Internet sopravvive ad un infarto

Alcuni dei i server DNS più importanti, pilastri del sistema dei nomi di dominio dell'intera Internet, hanno subito uno dei più poderosi attacchi degli ultimi anni. La Rete ha retto, ma gli esperti sono in allarme, e non da ora

Internet sopravvive ad un infartoBoston (USA) - Gli esperti considerano uno dei più estesi e complessi attacchi al cuore di Internet quello che lo scorso lunedì ha interessato 13 fra i "root server" che costituiscono l'ossatura del DNS (Domain Name System), il sistema che si preoccupa di associare ad ogni nome di dominio (come "punto-informatico.it") un indirizzo IP numerico.

L'attacco, di tipo distributed denial of service (DDOS), non è riuscito a causare effetti particolarmente visibili, ma solo qualche leggero rallentamento: il merito di questo va soprattutto alla struttura gerarchica e ridondante del DNS, studiata appositamente per essere altamente tollerante a guasti e interruzioni.

Il fatto che l'aggressione non abbia raggiunto gli scopi voluti non sembra però tranquillizzare gli esperti, che da tempo sono in allarme. Paul Vixie, chairman dell'Internet Software Consortium, afferma infatti che solo quattro o cinque dei 13 server coinvolti nell'attacco - durato circa un'ora - sono rimasti in piedi durante l'aggressione: se i cracker avessero forzato un po ' più l'attacco, magari prolungandolo di qualche altra decina di minuti, Vixie si è detto convinto che l'intera Rete avrebbe avvertito i primi evidenti effetti, come rallentamenti o l'oscuramento di interi domini.
Vixie ha poi spiegato che sebbene non sia infrequente che i root server subiscano aggressioni, è invece cosa più unica che rara che queste abbiano una portata così ampia, coinvolgendo contemporaneamente 13 fra i più importanti server DNS al mondo.

Dello stesso parere è anche Chris Morrow, network security engineer di UUNET, che ha affermato come "questo è probabilmente l'attacco meglio organizzato contro l'infrastruttura di Internet che io abbia mai visto". UUNET, un'unità di WorldCom, è un grosso ISP americano che gestisce due dei 13 root server attaccati.

Secondo alcune fonti, i server DNS più colpiti sono stati quelli americani di VeriSign, dello U.S. Department of Defense Network Information Center e della U.S. Army Research Lab Aberdeen, insieme a quelli di Stoccolma, Londra e Tokyo.

Per il momento l'FBI, che sta indagando sull'accaduto, sostiene di non avere ancora nessun elemento che possa ricondurre agli autori dell'attacco.

Quanto è accaduto ha riacceso il dibattito fra i massimi esperti di sicurezza su come riuscire a proteggere meglio Internet da forme di attacco così brutali e spesso difficili da contrastare, come quelle di denial of service (DoS). In un recente rapporto della Cooperative Association for Internet Data Analysis si afferma che, in media, ogni settimana si verificano oltre 4.000 attacchi di tipo DoS, un numero che ormai da molti anni è in costante ascesa.

?La sicurezza dei sistemi informatici è un tema quanto mai attuale per l?importanza che sempre più riveste all?interno del paese e per l?incremento della complessità degli attacchi", ha scritto in un comunicato Nicola De Bello, Amministratore Delegato di Internet Security Systems Italia. "Il nostro team X-Force nel terzo trimestre ha individuato ben 583 nuove vulnerabilità, registrando un incremento del 65% rispetto al terzo trimestre 2001, che ne ha registrate 383".

"L?attacco di lunedì scorso - ha continuato De Bello - è l?evidenza della crescente sofisticazione degli attacchi e della necessità di farvi fronte tempestivamente e in maniera definitiva".

Per ora Internet ha dimostrato di sapere sopravvivere ad un infarto. La speranza è che non ve ne sia mai un altro...
TAG: mondo
94 Commenti alla Notizia Internet sopravvive ad un infarto
Ordina
  • In tutte le cose "buone" di questo mondo, il "diavolo" ama mettere il suo zampino. E' la dimostrazione che Internet in fondo è cosa buona.
    non+autenticato
  • il disservizio e' stato imponente, almeno per coloro che usano tin per la connessuone. E non solo questa volta, da almeno sei mesi non capita settimana che i server dns siano fuori uso. Ma la rindondanza dove sta' di casa?.
    Credo che se ci si occupasse piu' seriamente di sicurezza, invece di parlare tanto per dare fiato ai polmoni, certi fastidi non ci sarebbero. in ofndo i capitali e le perosone non mancano
    non+autenticato


  • - Scritto da: rino
    > il disservizio e' stato imponente, almeno
    > per coloro che usano tin per la connessuone.

