Luca Annunziata

Safari, Apple fa marcia indietro

Niente pių aggiornamento. Ora č chiaramente indicato come nuovo software. E nel frattempo arriva la conferma: il browser di Cupertino non piace a PayPal

Roma - Safari non è più un aggiornamento consigliato da Apple Software Update per le piattaforme Windows. Con il rilascio della versione 2.1 del programma, chi non ha installato il browser di Cupertino vedrà comparire due diverse sezioni nella schermata dell'applicazione: ci sono gli update per i programmi già installati, e poi c'è il nuovo software. Č in quest'ultima categoria che ora compare Safari - recentemente aggiornato alla versione 3.1.1 per correggere alcune vulnerabilità.

La scelta di Apple potrebbe mettere la parola fine alle polemiche che si sono trascinate in queste settimane sulle modalità con cui il browser veniva offerto ai consumatori. Se le prime riflessioni riguardavano l'opportunità per la Mela di allargare la base di installazione di Safari per Windows, quasi subito si erano fatte strada dichiarazioni al vetriolo sulla vicenda. John Lily, CEO di Mozilla, aveva parlato senza mezzi termini di malware, visto il metodo poco ortodosso e potenzialmente ingannevole utilizzato per veicolare la proposta.

Il problema era il rischio che tra gli utenti meno esperti ci fossero persone non in grado, per pratica o per pigrizia, di distinguere tra ciò che effettivamente era un aggiornamento e ciò che invece era software nuovo di zecca. La nuova veste grafica di Apple Software Update incontra invece i gusti di Mozilla, anche se Asa Dotzler (responsabile community development) chiede a Cupertino di fare di più: "Ora Apple deve anche smettere di selezionare di default il campo per l'installazione del nuovo software. Con questo cambiamento, credo mi potrei ritenere abbastanza soddisfatto da lasciar di nuovo funzionare Apple Software Update sul mio computer".
Non una parola sulla questione delle quote di mercato, secondo molti il vero problema dietro l'alzata di scudi di Mozilla. Ma come sottolineato da Wired, questa strategia commerciale di Apple potrebbe anche non pagare: generare disistima verso il proprio software potrebbe trasformarsi in un boomerang per iTunes, e un software alla base del successo commerciale nella vendita di musica online inviso ai consumatori è l'ultima cosa di cui Cupertino ha bisogno.

Chi di certo non gradisce Safari è PayPal. In un documento rilasciato in occasione di un intervento dei tecnici della costola per l'e-payment di eBay alla recente RSA Conference, l'azienda ribadisce la sua intenzione di esercitare pressione sui navigatori affinché si orientino all'utilizzo di browser sicuri. Tra questi, come spiegato circa un mese fa, rientrano senz'altro Internet Explorer 7, Firefox 3 e le versioni di Opera successive alla 9.25, ma non di certo Safari e le release precedenti delle altre applicazioni.

Dai dati mostrati, si evince che ci sarebbero ancora un certo numero di netizen che utilizzano abitualmente Explorer 3, Firefox 1.0 e Opera 3.5: un rischio per la sicurezza, vista l'incapacità di questi software di gestire le più recenti estensioni in fatto di garanzia contro phishing e scam. Dunque PayPal si avvia ad intraprendere una campagna per modificare le abitudini e la dotazione software dei suoi utilizzatori, con un'azione in due fasi: in un primo momento avvisando con un messaggio ogni volta che si effettuerà il login sui suoi server con un browser non sicuro, ed in seguito impedendo completamente l'accesso a chi non disporrà di filtri anti-phishing e SLL esteso.

In un primo momento sembrava che in questa categoria rientrasse pure Safari. Ma da PayPal è giunta la smentita: "Stiamo sviluppando una feature che consentirà di impedire ai clienti che utilizzano browser e sistemi operativi obsoleti di collegarsi a PayPal - ha spiegato il portavoce dell'azienda Michael Oldenburg - Un esempio può essere costituito dall'accoppiata Explorer 4 e Windows 98 (...). Non abbiamo nessuna intenzione di bloccare alcuna versione corrente di alcun browser, incluso Safari di Apple".

Per il momento, dunque, pericolo scampato. Vista tuttavia l'importanza crescente assunta dai filtri anti-phishing e il ricorrente ritornello sulla presunta scarsa garanzia in fatto di sicurezza di Safari, forse per Cupertino è tempo di correre ai ripari.

