Londra attacca i dialer traditori

Per la prima volta autorità europee si muovono con forza contro ultranote pornotruffe spam e telefoniche che invadono Internet. Sanzioni pesanti per i colpevoli. Qualcuno spera in un futuro meno aggressivo

Londra attacca i dialer traditoriLondra - Per la prima volta in Europa un organismo ufficiale che si occupa di TLC ha deciso di prendere seri provvedimenti, per quanto di propria competenza, nei confronti di due operatori che - insieme ad altri - stanno invadendo in questi mesi tutta Europa con truffe telefoniche promosse con lo spam su Internet.

ICSTIS, vale a dire l'Independent Committee for the Supervision of Standards of Telephone Information Services, un organo di autoregolamentazione dell'industria britannica del settore, ha deciso che non può essere tollerato uno spam che attraverso un linguaggio esplicitamente pornografico spinge l'utente su siti a pagamento attraverso dialer, cioè software di connessione, installati sul computer dell'utente senza che questi ne sia avvisato.

Per queste ragioni, sottolineando anche il fatto che molte descrizioni contenute nelle email promozionali facevano persino riferimento ad atti sessuali con minori, ICSTIS ha deciso di sanzionare la spagnola Greenock e la Premium Call tedesca, due delle numerose aziende che in tutta Europa stanno approfittando dell'ingenuità di molti utenti e dell'assenza delle autorità regolamentari.
La multa per Greenock è di 75mila sterline e di 50mila sterline quella per Premium Call. I servizi telefonici a pagamento di entrambe le aziende saranno inoltre irraggiungibili da parte degli utenti britannici per almeno due anni. Inoltre ICSTIS, che ha evidentemente inteso creare un importante precedente che potrebbe rivelarsi utile anche al di fuori dei confini britannici, ha richiesto alle aziende di rifondere i danni agli utenti che lo richiedessero e ha segnalato l'intera questione alla Polizia criminale inglese.

I servizi proposti dalle due "imprese" sono quelli con cui anche in Italia si è dovuto fare i conti e di cui si è più volte parlato su Punto Informatico. I programmini per connettersi a siti a pagamento, spesso con tariffe da 1 o 2 euro al minuto, venivano "infilati" surrettiziamente sui computer di utenti scelti a caso, bombardati di pubblicità pornografica: spot offensivi secondo ICSTIS almeno quanto il non fare sapere all'utente quale software-mostro veniva infilato sul proprio computer.

Va detto che a consentire all'ICSTIS di muoversi sono state le nuove normative britanniche note come "Electronic Commerce Regulations 2002" sebbene l'uso sconsiderato della posta elettronica e le altre caratteristiche di certe operazioni fossero già sanzionabili in passato, come lo sono anche in altri paesi.

"L'uso di tariffe premium rate come modo per pagare su internet - ha voluto specificare ICSTIS - ha un potenziale importante ma il cliente deve poter utilizzare il meccanismo con fiducia. Tutti i servizi dipendono dalla fiducia dell'utente e tutti soffrono quando si abusa di quella fiducia. Le sanzioni imposte su Greenock e Premium Call riflettono i seri danni al mercato causato dai loro servizi e rappresentano un avvertimento agli altri: non esiteremo a intraprendere azioni significative per proteggere da tali abusi i consumatori britannici".
TAG: mondo
25 Commenti alla Notizia Londra attacca i dialer traditori
Ordina
  • mi è arrivato un messaggio che mi proponeva di fare soldi col mio sito...

    andatevi a visitare la pagina di questi di questi signori...

    se non sono i primi da incolpare...


    http://www.valoreweb.it/

    scusate l'involontaria pubblicità ma...
    non+autenticato


  • - Scritto da: irdolax
    > mi è arrivato un messaggio che mi proponeva
    > di fare soldi col mio sito...
    >
    > andatevi a visitare la pagina di questi di
    > questi signori...
    >
    > se non sono i primi da incolpare...
    >
    >
    > http://www.valoreweb.it/
    >
    > scusate l'involontaria pubblicità ma...

    Ma hai fatto bene !!
    In galera tutti quanti.
    non+autenticato
  • Non ho visto nessuno fare questa osservazione.
    Ci dimentichiamo di chi e' il diligente esattore del denaro di queste truffe? La Telecom forse non ci guadagna anche lei la sua fettina di torta?

