Il più piccolo circuito

IBM realizza quello che definisce il circuito per computer più piccolo al mondo, realizzato sfruttando una nuova tecnologia che sembra risolvere molti dei problemi che affliggono tradizionalmente la produzione di nanochip

Il più piccolo circuitoSan Jose (USA) - Una pietra miliare nella corsa verso l'era dei "nanochip". Con questa enfasi IBM ha annunciato al mondo la costruzione di quello che gli scienziati di Big Blue hanno definito il circuito per computer più piccolo al mondo.

L'azienda è da tempo impegnata in una vera e propria nanocorsa con gli altri big del settore nello sviluppo di nuove tecnologie per la produzione dei chip e ha ora raggiunto un traguardo che le consente di effettuare uno scatto in avanti.

Per produrre il nuovo circuito molecolare IBM si è avvalsa di una nuova tecnologia "in cui le singole molecole si muovono attraverso una superficie atomica in modo simile alle tessere di un domino che cadono l'una addosso all'altra". I ricercatori di IBM affermano che grazie a questa tecnica, detta "molecule cascade", sono stati in grado di creare elementi logici digitali circa 260.000 volte più piccoli di quelli oggi utilizzati nei più avanzati chip sul mercato.
"I circuiti - ha spiegato IBM in un comunicato - sono stati realizzati attraverso la creazione di un preciso pattern di molecole di ossido di carbonio su di una superficie di rame. Muovendo una singola molecola si dà inizio ad un movimento a catena delle molecole: un po ' come quando, facendo cadere una singola tessera del domino, è possibile ottenere la caduta in sequenza di una grossa fila di tessere vicine".

IBM sostiene che il più piccolo circuito creato, della dimensione di 12 x 17 nanometri, è così minuscolo che 190 miliardi di essi potrebbero stare sulla punta di una gomma da cancellare di 7 millimetri di diametro.

"Questa è una pietra miliare nello sviluppo di circuiti per computer in scala nanometrica", ha affermato Andreas Heinrich, un fisico dell'Almaden Research Center di San Jose. "La tecnica molecule cascade non è solo un nuovo modo per fare calcoli, ma rappresenta anche la prima volta che tutti i componenti necessari per l'elaborazione in scala nanometrica sono stati costruiti, connessi e resi funzionanti".

IBM ha pubblicato ulteriori dettagli sulla tecnologia utilizzata per la costruzione di suoi nanocircuiti in questa pagina.
17 Commenti alla Notizia Il più piccolo circuito
Ordina
  • Vi consiglio questa lettura :
    http://www.tmcrew.org/eco/nanotecnologia/billjoy.h...

    sui possibili sviluppi della nanotech....

    non sarei cosi' ottimista, visto che oggi comandano solo i soldi delle multinazionali.
    non+autenticato
  • Cheppalle ste associazioni luddiste!
    sempre pronte a cercare qualche nuova tecnologia per dargli contro e continuare a propserare sulle spalle dei creduloni e degli ingenui che pensano che questa gente creda in quello che fa.

    Vabbé però se non altro si riciclano, sono ecologici. E pensare che ora usano internet (che insieme ai pc è stato uno dei loro bersagli preferiti in passato) per proliferare...

    Ma un lavoro serio no?
    non+autenticato
  • Qualcuno me lo spiega? Che ci fanno con tutta quella robina in cosi' poco spazio? Non costa molto di piu'?
    non+autenticato
  • in realta' non costa molto di piu'...
    in quanto l' unico costo maggiore e' la ricerca che viene poi ammortizzata sulla produzione dei chip, e se ne produci tanti il costo non sale.
    i vantaggi sono notevoli... piu' piccoli sono i circuiti maggiore e' il fattore di integrazione che permette di avere processori piu' potenti anche dove lo spazio e' limitato...
    :)
    non+autenticato
  • > in realta' non costa molto di piu'...

    questo e' da dimostrare

    > in quanto l' unico costo maggiore e' la
    > ricerca che viene poi ammortizzata sulla
    > produzione dei chip, e se ne produci tanti
    > il costo non sale.

    c'e' anche il costo della produzione, sono due costi.. e per produrne tanti devi farli richiedere da tutti

    > i vantaggi sono notevoli... piu' piccoli
    > sono i circuiti maggiore e' il fattore di
    > integrazione che permette di avere
    > processori piu' potenti anche dove lo spazio
    > e' limitato...
    > Sorride

    hal 9000 ?