Luca Annunziata
65 Commenti alla Notizia Safari, Apple fa marcia indietro
Ordina
  • é stata smentita proprio oggi... PI sempre un po' indietro con le news!
    MeX
    16897
  • - Scritto da: MeX
    > é stata smentita proprio oggi... PI sempre un po'
    > indietro con le
    > news!
    Ma lo scrive in fondo alla notizia della smentita.
    Teo_
    2644
  • oooops non avevo letto fino in fondo!
    FUSTIGAZIONE!A bocca aperta
    MeX
    16897
  • Sono io!
    Anche potendo disporre di filtri anti-phishing ne faccio volentieri a meno, soprattutto per siti con dati importanti.
    Buon senso e un minimo di informazione, sono più che sufficienti.
    Teo_
    2644
  • Pazienza "phishing", ma usare "scam" al posto di "truffa" mi sembra un inutile inglesismo
    Funz
    12988
  • "Chi di certo non gradisce Safari è PayPal. In un documento rilasciato in occasione di un intervento dei tecnici della costola per l'e-payment di eBay alla recente RSA Conference, l'azienda ribadisce la sua intenzione di esercitare pressione sui navigatori affinché si orientino all'utilizzo di browser sicuri. Tra questi, come spiegato circa un mese fa, rientrano senz'altro Internet Explorer 7, Firefox 3 e le versioni di Opera successive alla 9.25, ma non di certo Safari e le release precedenti delle altre applicazioni."

    A parte che Safari Windows tende a chiudersi quanto navigo su qualche sito tipo warez che tenta di installarmi, a mia insaputa, chissà quale malware mentre IE no, anche se Safari non fosse sicuro, figuriamoci IE 7.0

    Secondo me, i signori di PayPal, con la scusa della sicurezza, vogliono obbligare a navigarci nel loro sito con IE per poter inserire programmi di controllo nei PC.

    Spero di sbagliarmi.
  • bhe mi sembra che non hanno chiuso l'accesso a Opera e Firefox Oo
    Sgabbio
    26178
  • - Scritto da: alexjenn
    > "Chi di certo non gradisce Safari è PayPal. In un
    > documento rilasciato in occasione di un
    > intervento dei tecnici della costola per
    > l'e-payment di eBay alla recente RSA Conference,
    > l'azienda ribadisce la sua intenzione di
    > esercitare pressione sui navigatori affinché si
    > orientino all'utilizzo di browser sicuri. Tra
    > questi, come spiegato circa un mese fa, rientrano
    > senz'altro Internet Explorer 7, Firefox 3 e le
    > versioni di Opera successive alla 9.25, ma non di
    > certo Safari e le release precedenti delle altre
    > applicazioni."
    >
    > A parte che Safari Windows tende a chiudersi
    > quanto navigo su qualche sito tipo warez che
    > tenta di installarmi, a mia insaputa, chissà
    > quale malware mentre IE no, anche se Safari non
    > fosse sicuro, figuriamoci IE
    > 7.0
    >
    > Secondo me, i signori di PayPal, con la scusa
    > della sicurezza, vogliono obbligare a navigarci
    > nel loro sito con IE per poter inserire programmi
    > di controllo nei
    > PC.
    >
    > Spero di sbagliarmi.
    Perchè proprio IE e non FIrefox e Opera che vengono supportati ugualmente da PayPal? Forse perkè IE lo fa Microsoft e ci mancava la cazzata quotidiana, mi tocca sentire queste cose.
    non+autenticato
  • La cazzata quotidiana, eh? Allora non ti lamentare se il tuo IE con ActiveX si prende tutti i malware che vuoi, così come sei sicuro che FF e Opera siano sicurissimi.

    e aggiungo:

    http://www.computerworld.com/action/article.do?com...
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 21 aprile 2008 16.53
    -----------------------------------------------------------
  • Eh eh, per me è il contrario... uso Safari su Windows, ma per me iTunes è un software orribile la cui installazione sul mio PC la evito come se fosse un virus...
    Questo cambiamento è il benvenuto, ma anche io auspico che iTunes o l'orrido QuickTime non siano selezionati di default.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Lorenzo
    > Eh eh, per me è il contrario... uso Safari su
    > Windows, ma per me iTunes è un software orribile
    > la cui installazione sul mio PC la evito come se
    > fosse un> virus...

    ma itunes é il programma che serve per caricare gli mp3 sul ridicolissimo ipod ?

