Un Eee PC da 10 pollici entro l'anno

Lo ha promesso il boss di Asus, secondo il quale uno schermo più grande contribuirà a rendere Eee PC un prodotto ancor più mainstream. Confermati anche date e prezzi di lancio di Eee PC 900 in USA e Francia

Taipei - Nato come compromesso a basso costo tra un UMPC e un subnotebook, l'Eee PC di Asus sembra destinato a rivaleggiare sempre più da vicino con i subnotebook più classici. La prossima incarnazione dell'ormai celebre portatilino taiwanese utilizzerà infatti uno schermo da 10 pollici, un pollice in più rispetto al neonato modello 900 e tre in più dell'originario 701.

Eee PC in evoluzionePer una volta non si tratta di un'indiscrezione, ma di una notizia ufficiale data dallo stesso CEO di Asus, Jerry Shen, in occasione di una recente conferenza stampa. "Abbiamo ricevuto moltissimi feedback dai nostri utenti", ha dichiarato il dirigente taiwanese. "Molti ci hanno chiesto uno schermo più grande e una migliore usabilità, ed è ciò che ci ha portato a sviluppare l'attuale Eee PC 900. Ora stiamo valutando il passo successivo".

Il modello con display da 10 pollici dovrebbe arrivare sul mercato verso la fine dell'anno, e stabilire una sorta di limite invalicabile: oltre questa dimensione, infatti, Shen ritiene che l'Eee PC sconfinerebbe nella categoria dei laptop convenzionali, dove perderebbe senso e identità.
Asus ritiene tuttavia che, entro i 12 pollici, ogni incremento nella diagonale dello schermo può rendere l'Eee PC un prodotto più appetibile. L'azienda prevede infatti che il nuovo modello 900, con display da 8,9 pollici, conquisterà rapidamente la testa delle classifiche di vendita, diventando il modello di Eee PC più venduto già entro la fine dell'estate. Ad incrementare il sex appeal dell'Eee PC 900 contribuiscono però anche altre caratteristiche, oltre allo schermo, quali il touchpad con multitouch e la maggiore quantità di RAM e spazio disco (v. specifiche tecniche).

Shen non ha rivelato data o prezzo di lancio del prossimo Eee PC da 10 pollici, ma alcuni osservatori ritengono che il costo di tale sistema potrebbe cresce ulteriormente, soprattutto nel caso in cui Asus decida di aggiornare anche altri componenti hardware (ad esempio, processore e modulo wireless).

Eee PC 900, ultime news
Eee PC in evoluzioneDopo il lancio di Hong Kong della scorsa settimana, ieri Asus ha introdotto l'Eee PC 900 anche sul mercato di casa ad un prezzo di 15.988 dollari taiwanesi, pari a circa 330 euro. Stando al produttore, a Hong Kong le scorte di Eee PC 900 - che ammontavano a circa un migliaio di pezzi - sono finite nel giro di poche ore.

Asus ha poi confermato le date di lancio in USA e Francia, dove il nuovo Eee PC debutterà rispettivamente il 12 maggio a 549 dollari (circa 345 euro) e il 28 maggio a 399 euro (lo stesso prezzo indicato a marzo da Asus Italia). La data italiana del lancio ufficiale non è ancora stata annunciata.

L'azienda taiwanese prevede che i problemi di approvvigionamento delle batterie, che negli ultimi due mesi hanno drasticamente ridotto il numero di Eee PC disponibili sul mercato, dovrebbero risolversi quasi totalmente a partire da giugno. Asus sostiene che la scarsità di batterie, imputabile ad un incendio avvenuto all'inizio di marzo in una fabbrica coreana di LG Chem, ha intaccato le vendite del proprio cucciolo di notebook: le stime di vendita, tuttavia, parlano ancora di 5 milioni di unità vendute per la fine dell'anno.

Shen ha detto che il 40% degli Eee PC prodotti viene attualmente venduto in Europa, e che tale quota è destinata a raggiungere il 50% entro la fine dell'anno.

Asus ha infine confermato che la versione dell'Eee PC 900 con il nuovo processore Atom di Intel raggiungerà il mercato taiwanese nel corso di giugno. Come noto, le unità appena introdotte in commercio utilizzano ancora il Celeron M ULV 353 alla base del modello 701: l'unica differenza è che nel modello 900 tale chip funziona alla frequenza nominale di 900 MHz, mentre nel 701 il clock è stato limitato a 630 MHz.
186 Commenti alla Notizia Un Eee PC da 10 pollici entro l'anno
Ordina
  • e l'SSD ? E' obsoleto anche quello?

