L'ADSL si sposa con la tecnologia 3G

Nokia Siemens Networks e Pirelli Broadband Solutions lavorano insieme per una soluzione di accesso 3G a femtocelle

Milano - Anche la banda larga fissa e quella mobile possono fare convergenza: parola di Nokia Siemens Networks e di Pirelli Broadband Solutions, che hanno siglato un accordo per lo sviluppo, insieme, di soluzioni di accesso indoor 3G basati su femtocelle ed il sistema Customer-Premises Equipment (CPE).

La partnership si pone l'obiettivo di creare una nuova soluzione di connettività, basata su una soluzione wireless domestica basata sulla tecnologia UMTS anziché sul WiFi.

Set-top box per la IPTV e vari sistemi di gestione remota per la connettività broad band per casa e ufficio (modem, telefoni, smartphone) potranno essere collegati tramite una rete 3G locale alle femtocelle (mini-antenne UMTS con raggio di azione di alcuni metri, da utilizzare nell'ambito di una casa o di un ufficio) "che raccolgono - come spiega Nokia Siemens Network - la richiesta di servizio voce o dati e la inoltrano all'esterno utilizzando la rete fissa, che ha sempre tariffe più economiche rispetto alle connessioni Mobile".
"La nostra soluzione di Home Access 3G Femto consente agli operatori ed ai service provider di offrire alla propria clientela una straordinaria offerta di servizi avanzati. L'innovativa CPE Femto di Pirelli Broadband Solutions si integra perfettamente con l'ecosistema 3G Femto Home Access abilitato dall'architettura aperta di Nokia Siemens Networks e permette così l'espansione di tutta una serie di opzioni alla portata dei nostri clienti" afferma Timo Hyppl, responsabile di Indoor Radio Solutions Product Line, Nokia Siemens Networks.