    Sei sicuro che il disservizio dei DNS di tin sia in qualche modo correlato con l'attacco ai root server?
    non+autenticato
  • Prova, come faccio io, ad usare dei DNS non TIN, se sono facilmente raggiungibili dalla rete TIN, funzionano bene ugualmente, poiché quelli di TIN sono poco potenti o scadenti, o forse anche bersagliati da DoS, quelli che sceglierai funzioneranno senz'altro meglio.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Adesso Basta
    > Prova, come faccio io, ad usare dei DNS non
    > TIN, se sono facilmente raggiungibili dalla
    > rete TIN, funzionano bene ugualmente, poiché
    > quelli di TIN sono poco potenti o scadenti,
    > o forse anche bersagliati da DoS, quelli che
    > sceglierai funzioneranno senz'altro meglio.

    Non capisco cosa c'entra con quello che ho scritto. Comunque non sono utente tin, e il DNS che uso mi fa anche da poggiapiedi.
    non+autenticato
  • cat /etc/bind/db.root
    non+autenticato

  • si e' questo il nome del programma che hanno usato
    e il ddos e' stato fatto continuando a chiedere
    a ripetizione milioni di volte l'ip di two-towers.com

    Chiaramente e' l'ennesima dimostrazione di terrorismo dei talebani, ma *notizia*notizia*
    pare che abbiano avuto appoggi anche da un certo
    Saddam Hussein ...

    Continuiamo con i luoghi comuni ?

    Sorride
    non+autenticato
  • si dai continuiamo: diciamo anche Saddam e Bin erano stipendiati dal babbo di Bush e sono amiconi anche di Bush figlio
    qualcuno vada avanti...
    non+autenticato
  • vado avanti io dicendo che Bush senior ha prima fatto affari con Laden senior, poi l'ha fatto liquidare...(incidente aereo)
    Bush junior, invece, ha prima fatto affari con il fratellastro di bin laden, facendolo poi liquidare... come? incidente aereo!
    continua qualcun'altro?
    non+autenticato
  • ho capito, se faccio affari con i bush, poi dopo e' meglio se l'aereo non lo prendo.
    non+autenticato
  • Non "qualcun'altro" ma "qualcun altro". E' maschile.

    Questo forum è pieno di Totti.
    non+autenticato
  • senta tu! io medesimo non veda pecche' ci sia er caso de offenne per codesta ignezia, ha tu intenduto?

    - Scritto da: Cepu
    > Non "qualcun'altro" ma "qualcun altro". E'
    > maschile.
    >
    > Questo forum è pieno di Totti.
    non+autenticato
  • Chi altri puo' aver usato tutte quelle risorse..? Un avvertimento?
    non+autenticato
  • auperman? gli alieni?
    non+autenticato
  • BIN...
    non+autenticato
  • risorse? quali? boh?

    1. il grande uomo bianco va in africa (o dove gli pare), colonizza, sconvolge tutti gli equilibri, poi se ne va (nel frattempo a mezzo sterminato la popolazione, se non per intero come a fatto in sud e nord america) poi se ne va, e dopo anni guarda il paese disastrato corrotto che avanza a stenti e muore di fame, e poi dice: guarda che bestie non sono neanche capaci di arrangiarsi! (dimenticandosi che sono popolazioni che vivono da migliaia [si migliaia] di anni senza essere mai morti di fame).

    2. lo stesso a fatto in afganistan (USA), perché c'era la minaccia rossa... ha armato e rovinato un paese, distrutto l'equilibrio che c'era, e finito l'allarme non ha neanche detto: grazie ciao

    3. al di fuori della religione (che a noi sembra poco ma per persone che non hanno niente diventa facilmente un appiglio) un sacco di paesi hanno tutti i motivi per odiare gli USA

    4. loro non hanno bombe per spianare gli USA e fare anche loro una guerra chirurgica, fanno la guerra con un coltellino svizzero e i mezzi che hanno, in un certo senso ci sarebbe quasi da ammirarli... senza contare che lo fanno per esasperazione, come ultimo gesto (anche perché di solito ci lasciano la vita..), e non per interessi legati al petrolio!

    5. mezzi? MEZZI?!?!? ma quali mezzi, bin laden é un pezzente, mi pare di aver letto che il capitale di bin equivale a quello che la casa bianca spende per pulirsi i pavimenti in un anno!

    vabbé adesso torno a lavorare e non continuo col 6. etc...

    mi sono mezzo sfogato

    ciao
    non+autenticato
  • ...e allora perché continui a lavorare in Occidente? Se proprio vuoi solidarizzare con la massima coerenza ti propongo di andartene in gommone. Sai che pacchia per la propaganda di Osama...
    non+autenticato
  • ??? perché? a me piace qua, mi da solo fastidio che si continui a demonizzare bin laden e i paesi islamici in generale, mentre al contrario viene visto come un angioletto bush, che é solo un grandissimo figlio di puttana, e che gli USA in qualità di nazione più potente del mondo dovrebbero capeggiare l'ONU, invece si guardano bene dall'aderire perché se dovessere essere giudicati per i loro crimini di guerra non ne uscirebbero più
    non+autenticato


