La battaglia della genealogia online

In due si contendono i clienti

Roma - Una riesce a finire sui media e l'altra a suon di email non richieste si fa largo. Sono due delle più note attività online dedicate alle ricerche genealogiche.

La prima è quella dei Volontari della Chiesa di Jesus Christ of Latter-day Saints, che si occupano di tutto questo da tempo e che sostengono di disporre di 50 milioni di record, in pratica un mega-censimento realizzato in 17 anni di lavoro. E il loro sito è qui.

Ma tra i siti più attivi nel settore c'è anche Ancestry.org, accusato in queste ore di farsi pubblicità via spam. Se non è spam è sicuramente pop-up, molti pop-up... Chi vincerà tra i due contendenti?
1 Commenti alla Notizia La battaglia della genealogia online
Ordina