    Se è così obsoleta perchè i portatili con uno schermo inferiore ai 10" fino a prima dell'eeepc non sono MAI costati meno di 1500-2000 € ??

    Non capisco che gusto ci sia a criticare i sub-notebook low-cost con linux, imho la più utile commercializzazione degli ultimi 20 anni...
    non+autenticato
  • Perfettamente d'accordoFicoso
    non+autenticato
  • Ma lasciali parlare, sono coglionazzi che non hanno nulla da fare, vite vuote e senza reali interessi... Figuriamoci se gli servirà mai un EeePC se già hanno difficoltà a trovare cosa fare con un PC qualsiasi.
    non+autenticato
  • Secondo me invece le osservazioni sono giuste. I portatili compatti costano tanto perchè hanno dei 12,1" a 1280x800 e quasi le stesse prestazioni dei grandi in quasi metà peso. Ma uno schermetto 800x480, 512M di ram 4G di flash un celeron da 900MHz valgono proprio pochino sul mercato, da Unieuro te lo danno a 399.

    Spendendo appena di più si trova un core due, monitor 15.4, masterizzatore, il quadruplo di ram e un sistema operativo non gratuito. Se l'esisgenza è il peso Eee pc non ha rivali, ma in proporzione costa molto di più.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Mr. Pink
    > Spendendo appena di più si trova un core due,
    > monitor 15.4, masterizzatore, il quadruplo di ram
    > e un sistema operativo non gratuito.
    "appena di più" ... quanto ? e quali marche/modelli ?
  • ... perché preziosi euro escono dalla nazione in cambio d'anticaglia plasticosa cinese. Si, nel caso dell'Eee PC è marchiata Asus, ma è pur sempre anticaglia! Cylon
    non+autenticato
  • Abbiamo STMicroelectronics in Europa e gente in gamba. STM ha acquistato i diritti sul set di istruzioni MIPS.
    Perché non inizi a proporre di produrre qua qualche computer alternativo. Inclusi i portatili?
    non+autenticato
  • Il set di istruzioni MIPS non è compatibile con quello x86 e non riusciresti a far funzionare un SO a scelta tra quelli standard se non emulando. Nel caso di Linux potresti ricompilare ma sai che allegria dover compilare ogni cosa che ti serve? Non di certo un prodotto per le masse! Prodotti come l'eepc sono perfetti, piccoli ma sufficientemente potenti per gli applicativi più comuni e sopratutto compatibili con la stragrande maggioranza del software esistente.
    non+autenticato
  • http://vanderled.com/onlinestore/product_info.php/...

    Risc con set di istruzioni MIPS. Prodotto in collaborazione con STM in Cina, con una distribuzione Linux già pronta e specificamente studiata...

    Volendo si può tutto. Non è detto che serva per forza Windows per la produttività di tutti i giorni.
    non+autenticato
  • - Scritto da: iRoby
    > http://vanderled.com/onlinestore/product_info.php/
    >
    > Risc con set di istruzioni MIPS. Prodotto in
    > collaborazione con STM in Cina, con una
    > distribuzione Linux già pronta e specificamente
    > studiata...

    Si parlava appunto di roba costruita in europa e tu mi citi un distributore cinese ?

    > Volendo si può tutto. Non è detto che serva per
    > forza Windows per la produttività di tutti i
    > giorni.
    krane
    22544
  • L'architettura è aperta e si può costruire anche in Europa con cpu europea basata su MIPS.
    non+autenticato
  • Sì, certo, una distribuzione di Linux compatibile con niente a meno che non sia tu a compilarti i programmi che ti servono, sì, un ottimo prodotto, si diffonderà a macchia d'olio tra tutte le categorie di... nerd? Al giorno d'oggi, che piaccia o no, se non usi una cpu x86 compatibile non hai futuro nel personal computing. O se lo hai è di estreeema nicchia. Certo le cose possono cambiare, ma al momento non c'è nulla che lasci pensare o solo ipotizzare che una cpu MIPS o ARM possa contrastare le x86 che, nel bene e nel male, regnano da decenni tra i PC (e oltre!).
    non+autenticato
  • fai un eee-clone qua in italia e vediamo quanto ti costa e quanto lo vendi.