  • - Scritto da: e basta...
    > ??? perché? a me piace qua, mi da solo
    > fastidio che si continui a demonizzare bin
    > laden e i paesi islamici in generale, mentre
    > al contrario viene visto come un angioletto
    > bush, che é solo un grandissimo figlio di
    > puttana, e che gli USA in qualità di nazione
    > più potente del mondo dovrebbero capeggiare
    > l'ONU, invece si guardano bene dall'aderire
    > perché se dovessere essere giudicati per i
    > loro crimini di guerra non ne uscirebbero
    > più

    Con questo post dimostri la tua ingoranza:
    da quando gli USA non aderiscono all'ONU????
    Fanno parte del consiglio di sicurezza!!! erano già presenti nella Società delle Nazioni (dalle cui ceneri nacque l'ONU).

    E poi sei uno di quegli spregevoli esseri che di fronte all'attacco delle torri gemelle hanno detto "E gli USA... mi dispiace ma con le loro porcate se lo sono meritati" (e questo è ampiamente dimostrato dal tuo post precedente). La gente come te non fa altro che mascherare il suo anti-americanismo represso con uno sterile buonismo/terzomondismo/pacifismo (ma come si fa a dire "mi da solo fastidio che si continui a demonizzare bin laden e i paesi islamici in generale"? Forse non bisogna demonizzare un terrorista?).

    Ricordati che se in mezzo mondo c'è una cosa chiamata democrazia è per merito di chi tu stai insultando.
    Ma forse tu preferisci la teocrazia dei tuoi poveri paesi islamici così ingiustamente demonizzati...
    non+autenticato
  • >Con questo post dimostri la tua ingoranza:

    ma si dai, ammettiamo la mia ignoranza, mi spiace

    >E poi sei uno di quegli spregevoli esseri

    mmmhh, ti stai allargando, sempre senza offesa...

    > mi dispiace ma con le loro porcate se lo sono meritati"

    qui sbagli, per me una persona non merita di morire, ne l'americano grasso (..sto scherzando) ne il contadino afgano

    > La gente come te non fa altro che mascherare il suo anti-americanismo$

    no no, non maschero proprio niente

    > buonismo/terzomondismo/pacifismo

    sono giovane, ma ho attraversato mezza europa con lo zaino in spalla, sono stato in marocco, in india e in nepal -> ti assicuro che il mondo é un gran bel posto (non avrai disicuro bisogno che te lo dico io) e inutile dirti dove ho incontrato la gente più bella, più gentile e accogliente, anche se non é certo tutto rose e fiori... tutto il mondo é paese ovviamente

    > Forse non bisogna demonizzare un terrorista?).

    si certo é un assassino, ma demonizzate anche l'assassino Cristiano che indemoniato agisce per il volere di Dio

    > Ricordati che se in mezzo mondo c'è una cosa chiamata democrazia è per merito di chi tu stai insultando.

    cos'é che a fatto bush?


    ... per concludere io odio bush, non l'america, io odio le multinazionali, non i loro dipendenti, io odio berlusconi, non gli italiani, io odio i porci, ma amo la gente onesta, che vive nel suo piccolo e non fa niente di male a nessuno, ma se può fa qualcosa di bene e da quello che ha, senza pretendere niente in cambio


    piccolo aneddoto per chi ha ancora voglia di leggere:

    ero a varanasi, e un indiano mi ha proposto di andare a vedere la cremazione sul gange, una bambina (10 anni? penso meno) saltava di barca in barca vendendo foglie con su cera da accendere e lasciare andare sul fiume, é arrivata da me, io le ho detto di no, perché non fa parte della mia religione e quello é il loro fiume sacro (e se centinaia di turisti venissero al mio fiume sacro a giocare a me darebbe fastidio), le ho detto che comunque le davo qualcosa e le ho allungato qualche rupia lei mi ha detto di no!! dopo un po' che ho insistito ha preso i soldi e poi ha acceso una candelina e la lasciata andare sul fiume, preoccupandosi di farmi vedere che lo aveva fatto lei per me.

    questa bambina avrebbe da insegnare a molta gente

    e di storie così potrei raccontarne ancora molte

    non+autenticato
  • Sbaglio oppure la bambina di cui parli era indù e non islamica?
    non+autenticato
  • ma che c'entra, non hai capito il senso di quello che ha detto? Gira un po' il mondo che ti fa bene!
    non+autenticato
  • Vedi, amico mio, si trattava di un modo sottile per far notare che i terroristi islamici non rompono le scatole solo agli occidentali, ma anche agli indiani, dentro e fuori dell'India. Il recente episodio di Bali è indicativo: Bali è un'isola felice abitata da indù in un paese a maggioranza islamica.
    Ma del resto se tu hai viaggiato queste cose già le sai...

    - Scritto da: Terence
    > ma che c'entra, non hai capito il senso di
    > quello che ha detto? Gira un po' il mondo
    > che ti fa bene!
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 11 discussioni)