    E stiamo a lamentarci di un truffatore che sta in qualche paese estero, quando poi e' la Telecom in persona che viene a chiederci i soldi e a portarglieli.
    Non ditemi che Telecom Italia non ha il potere di difendere i proprio affezionati clienti contro qualche minuscola e truffaldina societa' spagnola.
    non+autenticato
  • Hai pienamente ragione.

    La Telecom e' la prima e la piu' importante responsabile di questa immondezza di dialer.

    Poi seguono a ruota tutti i principali portali italiani, da Yahoo a Virgilio, Altavista, ecc. che sembrano diventati ormai piu' dei SITI PORNO che dei motori o portali di informazione !

    In poche parole:

    1) Telecom ha creato questo business e lo coltiva

    2) I portali e i motori di ricerca (eccetto Google) cercano di tirare a campare ancora qualche anno con le pubblicita' dei dialers

    3) I webmasterini sfigati, per pagarsi qualche gelatino in piu', impestano i siti web e le caselle email di tutta italia con lo spam

    4) La polizia posta sta' a guardare e non fa nulla

    Povera Italia, povera internet !







    Telecom vergognati !
    non+autenticato
  • Ciao,
    http://www.dialer-control.de
    da qui si può scaricare un programma che blocca i dialer.
    Il sito è in Tedesco ma il programma è in Inglese.
    Spero di essere stato utile.
    Ciao
    Marco
    non+autenticato
  • oppure usare opera. i dialer non si autoinstallano. e ciaopepp.
    non+autenticato
  • Imporre ai gestori di telefonia di disattivare di default tutte le numerazioni "particolari" senza nessun onere per l'abbonato (es. 709 & 899) come avviene per i 144 (mi sembra) e che chi li intende utilizzare faccia una richiesta scritta...

    PS- mi sia permessa una osservazione: a volte ci sono anche delle numerazioni (es. 840 & 848) che vengono "sbandierate" come "numeri verdi", che la maggior parte della gente recepisce come a chiamata gratuita, ma che vengono fatte pagare con un costo alla risposta o al minuto con tariffazione simile alle urbane. Lo so che c'e' una differenza enorme di tariffe, ma perche' non essere esplicitamente chiari anche in questo caso?
    non+autenticato
  • ..ma davvero esistono persone che volontariamente vogliono pagare 2 euro al minuto per mettere un logo sul proprio cellulare?
    il dubbio mi assale ogni volta che mi capita una rivista con il 50% delle pagine piene di pubblicità di vari 899 per scaricare loghi e suonerie..
    Finchè si parla di telefoni erotici ci posso anche credere che una persona arrivi a spendere 20-30 euro per il proprio "appagamento".. ma cavolo.. stare 8 minuti ( di solito il tempo massimo riportato su queste pubblicità ) per scaricare una suoneria e spendere 16 euro.. a me pare fantascienza.. ma forse non mi rendo conto di quanti "fessi" ci sono in giro.

    Vorrei poi aggiungere che provo un forte senso di delusione per come si sta "evolvendo" internet.. ormai si paga anche di tutto.. loghi,suonerie,wallpaper.. il massimo l'ho visto ieri.. scarichi un dialer per vedere dei tatuaggi... ma dico siamo matti???!!?? e che cavolo!!!
    Troppi furbi sono entrati in internet, pronti a fare soldi sulle spalle della gente.. sopratutto dei meno informatizzati.. a volte quando vedo i tentativi di vari siti di installarmi un dialer penso sempre con tristezza a quanta gente poco esperta è costretta a subire queste cose e mi inca.. mi arrabbio molto. Il problema poi è che molto spesso a questi siti basta scrivere in fondo.. in caratteri xx-small il costo della connessione. mentre la scritta "GRATIS" ( che riguarda il costo del loro servizio in aggiunta al collegamento) campeggia enorme e in bella vista.
    Avranno fatto tutti l'alta scuola di Marketing?

    Vabbè ho finito lo sfogo... ora sto un pò meglio

    Saluti a tutti e buona giornata

    Adandur
    non+autenticato
  • Chi rimane fregato in internet e' lo stesso che rimaneva fregato sui cataloghi per posta e nelle pubblicita' in televisione. Sono una popolazione a parte, quella dei fessi.
    non+autenticato
  • mi sa che ciai proprio ragione
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 10 discussioni)