    Pensa che i lettorini di mp3 da 15 euro che lo fanno via usb senza cianfrusaglie inutili, ma non sono griffati Apple, vuoi mettere ?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Undertaker
    > - Scritto da: Lorenzo
    > > Eh eh, per me è il contrario... uso Safari su
    > > Windows, ma per me iTunes è un software orribile
    > > la cui installazione sul mio PC la evito come se
    > > fosse un> virus...
    >
    > ma itunes é il programma che serve per caricare
    > gli mp3 sul ridicolissimo ipod ?
    >
    >
    > Pensa che i lettorini di mp3 da 15 euro che lo
    > fanno via usb senza cianfrusaglie inutili, ma non
    > sono griffati Apple, vuoi mettere
    > ?

    Ma iPod fa piu' figo...


    http://it.youtube.com/watch?v=7v3KCAJwJK8
    non+autenticato
  • > > ma itunes é il programma che serve per caricare
    > > gli mp3 sul ridicolissimo ipod ?
    > >
    > >
    > > Pensa che i lettorini di mp3 da 15 euro che lo
    > > fanno via usb senza cianfrusaglie inutili, ma
    > non
    > > sono griffati Apple, vuoi mettere
    > > ?
    >
    > Ma iPod fa piu' figo...

    Se per te la possibilità di sincronizzare non 2-10 file, ma migliaia di file musicali, calendario, foto e video SENZA FARE NULLA, solo collegando il cavo è roba da poco...
    ...sei liberissimo di pensarlo.

    iTunes è estremamente comodo: si collega il cavo usb e da solo fa la sincronizzazione di tutta la musica, di tutti i video e di tutte le foto, tutto suddiviso per album, per autore e per genere. Se si vuole si può scegliere di non copiare tutto, ma solo alcuni file, in accordo con dei filtri che l'utente crea con una semplicità imbarazzante (canzoni più ascoltate, canzoni che contengono una certa parola...).
    Si collega il cavo e tutto funziona da solo, senza intervento umano.
    Questo non è solo "figo" o di "moda", come qualche ignorantone vuole far credere.
    Questa è qualità mista a comodità.
    Se poi si vuole usarel'iPod come semplice disco esterno, si può fare anche quello, certamente non è il modo migliore per usarlo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Sgabbio PDL

    > Se per te la possibilità di sincronizzare non
    > 2-10 file, ma migliaia di file musicali,
    > calendario, foto e video SENZA FARE NULLA, solo
    > collegando il cavo è roba da
    > poco...

    e si certo e iTunes e' l'unico software al mondo, magari per voi usato Mac ma il resto del mondo non e' come voi

    > ...sei liberissimo di pensarlo.

    e vorrei vedereA bocca aperta

    > iTunes è estremamente comodo: si collega il cavo
    > usb e da solo fa la sincronizzazione di tutta la
    > musica, di tutti i video e di tutte le foto,
    > tutto suddiviso per album, per autore e per
    > genere. Se si vuole si può scegliere di non
    > copiare tutto, ma solo alcuni file, in accordo
    > con dei filtri che l'utente crea con una
    > semplicità imbarazzante (canzoni più ascoltate,
    > canzoni che contengono una certa
    > parola...).
    > Si collega il cavo e tutto funziona da solo,
    > senza intervento
    > umano.

    si va beh hai scoperto l'acqua calda, ti ripeto non esiste sooli iTunes

    > Questo non è solo "figo" o di "moda", come
    > qualche ignorantone vuole far
    > credere.
    > Questa è qualità mista a comodità.

    te l'ha venduta cosi' Steve Jobs, fico . . .

    > Se poi si vuole usarel'iPod come semplice disco
    > esterno, si può fare anche quello, certamente non
    > è il modo migliore per
    > usarlo.

    ma sarebbe forse il piu' comodo.
    Guarda ti parlo e ho titolo per farlo visto che possiedo un iPod Mini 4Gb e ti posso dire che la qualita' audio e' veramente elevata, per il resto, interfaccia e sincronizzazione con iTunes e' un'emerita cagata
    non+autenticato
  • - Scritto da: Steve get a Job
    > - Scritto da: Sgabbio PDL
    >
    > > Se per te la possibilità di sincronizzare non
    > > 2-10 file, ma migliaia di file musicali,
    > > calendario, foto e video SENZA FARE NULLA, solo
    > > collegando il cavo è roba da
    > > poco...
    >
    > e si certo e iTunes e' l'unico software al mondo,
    > magari per voi usato Mac ma il resto del mondo
    > non e' come
    > voi
    >
    > > ...sei liberissimo di pensarlo.
    >
    > e vorrei vedereA bocca aperta

