Nokia: invaderemo gli USA

Il principale costruttore del Mondo non ha ancora fatto suo il mercato statunitense. Ma ora le cose cambieranno, giura

Roma - Nokia non ha alcuna intenzione di rimanere a guardare mentre il ricco mercato nordamericano continua a proporre (e acquistare) i telefoni cellulari dei suoi concorrenti. E ha intenzione di correre ai ripari.

Alastair Curtis, che guida lo sparpagliatissimo e globalizzatissimo team di designer di Nokia, ha spiegato che nei prossimi mesi sul mercato statunitense si riverserà una quantità di nuovi dispositivi Nokia, e saranno gli operatori a portarceli, seguendo un modello che va per la maggiore anche in Europa.

Nokia, oggi "relegata" al 10 per cento del mercato USA contro il 40 per cento del mercato mondiale, intende puntare su nuovi modelli specificamente pensati per gli Stati Uniti.
Un portavoce dell'azienda parla in particolare di dispositivi CMDA e telefonini personalizzati in aggiunta alla linea Nokia già venduta globalmente.
3 Commenti alla Notizia Nokia: invaderemo gli USA
Ordina