street View per Google Maps ora è possibile passeggiare anche all'interno di Google Earth. Il funzionamento di questa feature è pressoché identico all'equivalente online, mentre la ricostruzione degli edifici tridimensionali - esclusiva del programma - risulta migliorata, più fluida e veloce nel caricamento delle strutture geometriche. Quest'ultima funzionalità, inoltre, è ora disponibile anche per alcune città europee.
Nel complesso, Google Earth sembra mostrare maggiore maturità ad ogni nuova release. I programmatori si dedicano ormai anche a delle finezze estetiche, come la nuova visione della luce solare (denominata "Sunlight"): una volta attivata questa modalità, basta spostare un cursore per guardare in tempo reale la grafica mostrare le zone realmente illuminate dalla luce del Sole, quelle in penombra e quelle in cui invece è notte inoltrata.

La beta di Google Earth 4.3 è disponibile per Windows, Linux e Mac OS X. (L.A.)

Ndr: qui la recensione di PI Download (riferita alla versione precedente)

5 Commenti alla Notizia Google Earth, una nuova beta
Ordina