Sicurezza, HP e MS vanno a braccetto

La piattaforma di sicurezza aziendale di HP sarà interoperabile con l'architettura Network Access Protection di Windows, così da semplificare la vita agli IT manager. E magari aumentare la protezione aziendale

Roma - La divisione ProCurve di HP e Microsoft hanno steso un ponte tra i rispettivi software di sicurezza, ProCurve Identity Driven Manager (IDM) e Network Access Protection (NAP), così che questi possano operare in concerto e condividere le policy di sicurezza.

Sia ProCurve IDM che NAP sono software pensati per rafforzare la sicurezza delle reti aziendali attraverso il controllo e la gestione degli accessi ad applicazioni e risorse di rete. Entrambe possono, ad esempio, impedire l'accesso a qualunque computer non conforme a certe policy di sicurezza, come quelli privi di antivirus o incapaci di trasmettere le proprie credenziali. A differenza di ProCurve IDM, che è un software stand alone, NAP fa parte integrante di Windows Vista e Windows Server 2008, e si trova incluso nell'ultimo service pack per Windows XP.

Il ponte steso fra queste due tecnologie da HP e Microsoft porterà alle aziende diversi benefici, primo fra tutti la possibilità di gestire e aggiornare entrambe le infrastrutture da un unico punto di controllo.
Microsoft ha anche spiegato che le API di NAP potranno essere utilizzate dagli sviluppatori per creare client capaci di interfacciarsi sia a ProCurve IDM che a NAC e generare report sullo stato di salute del sistema.

HP ProCurve IDM costa circa 6.800 euro per i primi 500 utenti.
1 Commenti alla Notizia Sicurezza, HP e MS vanno a braccetto
Ordina