Luca Annunziata

Vista è moribondo? XP gli sopravviverà?

Dell e HP fanno piani oltre il 2010. In attesa che Windows 7 arrivi a salvare tutti. Nel frattempo, a Redmond, si fanno i conti

Roma - Il 30 giugno non sarà ricordato come il giorno in cui venne staccata la spina a Windows XP. Una delle più amate e apprezzate versioni del sistema operativo a finestre di Microsoft verrà infatti sostenuta e supportata fino all'uscita del suo nipote, quel Windows 7 di cui in molti, (Bill Gates in persona compreso) favoleggiano. E per riuscire nell'impresa ci si mettono di mezzo due colossi come HP e Dell.

Sarà il crescente successo della petizione popolare, sarà il mormorio che in più punti dentro e fuori la rete vuole un Vista in affanno. Sta di fatto che entrambi i produttori, che occupano le prime posizioni nelle classifiche di vendita del settore, stanno pensando a soluzioni alternative per garantire a tutti i consumatori che lo desiderano di restare attaccati alla locomotiva XP fino a quando ci sarà ancora nel tender carbone da bruciare. La parola d'ordine non è altro che un ritornello già conosciuto: downgrade.

Nelle maglie della licenza di Windows 6 si annida la scappatoia: gli acquirenti di Vista Business e Ultimate possono optare per il downgrade a XP quando vogliono, e dunque che c'è di male nell'offrire computer con preinstallata la "vecchia" versione del sistema operativo di Microsoft - per altro "rinfrescata" da un Service Pack 3 con molte novità e bugfix - mettendo poi a disposizione un doppio disco di aggiornamento per passare a Vista quando i tempi siano maturi per l'upgrade, o quando le circostanze lo rendano improrogabilmente necessario?
Certo, un piccolo limite a queste iniziative c'è. Come sottolinea Ina Fried, il giochetto del downgrade vale solo per le licenze più costose di Vista. Questo significa tagliare fuori grossa parte del mercato consumer, quello cioè che ha budget ridotti e si orienta sulle soluzioni più economiche dei marchi in questione, o che i suoi acquisti li effettua nei negozi: se i computer che vengono fuori dalle catene delle fabbriche possono essere forniti direttamente con XP a bordo, non è ben chiaro cosa succederà per quelli consegnati con Vista installato ai punti vendita.

In ogni caso, XP è destinato a sopravvivere: non servirà solo come sistema operativo per computer a basso costo, ma costituirà invece uno strumento interessante per i clienti SOHO e anche per le PMI. Ci aveva già pensato NEC, ci ha pensato anche Lenovo, e dunque non ci sarà nulla da temere: gli aficionado di Windows 5 hanno le spalle coperte. Ma potrà tutto questo contribuire ad una decisione di Microsoft che prolunghi ufficialmente la vita ufficiale di XP?

"Abbiamo apprezzato molto le reazioni positive dei clienti che hanno adottato Windows Vista. Tuttavia, ce ne sono altri che hanno bisogno di più di tempo per passare al nuovo sistema operativo" diceva Mike Nash, vicepresidente del Windows Product Management, ad ottobre. "Tutti i nostri sistemi operativi hanno incontrato una end-of-life prima o poi, e questo accadrà anche con XP: abbiamo annunciato una data, ma se il feedback dei consumatori dovesse indicarlo, potremo sempre cambiare idea" dice ora Steve Ballmer, impegnato in un Gran Tour per raccontare le novità della sua azienda.

Le dichiarazioni del CEO sembrano dunque lasciare la porta aperta: se gli oltre 160mila che hanno firmato la petizione si sommeranno a molte altre voci, magari autorevoli, XP potrebbe anche subire l'ennesima iniezione di life point che ne prolunghi l'esistenza. Ma si tratterebbe di una scelta a danno di Vista, che secondo Ballmer stesso resta un passo avanti al suo predecessore. Insomma, difficile pensare che Microsoft possa anche solo ipotizzare un autogol in fatto di immagine di queste dimensioni: Vista è qui per restarci, XP deve sparire, e i consumatori è bene che comincino ad abituarsi all'idea.

Luca Annunziata
412 Commenti alla Notizia Vista è moribondo? XP gli sopravviverà?
Ordina
  • Ma sono l'unico cui Windows XP ha sempre fatto schifo?


