Associazione Imprese Software Libero

La presentazione a SMAU2002

Alcune aziende e professionisti dell'ITC hanno annunciato la presentazione, a SMAU2002, di un progetto per la costituzione di un'associazione allo scopo di promuovere il mercato delle imprese che basano il loro business su servizi e prodotti realizzati con software open-source.

"Dopo una prima fase di riflessione - ha detto a Punto Informatico Fabio Adezio di Noze S.r.l. - si è delineata una proposta che vorremmo condividere e discutere con tutte le aziende e i soggetti interessati. Per questo, con Yacme, MG Engineering e Icube, saremo presenti a Smau dal 24 al 28 ottobre (stand g22, padiglione 19)".

Di seguito una bozza di presentazione dell'Associazione Imprese Software Libero.

Oggi: le imprese del software libero in Italia
Il panorama attuale del mercato italiano dell'IT relativo al Free Software comprende una serie di operatori composta, nella stragrande maggioranza dei casi, da liberi professionisti o piccole aziende. Si tratta per di più di operatori di piccole dimensioni, spesso geograficamente dislocati in regioni distanti l'una dall'altra, coinvolti all'interno di progetti il più delle volte limitati e destinati ad un pubblico di specialisti. Questi operatori operano il più delle volte in un contesto che li dota di scarsa visibilità rispetto ad un potenziale pubblico di fruitori, che si può ragionevolmente supporre essere oggigiorno molto più ampio rispetto al passato. E' indubbio infatti che la vastità della diffusione del software libero ed i costi contenuti, congiuntamente alla sensibilizzazione di un pubblico sempre più vasto sulle tematiche relative al free software stesso, abbiano creato una fascia di potenziali fruitori che va al di là del semplice pubblico di specialisti.

Il mercato

Si verifica quindi la situazione per cui questi potenziali fruitori, a causa delle condizioni in cui gli operatori del software libero operano, spesso ignorano la possibilità stessa di un'alternativa libera a soluzioni proprietarie, oppure percepiscono il software libero stesso come scarsamente usabile, di difficile fruizione e scarsamente manutenibile se non da parte di persone esperte. Si verifica inoltre la situazione per cui gli operatori stessi, che spesso rilasciano gratuitamente il codice della applicazioni da loro sviluppate, vengano ignorati dai potenziali clienti nel momento in cui si tratti di fornire servizi di assistenza o consulenza relativi al software libero stesso. Tutto ciò non può non incidere negativamente sia sugli operatori stessi, spesso portatori di tecnologie innovative ignorate solo per questione di abitudine, sia sui potenziali fruitori, i quali, in molti casi, si trovano costretti ad una scelta proprietaria per semplice disinformazione sulle alternative disponibili sul mercato.

L'idea: Riunire gli operatori

L'idea di riunire tutta una serie di operatori che basano il loro business sui servizi realizzati intorno a progetti free software prende origine dalle considerazioni brevemente esposte sopra. il nucleo animatore del progetto è quello di dare visibilità alle competenze ed al know-how degli operatori del mondo del free software costituendo un punto di riferimento al quale il pubblico possa rivolgersi per trovare supporto, assistenza e risorse.

La proposta: costitire un'associazione

Caratteristica distintiva di questa associazione rispetto alle altre è la volontà esplicita di raccogliere un'offerta di competenze, risorse e servizi relativi al software libero presenti oggi sul mercato. Essa intende acquisire visibilità per se stessa e per i propri membri attraverso la promozione e realizzazione di progetti che concretamente aumentino la diffusione del software libero, e nel contempo la percezione di affidabilità a questo associata. La proposta di costituzione di una simile associazione intende aprire il dibattito relativamente ai temi proposti, e non chiuderlo. Si propone pertanto di seguito una bozza di quello che potrebbe essere lo statuto dell'associazione, lasciando aperto lo spazio per miglioramenti secondo le esigenze di ciascuno dei membri e del gruppo.

Il futuro possibile

Vogliamo dare spazio ad un'importante realtà del mondo dell'IT spesso ingiustamente trascurata. L'Associazione presenterà a SMAU 2002 la propria idea costitutiva, i propri progetti attuali e futuri, le risorse interne che mette a disposizione del mercato. Essa vuole costituire un punto di riferimento all'interno del mercato IT così come nel dibattito relativo al modello di business introdotto dal software libero.
7 Commenti alla Notizia Associazione Imprese Software Libero
Ordina