Dario Bonacina

Telecom, numeri 892 abilitati per default

L'incumbent precisa: come disposto dall'Authority TLC, la disabilitazione permanente delle numerazioni a sovrapprezzo non riguarderà i servizi di informazione abbonati

Roma - Da Telecom Italia arriva una precisazione sul servizio di disabilitazione permanente delle chiamate verso numeri telefonici legati a servizi a sovrapprezzo (o "a valore aggiunto"). Il blocco non riguarderà i servizi di informazione abbonati, che da fine aprile rimarranno abilitati per default.

"Dal 30 aprile 2008 - comunica la compagnia telefonica - per chi attiva il servizio di Disabilitazione Permanente Gratuita, i numeri 892000, 892400, 892412, 892424 e 892892, dedicati ai servizi di informazione abbonati, non sono più disabilitati, in adempimento a quanto disposto dall'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni. Nella stessa data, le chiamate a tali numeri saranno riabilitate, automaticamente e senza alcuna richiesta, a coloro che avevano già attivo il servizio di Disabilitazione Permanente Gratuita".

Poco graditi agli utenti di telefonia fin dalla loro nascita, i numeri 892 - come molte altre numerazioni che iniziano con l'8 - rientrano, dallo scorso anno, nell'ambito di applicazione del "Regolamento recante la disciplina dei servizi a sovrapprezzo" (Decreto Ministeriale 2 marzo 2006, n. 145), che Telecom Italia ha recepito un anno fa attivando il "lucchetto domestico" sui servizi a valore aggiunto.
Contro il provvedimento di blocco predefinito si erano scagliate le società SEAT Pagine Gialle, Il Numero Italia e Meridiana, a tutela dell'utilizzo dei rispettivi servizi di informazione 892, con un'azione legale che aveva ottenuto la sospensione d'urgenza della disabilitazione, sul presupposto della violazione del decreto Landolfi. I giudici della Prima Sezione hanno però revocato tali ordinanze, avendo ritenuto legittimo il blocco delle numerazioni, che gli utenti avrebbero comunque potuto rimuovere volontariamente chiamando il 187 o utilizzando il PIN predisposto all'uopo.

La decisione dell'Autorità per le Garanzie delle Comunicazioni, che estrapola queste numerazioni dal servizio di disabilitazione permanente, va dunque incontro alle società che sono titolari dei cosiddetti servizi 892, sorti dopo il pensionamento dello storico servizio 12.

Dario Bonacina
3 Commenti alla Notizia Telecom, numeri 892 abilitati per default
Ordina