Alpikom rinnova l'offerta ADSL

In vista dell'estate, l'operatore trentino dà una rinfrescata alla sua offerta broadband. E promette: più qualità a minor prezzo

Trento - Maggiore velocità, garanzie di qualità e minori costi per la connettività ADSL. Quello che è un sogno per molti utenti è la promessa formulata da Alpikom, con una rinnovata offerta ADSL residenziale che promette un distacco indolore da Telecom Italia.

"Oggi siamo tra i pochissimi a garantire la banda e a fornire un accesso a Internet particolarmente veloce anche al segmento residenziale - afferma Pompeo Viganò, presidente di Alpikom - Con questo passo miglioriamo uno dei nostri prodotti di punta per l'accesso a Internet delle famiglie".

Ma in cosa consiste questo passo? A partire da maggio, l'offerta solo Alpikom ADSL Home subisce un'interessante riduzione (oltre 200 euro in meno tra attivazione e canone annuale), che sarà applicata automaticamente anche a tutti i clienti già attivi. A fronte di un canone di 34,90 euro al mese (IVA inclusa) l'utente può disporre di una connessione ADSL con velocità fino a 8 Megabit a Trento città e fino a 7 Megabit sul tutto il territorio regionale dove è presente copertura ADSL, con 1 Megabit di banda garantita.
L'offerta si rivolge a tutti coloro che mantenevano la linea Telecom Italia solo per non incorrere nei costi aggiuntivi del collegamento ADSL. "Con solo alpikom ADSL HOME ora possono svincolarsi completamente dall'operatore nazionale e risparmiare il canone" sottolinea il direttore generale Roberto Loro.

"Abbiamo rilevato una forte esigenza, nella nostra regione, di collegamenti ad Internet a larga banda in assenza di linea telefonica" dichiara ancora il presidente Viganò, illustrando che buona parte dell'utenza fa parte del mondo universitario: "Basti pensare, per esempio, alla presenza sempre crescente di studenti, professori, ricercatori universitari che abitano in affitto e che vorrebbero poter utilizzare la rete da casa senza dover per forza sottoscrivere un abbonamento per una linea telefonica che non usano o, più in generale, anche grazie alla diffusione dei cellulari, a tutti coloro che usano Internet ma non vogliono il telefono fisso".