    Oppure trova un equivalente della stessa fascia di prezzo che non definisci un anticaglia.
    non+autenticato
  • E' anticaglia, rispetto a quale altro prodotto dallo stesso prezzo e caratteristiche? Anche se fosse a valvole se è il solo a offrire certe caratteristiche ad un certo prezzo andrebbe più che bene.
    non+autenticato
  • L'eepc sta andando così bene che ci sono anche i cloni, eccone un paio:

    http://www.desktoplinux.com/news/NS3294112608.html

    http://notebookitalia.it/datacask-jupiter-0817a-un...

    Il primo non so quanto successo possa riscuotere essendo basato su CPU MIPS64, il secondo ha qualche chance in più essendo basato su processore AMD Geode "compatibile x86".
    non+autenticato
  • - Scritto da: Polemik
    > ... perché preziosi euro escono dalla nazione in
    > cambio d'anticaglia plasticosa cinese.

    Ci sono computer prodotti in Italia?

    > Si, nel caso dell'Eee PC è marchiata Asus, ma è pur
    > sempre anticaglia!

    Non si trova nei mercatini di paese, ma nei negozi specializzati. E si vende.
    Fa quel che deve ed è il capostipite di un nuovo settore di mercato. E' costruito al risparmio, ma senza tralasciare perle come il disco Solid State.
    Non mi pare che risponda alla definizione di 'anticaglia'.

    Sul fatto che sia prodotto in Cina... dove credi che vengano costruiti i componenti elettronici di ogni apparecchio che possiedi?
  • Ho la ragazza che rompe le scatole, quando me lo prendi un cosino piccino per usare Skype, farmi le mie mail di lavoro e visitarmi i sitarelli che mi interessano?

    Non voglio quello col display da 7", questi da 9 e 10 sono perfetti e 400 euro ce li spendo volentieri.

    Anzi spero che continui il contributo governativo di 200 euro per i cocopro così viene la metà...

    a 1024x600 è semplicemente perfetto per non diventare ciechi o dover continuamente scrollare tra le pagine. E peso e dimensioni restano piccole.

    Non sto più nella pelle per prenderne uno o anche due...
    Il primo che mette in vendita un 9-10" a 400 euro in Italia tra HP, Dell, Asus MSI e tutti gli altri produttori che si stanno buttando in questo settore, me lo prendo!
    non+autenticato
  • ...se mi permettete ci si può comprare un notebook di basso costo, certo, ma sicuramente più perfomante (ed ingombrante) de sto EEE PC.

    Diceva bene uno di qualche post fa, dove è inutile aumentare il prezzo per creare uno spezzatino nella vendita. Se l'EEE PC è nato per, diciamo, sostituire un possibile palmare, allora è bene mantenerlo con quelle caratteristiche e non aumentarne le potenzialità e quindi il prezzo.
    Mi rideranno tutti dietro ma se si necessita di "sub-notebook" si fà uno sforzo in più e si prende un flybook dove il prezzo è spropositato (vero) ma le caratteristiche ne fanno da padrone

    Paolo
    non+autenticato
  • - Scritto da: Paolo
    > ...se mi permettete ci si può comprare un
    > notebook di basso costo, certo, ma sicuramente
    > più perfomante (ed ingombrante) de sto EEE PC.

    > Diceva bene uno di qualche post fa, dove è
    > inutile aumentare il prezzo per creare uno
    > spezzatino nella vendita. Se l'EEE PC è nato per,
    > diciamo, sostituire un possibile palmare, allora
    > è bene mantenerlo con quelle caratteristiche e
    > non aumentarne le potenzialità e quindi il
    > prezzo.
    > Mi rideranno tutti dietro ma se si necessita di
    > "sub-notebook" si fà uno sforzo in più e si
    > prende un flybook dove il prezzo è spropositato
    > (vero) ma le caratteristiche ne fanno da
    > padrone

    Ma scusa: tu ci fai CAD con un subnotebook ? E' quello il suo uso secondo te ?