    non+autenticato
  • dal punto di vista tecnologico i costi maggiori sono quelli della ricerca, quelli di produzione sono trascurabili (di solito)
    di questo fatto te ne accorgi ogni volta che esce un nuovo microprocessore... appena uscito costa carissimo (per ammortizzare la ricerca) dopo un po' quasi te lo regalano (a costi ammortizzati)
    :)
    non+autenticato
  • Anzitutto pensa alla comodità... un PC in un orologio, ad esempio.
    Poi pensa che più si va nel microscopico più è possibile aumentare la frequenza di lavoro (= velocità spaventose) e più diminuiscono i consumi di corrente elettrica (magari prima o poi basterà un piccolo pannello solare per alimentare un computer molto potente.

    Quindi serve.... eccome se serve.

    CiaoSorride
    non+autenticato
  • Per ora si punta a costruirli piccoli, poi gli si dara' loro la possibilita' di interagire l'uno con l'altro, poi assumeranno una intelligenza collettiva. E' tutto gia' scritto. E non sono scritture sacre.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Predicatore
    > Per ora si punta a costruirli piccoli, poi
    > gli si dara' loro la possibilita' di
    > interagire l'uno con l'altro, poi
    > assumeranno una intelligenza collettiva. E'
    > tutto gia' scritto. E non sono scritture
    > sacre.

    ba, mi sembra strano che possano diventare intelligenti, dopotutto li crea l'uomo che molto intelligente non è!
    non+autenticato
  • Io non credo che se le macchine divenissero intelligenti ci distruggerebbero: anzi loro essendo consapevoli di chi le a create, perchè ed anche che se dovessero morire i loro pensieri andrebbero persi, senza inutili congetture su inferno paradiso che portano solo al male.
    non+autenticato
  • Tutta tecnologia aliena. Gli si limitano a costruire e usare.
    non+autenticato
  • Desidererei vivere 300 anni solo per vedere a che punto arriverà il progresso e la conoscenza umana!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Franco Bembo
    > Desidererei vivere 300 anni solo per vedere
    > a che punto arriverà il progresso e la
    > conoscenza umana!

    al punto che fra trecento anni non si sara' ancora trovata una cura per il raffredddore e un metodo per evitare le code all'ufficio postale (e sulle automobili volanti ci sara' ancora il tergicristallo)

    abbi pazienza!
    non+autenticato


  • - Scritto da: Larry
    > - Scritto da: Franco Bembo
    > > Desidererei vivere 300 anni solo per
    > vedere
    > > a che punto arriverà il progresso e la
    > > conoscenza umana!
    >
    > al punto che fra trecento anni non si sara'
    > ancora trovata una cura per il raffredddore
    > e un metodo per evitare le code all'ufficio
    > postale (e sulle automobili volanti ci
    > sara' ancora il tergicristallo)
    >
    > abbi pazienza!

    io questa del raffreddore non l'ho mai capita.. quando mi viene mi spruzzo uno spray nel naso e m passa all'istante... cioè ovvio non mi passa il raffreddore.. però il sintomo del naso chiuso sparisce.

    per quanto riguarda le code alle poste qualcosa (anzi molto) si può fare già oggi con internet e sempre di più si potrò fare nei prossimi anni.

    Per i tergicristalli ho sentito di vetri che non si bagnano, non si sporcano, etc,etc etc

    ti basta ? Sorride
    non+autenticato
  • Evviva il raffreddore!Occhiolino Evviva Linux Evviva Windowze
    non+autenticato
  • > al punto che fra trecento anni non si sara'
    > ancora trovata una cura per il raffredddore

    No, la troveranno. La terranno nascosta ai più e agli altri pochi costerà tantissimo.

    > e un metodo per evitare le code all'ufficio
    > postale (e sulle automobili volanti ci

    All'ufficio postale potrai mandarci l'apposito addetto che verrà pagato profumatamente.

    > sara' ancora il tergicristallo)
    > abbi pazienza!

    Pagando abbastanza riuscirai ad ottenere che non piova quando devi usare l'auto.

    Troppo pessimista ? Sorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: Franco Bembo
    > Desidererei vivere 300 anni solo per vedere
    > a che punto arriverà il progresso e la
    > conoscenza umana!

    Progresso?
    non+autenticato