Attenzione, parla il papÓ di PGP

Philip R. Zimmermann racconta il suo impegno per rendere le comunicazioni telefoniche pi¨ sicure. E non si parla di solo VoIP

Milano - Si terrà lunedì 28 aprile, presso l'Auditorium del Politecnico di Milano, l'incontro dal titolo L'interesse degli USA per l'innovazione italiana: i fondi investono sulle telefonate protette. Un evento organizzato da Khamsa, l'Acceleratore d'Impresa del Politecnico di Milano e la Fondazione Politecnico, in collaborazione con il Consolato Americano di Milano.

PGPUn'occasione per fare il punto su "sicurezza e privacy delle comunicazioni", poiché si tratta di "temi di forte rilevanza che nei prossimi anni vedranno un grande sviluppo tecnologico e di mercato". In quest'ottica si inserisce l'intervento di Philip R. Zimmermann, esperto mondiale di security
e crittografia, inventore di PGP e promotore dello standard di sicurezza VoIP ZRTP.

La presenza dell'esperto mondiale si giustifica con il contributo da lui offerto alla nascita di una versione del protocollo ZRTP modificata per mettere in sicurezza anche le comunicazioni telefoniche tradizionali: "Si tratta - spiegano gli organizzatori - di una proposta di standardizzazione di quello che dovrebbe diventare il primo protocollo al mondo, aperto e interoperabile, per la protezione delle comunicazioni telefoniche mobili GSM e delle sue successive estensioni ISDN e PSTN".
Si tratta del frutto di una "collaborazione tra università e istituzioni", che "ha portato a un'alleanza vincente tra una start-up nata all'interno dell'Acceleratore di Impresa del Politecnico di Milano, Khamsa, e un esperto di fama internazionale". Uno sviluppo tecnologico di sicuro interesse, che dovrebbe consentire la nascita di "soluzioni di protezione delle telefonate
interoperabili" e di "un approccio standard alla sicurezza delle stesse".

L'incontro avrà luogo a partire dalle 10:30. La partecipazione è libera, previa iscrizione a questo indirizzo.