Real denuda il codice sorgente di Helix

RealNetworks è sul punto di rilasciare il codice sorgente dell'elemento chiave della nuova piattaforma di streaming. E a dare vita ad una comunità di sviluppatori

New York (USA) - A tre mesi esatti dall'annuncio con cui rese nota la decisione di voler seguire le vie dell'open source, RealNetworks si è detta pronta a rilasciare la prima porzione del codice sorgente di Helix, la sua nuova piattaforma per lo streaming audio/video.

Ad essere "denudati", la prossima settimana, saranno i sorgenti di uno dei tre componenti alla base della piattaforma di Real: Helix DNA client. Questo è un motore universale per la riproduzione di contenuti digitali che può essere utilizzato da sviluppatori e produttori di dispositivi elettronici di consumo per creare software, come i media player, in grado di interfacciarsi con gli altri componenti della piattaforma di Real, fra cui Helix server e Helix decoder.

Con questa mossa Real spera di incoraggiare la diffusione della sua tecnologia di streaming e favorire il nascere di un certo numero di applicazioni - per PC, telefoni cellulari, set-top box, player portatili, ecc. - che supportino Helix. Real ha già previsto, per il prossimo futuro, anche il rilascio dei codici sorgenti di Helix server e di Helix decoder.
Real distribuirà il suo codice sotto due licenze: la "community", per uso commerciale, e la "public", per uso non commerciale. Nel primo caso Real farà pagare ai licenziatari un prezzo ancora da definire, mentre nel secondo caso i codici potranno essere utilizzati gratuitamente.

RealNetworks sostiene che attraverso i "milioni di linee di codice" messi a disposizione della comunità, gli sviluppatori potranno "costruire prodotti per i media digitali, come lo streaming on-demand e il playback locale e remoto, con la possibilità di aggiungere nuovi formati multimediali e tipi di dati".

Oltre che dalle licenze Real guadagnerà attraverso la vendita di soluzioni basate sulla propria piattaforma: fra queste vi sono i prodotti Helix Universal Server e Helix Universal Gateway.

Real ha seguito questa strategia per tentare di contrastare l'inesorabile avanzata di Microsoft e del suo Windows Media. I mezzi con cui Real spera di fermare il gigantesco rivale sono due: offrire supporto a differenti formati, inclusi quelli della stessa Microsoft, e rendere la propria offerta sempre più appetibile ai grossi provider e alle società di telecomunicazioni.