Intel porterà Willamette sui notebook

Il suo nome in codice è Northwood e sarà una nuova generazione di CPU Intel destinate al mercato mobile riaccendendo la battaglia con AMD su di un fronte difficile

Roma - Il prossimo anno, lo scontro al vertice fra Intel e AMD per la conquista della leadership del mercato mobile si farà ancor più serrato. Del resto i numeri parlano chiaro: in USA, AMD detiene una quota di mercato di oltre il 50% per quanto riguarda le CPU mobile in generale, quota che sale vertiginosamente all'88% per la fascia dei notebook sotto i 1000 dollari.

Allo scontro ognuna delle due parti si prepara con delle grosse novità in arrivo. Intel ha appena annunciato Northwood, il nome in codice di quella che nel 2001 rappresenterà la nuova generazione di CPU mobile da 0,13 micron con architettura Willamette a 32 bit. Gli 0,13 micron consentono ai produttori di chip di diminuire i costi, tagliare il consumo energetico ed incrementare le prestazioni.

Northwood potrebbe anche rappresentare l'ultima generazione di CPU mobile a 32 bit, come Willamette lo sarà per la fascia desktop, dopodiché si dovrebbe progressivamente passare ad architetture a 64 bit.
Gli sforzi di AMD sono invece puntati al rilascio, previsto entro al fine dell'anno, di una versione mobile dell'Athlon basato sul cuore del Mustang e sulla tecnologia Gemini per il risparmio energetico.

Naturalmente fra i due litiganti non si deve dimenticare di trascurare l?arrivo del terzo "incomodo", Transmeta, che nei prossimi mesi potrebbe guadagnare la sua buona fetta di mercato grazie alle CPU "non convenzionali" che tanto hanno fatto parlare in queste ultime settimane.