    BTW.. sui miei 2 PC ci sono ripsettivamente WIn200 e Vista
    SiN
    1120
  • Ma perchè non si mette il consumatore , visto che è lui a spendere i soldi, nella condizione di scegliere quello che vuole comprare? I computer potrebbero essere venduti senza sistema operativo. Chi lo vuole se lo compra (scegliendo quello che preferisce). Perchè debbo essere obbligato a comprare un sistema operativo anche se c'è l'ho già? Se dopo due mesi che ho comprato un computer ne voglio acquistare uno più potente debbo riacquistare nuovamente il SISTEMA OPERATIVO. Non si potrebbe intervenire contro questa prepotenta? Secondo me i primi a rimetterci sono proprio i rivenditori di computer. Se costassero di meno a causa del sistema operativo non installato, se ne venderebbero di più. Peccato che nessuno è interessato a mettere ordine in questo settore.
    Saluti. Rosario Agosta
    non+autenticato
  • Specialmente dopo il service pack 1 non tornerei mai a Xp. Mi trovo molto bene con Vista e sono soddisfatto. Non sono tifoso, anche perchè in dualboot ho Ubuntu che sto usando con interesse.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Par
    > Specialmente dopo il service pack 1 non tornerei
    > mai a Xp. Mi trovo molto bene con Vista e sono
    > soddisfatto. Non sono tifoso, anche perchè in
    > dualboot ho Ubuntu che sto usando con
    > interesse.


    Io sto stoicamente rimanendo con Windows2000, fa tutto quello che mi serve, è stabile, driblo i virus, salto il pishing, disoriento lo spyware, mi coordino e segno ( pallonetto alla Savicevic contro Zubizarreta ).

    L'unica cosa che mi manca di XP è il reversi.

    Ma è come una dieta, devo riuscire a trattenermi, ci devo riuscireSorride .

    Ubuntu sono tentato di metterlo anche io in dual boot.
  • - Scritto da: pippo75
    > - Scritto da: Par
    > > Specialmente dopo il service pack 1 non tornerei
    > > mai a Xp. Mi trovo molto bene con Vista e sono
    > > soddisfatto. Non sono tifoso, anche perchè in
    > > dualboot ho Ubuntu che sto usando con
    > > interesse.
    >
    >
    > Io sto stoicamente rimanendo con Windows2000, fa
    > tutto quello che mi serve, è stabile, driblo i
    > virus, salto il pishing, disoriento lo spyware,
    > mi coordino e segno ( pallonetto alla Savicevic
    > contro Zubizarreta
    > ).
    >
    > L'unica cosa che mi manca di XP è il reversi.
    >
    > Ma è come una dieta, devo riuscire a trattenermi,
    > ci devo riuscireSorride
    > .

    Dai, non è difficile, Win 2000 ha pregi a sufficienza per farsi perdonare le poche pecche veniali (e aggirabili più o meno comodamente) che MS non ha eliminato.

    >
    > Ubuntu sono tentato di metterlo anche io in dual
    > boot.

    Da quando, per via dell'esame di Robotica, sono passato ad usare prevalentemente Kubuntu, per quasi tutte le cose mi trovo strabene, ma ho lasciato a metà i giochi che stavo giocando, perché mi scoccia rifare il boot con Windows 2000.
    Ora che ho preso anche il portatile, che ha XP in dual-boot con Xubuntu, che mi piace meno di Kubuntu, potrei metterci i giochi, tra l'altro ha un HW più recente e potente del desktop, ma dovrei però installarli sul disco esterno, più lento, che sui portatili l'HD interno è mediamente più piccolo della media dei desktop e decisamente meno agevole (e anche più costoso, a parità di capienza) da sostituire nel caso si esaurisca lo spazio. Dilemmi! A bocca aperta
    non+autenticato
  • un nuovo computer (portatile magari) se ha la licenza vista passo direttamente a windows xp sp2 o a ubuntu.
    Gia' di principio un so che limiti le prestazioni per la grafica nn è da elogiare... il computer deve essere pratico e versatile.. l'xp anche se è datato 2001 ancora può durare 5 / 10 anni se l'evoluzione tecnica non porta a ram a buon mercato e cpu scheggia..
    non+autenticato
  • - Scritto da: emanuele benatti

    > Gia' di principio un so che limiti le prestazioni
    > per la grafica nn è da elogiare... il computer
    > deve essere pratico e versatile.. l'xp anche se è
    > datato 2001 ancora può durare 5 / 10 anni se
    > l'evoluzione tecnica non porta a ram a buon
    > mercato e cpu
    > scheggia..