    Evidentemente soffri di una grave forma di invidia dell'iPod
    non+autenticato
  • - Scritto da: Undertaker
    > - Scritto da: Lorenzo
    > > Eh eh, per me è il contrario... uso Safari su
    > > Windows, ma per me iTunes è un software orribile
    > > la cui installazione sul mio PC la evito come se
    > > fosse un> virus...
    >
    > ma itunes é il programma che serve per caricare
    > gli mp3 sul ridicolissimo ipod ?
    >
    >
    > Pensa che i lettorini di mp3 da 15 euro che lo
    > fanno via usb senza cianfrusaglie inutili, ma non
    > sono griffati Apple, vuoi mettere
    > ?

    Esistono anche televisori da 40" che costano come un 32 di marca.
    Il problema è che la maggior parte delle persone non essendo in grado di percepirne la qualità (o permetterselo economicamente) spara a zero.
    Poi ci sono quelli che, come dici tu, lo acquistano solo per modo ma dubito frequentino questo sito..
    non+autenticato
  • contenuto non disponibile
  • > Puoi dire quello che vuoi, ma la qualità è
    > *ANCHE* avere la possibilità di fare
    > copia/incolla da un qualsiasi PC al proprio
    > lettore portatile *SENZA* cavi nè adattatori e
    > *SENZA* installare
    > driver/software.
    >
    > Io ho avuto diversi codici per brani itunes, e
    > dopo aver fatto ricerche su quanto si installasse
    > ho deciso di metterlo sul mio vecchio PC
    > pressochè
    > inutilizzato.
    > Ma ti pare che per spostare un file musicale uno
    > debba installarsi decine di mega di roba fra cui
    > quicktime?

    Guarda per come la penso io gli ipod/iphone, ecc. sono tuti dispositivi che se utilizzati da sistemi diversi dai mac non ti danno valore aggiunto ma solo rogne.
    E te lo dico perchè quando utilizzavo windows la pensavo esatamente come te. Questi dispositivi e il relativo software sposano completamente la filosofia dei mac che può essere condivisa o meno ma sicuramente non apprezzabile sotto windows.
    Non capisco il discorso di quicktime.
    Sotto windows è obbligatorio anche il quicktime per gestire l'ipod?
    Se è così mi dispiace per te!
    non+autenticato
  • QuickTime è un Framework multimediale, usato nell'ambiente di OSX e da decenni moltissime applicazioni lo usavano anche per Windows (sono pochi i software NO-Apple che fanno uso del quicktime), da non confondere con il QuickTime player che è solo un software che usa questo Framework. iTunes si basa su questo framework, quindi deve essere presente nel sistema per funzionare.


    Comunque vi faccio notare che ipod necessita di un software per l'inserimento delle canzoni, perchè crea un Database dei brani. Comunque faccio sempre presente che esistono un puttanaio di software terzi che gestiscono ipod egregiamente senza bisogno di itunes (al meno che non vuoi aggiornare il firmwareA bocca aperta
    Sgabbio
    26178
  • - Scritto da: Sgabbio
    > QuickTime è un Framework multimediale, usato
    > nell'ambiente di OSX e da decenni moltissime
    > applicazioni lo usavano anche per Windows (sono
    > pochi i software NO-Apple che fanno uso del
    > quicktime), da non confondere con il QuickTime
    > player che è solo un software che usa questo
    > Framework.
    > iTunes si basa su questo framework,
    > quindi deve essere presente nel sistema per
    > funzionare.

    Mi riferivo al player e credo anche quello che si lamentava.
    Mi chiedevo se fosse necessario anche il player visto che le versioni precedenti di itunes non lo richiedevano.
    Suppongo che il framework quicktime (per windows) sia integrato sia in itunes che in quicktime player.

    > Comunque vi faccio notare che ipod necessita di
    > un software per l'inserimento delle canzoni,
    > perchè crea un Database dei brani. Comunque
    > faccio sempre presente che esistono un puttanaio
    > di software terzi che gestiscono ipod
    > egregiamente senza bisogno di itunes (al meno che
    > non vuoi aggiornare il firmware
    >A bocca aperta

    Io non l'ho mai usata ma non c'era anche una modalità libera che ti permetteva di gestire l'ipod come un hd?
    Non sto parlando del touch che non viene neanche montato come unità!
    non+autenticato