    Che me ne farei di un flybook per andare in giro a mandare mail, prendere appunti girare in web ???
    krane
    22544
  • - Scritto da: Paolo

    > ...se mi permettete ci si può comprare un
    > notebook di basso costo, certo, ma sicuramente
    > più perfomante (ed ingombrante) de sto EEE
    > PC.

    Solito discorso.

    > Se l'EEE PC è nato per,
    > diciamo, sostituire un possibile palmare, allora
    > è bene mantenerlo con quelle caratteristiche e
    > non aumentarne le potenzialità e quindi il
    > prezzo.

    Sai quanto costa un palmare oggi?

    Quelli piu` economici (e schifosi) sono i Mio da 250-300 euro. E arrivi fino all'HTC Shift da 1500 euro.
    Uno decente ti costa 4-500 euro, esattamente come l'Eee, e non hai la tastiera, hai lo schermo e la flash piu` piccole. Di contro spesso funziona anche come cellulare. Un cellulare da mezzo chilo...Sorride

    Bye.
    Shu
    1232
  • - Scritto da: Paolo
    > ...se mi permettete ci si può comprare un
    > notebook di basso costo, certo, ma sicuramente
    > più perfomante (ed ingombrante)
    e quest'ultimo è uno dei motivi per cui non compra quel notebook di basso costo... appunto!

    > Diceva bene uno di qualche post fa, dove è
    > inutile aumentare il prezzo per creare uno
    > spezzatino nella vendita. Se l'EEE PC è nato per,
    > diciamo, sostituire un possibile palmare
    Diciamo che questo è il suo target tipico. E' anche tipicamente una seconda macchina. Ma è pure un aggeggio per navigare in Internet: non ci sono problemi, mi dicono.

    > Mi rideranno tutti dietro ma se si necessita di
    > "sub-notebook" si fà uno sforzo in più e si
    > prende un flybook dove il prezzo è spropositato
    > (vero) ma le caratteristiche ne fanno da padrone
    C'è a chi serve la 500 e a chi l'Alfa. C'è spazio per entrambi. Non sono la stessa cosa, l'hai scritto tu che è nato per "sostituire un palmare", non un subnotebook super accessoriato. ciao
    non+autenticato
  • Ho sentito parecchie persone che lo hanno comprato e i motivi erano 2:
    -dimensioni ridotte
    -prezzo bassissimo (a 299€ non si trova nulla)

    L'aumento di prezzo fino a 399€ rallentera' tutte le vendite in Europa.
    Non so se vi e' sfuggito, ma il palm centro, che ha avuto un grande successo in USA a 99$, in Europa a 299€ non l'ha comprato nessuno.
  • concordo, anche se con una domanda cosi' alta bisogna vedere... magari stanno "testando" il mercato
  • Ehm, il Palm Centro viene offerto in USA a 99$ perché incluso nell'offerta telefonica di ATT o Sprint

    http://www.palm.com/us/products/smartphones/centro...

    Devi sottoscrivere un contratto analogamente a quanto si fa qui con la 3 ad esempio, telefono a prezzi da bancarella sì ma con contratto di abbonamento a servizi telefonici.
    Così son bravi tutti a offrire a 99$ un palmare, stai certo che i soldi li recuperano dagli abbonamenti. Nessuno regala niente!
    non+autenticato
  • Ma guarda che il 700 non e' mica fuori produzione se vuoi spendere meno prendi quello.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Maxy
    > Ho sentito parecchie persone che lo hanno
    > comprato e i motivi erano
    > 2:
    > -dimensioni ridotte
    > -prezzo bassissimo (a 299€ non si trova nulla)
    >
    > L'aumento di prezzo fino a 399€ rallentera' tutte
    > le vendite in
    > Europa.

    Il prezzo di 399€ del 900 è molto migliore dei 299€ del 700 poichè per soli 100€ in più ti danno:
    1) 16GB in più (e questi già da soli valgono 100 euro)
    2) schermo e risoluzione più grandi
    3) touchpad più grande con multitouch
    4) webcam da 1.3 Mp

    Ma che volete di più ???

    > Non so se vi e' sfuggito, ma il palm centro, che
    > ha avuto un grande successo in USA a 99$, in
    > Europa a 299€ non l'ha comprato
    > nessuno.

    A 99$ è solo per sottoscrivevi un abbonamento di 2-3 con l'operatore altrimenti lo pagavi a prezzo pieno (300-400 dollari)!!!
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 13 discussioni)