    T'è sfuggito che già ora la RAM te la tirano dietro. Se compri un portatile nuovo non ne trovi con meno di 2Gb neanche volendo!
  • - Scritto da: Ekleptical
    > T'è sfuggito che già ora la RAM te la tirano
    > dietro. Se compri un portatile nuovo non ne trovi
    > con meno di 2Gb neanche
    > volendo!

    Gli è sfuggito pure che c'è già XP SP3, tra le altre cose... A bocca aperta
    1303
  • nn ne trovi con meno di 2 gb xche' te lo vendono con vista gia' installato e quello con meno di 2 nn va' proprio
    Il "nn va'" nn e' da prendere alla lettera me serve ad indicare che occupa gia' 1 gb di ram al primo avvio con su' solo l'OS se devi poi anche girarci sopra qualcosa sn 'azzi.
    non+autenticato
  • T'è sfuggito che già ora la RAM te la tirano dietro. Se compri un portatile nuovo non ne trovi con meno di 2Gb neanche volendo!

    A te è sfuggito che da quando M$ ha messo in circolazione un sistema che vuole giga di memoria a palate il prezzo delle stesse è crollato?

    Eppure per legge di mercato a maggior richiesta dovrebbe corrispondere un aumento di prezzo!

    Mah, potenza di M$!

    In ogni caso il basso costo delle memorie, e volendo dell'HW in genere anche di fascia alta, non giustifica di certo il dispendio di risorse fatto da Vista, a fronte di quali risultati poi?

    Ripeto, non ha senso difendere l'indifenfibile.
    non+autenticato
  • Parlare di Lunux sembra offtopic.
    Eppure è proprio questo atteggiamento anti-qualcosa che crea situazioni di Monopolio e mercati non liberi.
    I ProWindows devono necessariamente essere anche antiLinux e antiMac e viceversa?

    Nell'articolo si parla fondamentalmente di due cose:
    da un lato il fiasco commerciale di Windows Vista (che NON è un opinione, ma un FATTO)
    dall'altro delle preferenze di utenti e distributori a favore di Windows XP.

    E' vero che Linux e MacOS non c'entrano?

    Ho i miei dubbi.

    Anzi, l'uscita di Vista è stata forzata proprio dalla necessità di far fronte alle imminenti uscite dei nuovi sistemi MacOs e GNU/Linux

    Ovviamente molte delle promesse non sono state mantenute e alcuni utenti sono voluti tornare ad XP.

    L'atteggiamento di chi dice che gli altri sistemi non c'entrano è lo stesso di Microsoft: non considerano la concorrenza, escludono a priori qualcosa, hanno la mente "monopolizzata".

    Non mi sognerei mai di installare un sistema operativo su un hardware senza conoscerne la funzione.

    Senza un'adeguata cultura informatica non è possibile scrivere commenti sensati, ma, per carità, vige la democrazia e chiunque è libero di esprimere il proprio pensiero.

    Ma si prenda le responsabilità di ciò che dice e stia zitto se viene chiamato "ignorante"
    H5N1
    1641
  • - Scritto da: H5N1
    > Parlare di Lunux sembra offtopic.
    > Eppure è proprio questo atteggiamento
    > anti-qualcosa che crea situazioni di Monopolio e
    > mercati non
    > liberi.
    > I ProWindows devono necessariamente essere anche
    > antiLinux e antiMac e
    > viceversa?
    >
    No, ma questo solo in teoria.
    Anzi in teoria, si potrebbero avere idee diverse anche a proposito di Vista senza per questo "scannarsi", ma la teoria è una bella cosa, e la pratica è un'altra.

    Di me, per esempio, si dice che sono Linaro, pur essendo abbastanza a digiuno dello stesso, e solo perchè faccio osservazioni oggettive sulle prestazioni dello stesso.

    In ITalia se non sei guelfo, sei ghibellino.
    Se non sei berlusconiano allora sei comunista.

    E' una questione di cultura.

    > Nell'articolo si parla fondamentalmente di due
    > cose:
    > da un lato il fiasco commerciale di Windows Vista
    > (che NON è un opinione, ma un
    > FATTO)
    > dall'altro delle preferenze di utenti e
    > distributori a favore di Windows
    > XP.
    >
    > E' vero che Linux e MacOS non c'entrano?
    >

    Se Vista è un flop lo è soprattutto in funzione di XP, meno di Linux e MacOs.

    > Ho i miei dubbi.
    >
    > Anzi, l'uscita di Vista è stata forzata proprio
    > dalla necessità di far fronte alle imminenti
    > uscite dei nuovi sistemi MacOs e
    > GNU/Linux
    >

    Sicuramente nelle politiche commerciali di M$ con Vista hanno pesato sia l'uscita di Leopard sia l'uscita di Ubuntu/kubuntu.


    > Ovviamente molte delle promesse non sono state
    > mantenute e alcuni utenti sono voluti tornare ad
    > XP.
    >
    > L'atteggiamento di chi dice che gli altri sistemi
    > non c'entrano è lo stesso di Microsoft: non
    > considerano la concorrenza, escludono a priori
    > qualcosa, hanno la mente
    > "monopolizzata".
    >

    Mah, direi che + che altro non vedono le alternative perchè non le conoscono, allora accettano di buon grado cio' che propone loro il monopolista, bello o brutto che sia.

    > Non mi sognerei mai di installare un sistema
    > operativo su un hardware senza conoscerne la
    > funzione.
    >
    > Senza un'adeguata cultura informatica non è
    > possibile scrivere commenti sensati, ma, per
    > carità, vige la democrazia e chiunque è libero di
    > esprimere il proprio
    > pensiero.

    Vero, sarebbe pero' opportuno che chi la cultura non ce l'ha accetti con + umiltà le opinioni di chi invece ce l'ha.

    Ma è ormai prassi comune che l'ignorante gridi + forte dell'acculturato e imponga la sua visione (ridicola) del mondo forte del numero degli altri ignoranti, cui si fa scudo.

    E' l'involuzione della scoietà che io, personalmente, attribuisco al berlusconismo (non per buttarla sempre in politica).

    C'era un tempo in cui l'ignorante si vergognava della sua condizione...oggi la sua visione distorta di democrazia lo porta a farsene vanto.

    >
    > Ma si prenda le responsabilità di ciò che dice e
    > stia zitto se viene chiamato
    > "ignorante"

    Se, sogna, meno sanno + parlano.
  • Posso tranquillamente asserire che l'ignoranza prima o poi si paga.
    H5N1
    1641
  • > I ProWindows devono necessariamente essere anche
    > antiLinux e antiMac e viceversa?

    i winari non son contrari a Linux e neanche a MacOS, un po di concorrenza potrebbe migliorare anche Windows.

    Poi ogni tanto la trollata scappa e i linari abboccanoSorride.
  • - Scritto da: H5N1

    > Non mi sognerei mai di installare un sistema
    > operativo su un hardware senza conoscerne la
    > funzione.

    Ottimo. Allora ti sfido: mi trovi un Linaro esperto anche di Windows? Basta che ne sappia qualcosa ad un certo livello, non inserisci il CD, premi Start e via dicendo.

    Tutti gli esperti Linux che io conosco (e che ci campano per lavoro) sono fra i più ignoranti utilizzatori di Windows che io conosca!

    Se applicassimo realmente il principio da te enunciato, il 99% dei Linari dovrebbe stare zitto e occuparsi solo di Linux. Che non è l'informatica, ma un suo pezzettino. Del resto degli OS mediamente non sanno NULLA!
  • Sono sistemista esperto piattaforme Win32 e GNU/Linux.
    Piacere.
    H5N1
    1641
  • - Scritto da: H5N1
    > Sono sistemista esperto piattaforme Win32 e
    > GNU/Linux.
    > Piacere.

    C'è sempre l'eccezione che conferma la regola.
  • bo, io ti posso dire la mia esperienza, faccio informatica e ti posso dire che qui da noi chi usa linux usa necessariamente windows(li usiamo entrambi,almeno all'inizio)    credo che poi uno sceglie quello che gli va meglio, per tizio windows è il massimo e per caio invece linux non si batte...dipende da ciò che fai...ma è insolito che chi usa linux non sia del settore e quindi non conosca windows...questa è la mia opinione poi bo forse hai ragione te
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | Successiva
(pagina 1/6 - 28 discussioni)