markvp

Quella Wii chiacchiera un po' troppo?

Qualche dubbio aleggia sulla riservatezza della console Nintendo. Se si clicca qua e si preme lÓ nel neonato Channel qualche dato (di troppo?) viene sparato sui server della casa madre

Roma - Il Nintendo Channel è un servizio online che informa sui nuovi titoli: è uscito mercoledì scorso negli States ed è ora disponibile anche nel Wii Shop Channel.

Il tutto, demo per Nintendo DS compresi, è disponibile a una condizione, della quale i consumatori più attenti alla privacy hanno iniziato a discutere: durante l'uso viene chiesto se si desidera inviare i propri usage patterns (abitudini d'uso) a Nintendo.

Naturalmente è previsto l'opt-out, grazie al quale nulla viene trasmesso. Qualora si opti, invece, per l'invio, sorprende la lunga, lunghissima lista di dati che vengono trasmessi ai server della casa: si tratta di ben trentacinque campi diversi, tra i quali c'è persino il valore del volume preferito dall'utente.
Tutto nella speranza - spiega Kotaku - di offrire al caro consumatore "suggerimenti di gioco e servizi migliorati per il futuro".

C'è però un punto critico, spiega ancora la testata dedicata al gaming: una volta deciso per l'opt-out, non si potranno più scaricare i demo della DS, tenuti dunque riservati solo per chi partecipa a questo "grande scambio di informazioni".

Occorre anche fare attenzione a un altro dettaglio: il sito della casa spiega che se si opta per la condivisione delle informazioni con Nintendo, queste saranno anonime a meno che non si abbia collegato il proprio account Wii con l'account My Nintendo.

Una circostanza che, al momento, sembra far vacillare le rassicurazioni in merito alla privacy: sarà interessante vedere cosa accadrà quando il tutto verrà confezionato in lingua italiana, visto che al momento della vicenda il sito di Nintendo Italia sembrerebbe non parlare.

Marco Valerio Principato

(fonte immagine)
29 Commenti alla Notizia Quella Wii chiacchiera un po' troppo?
Ordina
  • immagino un mondo sufficentemente avanzato da creare wc in grado di analizzare le escrezioni corporee,analizzarne il contenuto ed inviarle direttamente alle multinazionali alimentari, cosicchè da studiarne le abitudini alimentari e di conseguenza regolare la produzione ad-hoc.

    Tutto questo in cambio di un campione gratuito di ammorbidente per cappelli da ciccione.
    non+autenticato
  • - Scritto da: nome e cognome
    > immagino un mondo sufficentemente avanzato da
    > creare wc in grado di analizzare le escrezioni
    > corporee,analizzarne il contenuto ed inviarle
    > direttamente alle multinazionali alimentari,
    > cosicchè da studiarne le abitudini alimentari e
    > di conseguenza regolare la produzione
    > ad-hoc.
    >
    > Tutto questo in cambio di un campione gratuito di
    > ammorbidente per cappelli da
    > ciccione.

    Ma Lich non si lascerà irretire! Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • Ma qualcuno si è preso la briga di andare a vedere quali sono poi questi dati che vengono sparati avanti e indietro per il mondo ? Nell'articolo c'è il link alla pagina sul sito nintendo dove vengono elencati tutti quanti e francamente di dati "Personali" per i quali potrebbe rientrare in gioco la legge sulla privacy (almeno quella italiana) non ne ho proprio visti.
    non+autenticato
  • E infatti ancora non si è detto che violano la privacy.
    Ma ci si sta chiedendo a che cosa cacchio gli possano servire così tante informazioni, anche apparentemente stupide...
    non+autenticato
  • se li usano solo per tirare giù delle statistiche per me va bene tutto, possono prendere anche la lunghezza del pene xD
    non+autenticato
  • ...così come è capitato con i redditti online... che ripeto non sono dati "sensibili" e "personali", ma capisco che uno si arrabbia a farsi scoprire dal vicino che non paga le tasse, ora.... che si taccia di PRIVACY il livello del volume impostato sulla Wii... beh... vuol dire aver creato un significato di privacy del tutto fuorviante.... tutto questo IMHO!
    MeX
    16897
  • Non sono forse dati importanti, o almeno non lo sono a livello di "Privacy", ma di certo lo sono a livello commerciale.

    Io considero questa raccolta di dati comunque deprecabile e da osteggiare da parte di noi utenti e consumatori, perché sono informazioni che alla lunga imbrigliano i mercati.

    Per spiegarti meglio, la preferenza per determinati tipi di gioco, per restare in tema, farà si che le aziende produttrici si lancino verso quel mercato producendo solo quella tipologia ed impoverendo il mercato come varietà.

    Per contro se la richiesta di quel tipo di giochi sarà alta anche il prezzo sarà alto nonostante l'ampia disponibilità di titoli, perché le aziende andranno a colpo sicuro grazie a statistiche che gli dicono che quel settore tira.

    Queste statistiche mirano anche a dare vantaggi rispetto alle altre che non hanno queste informazioni.

    Quelli che ci perdono sono sempre e soltanto gli utenti trattati come pecore consumiste.
    non+autenticato
  • - Scritto da: iRoby
    > Per spiegarti meglio, la preferenza per
    > determinati tipi di gioco, per restare in tema,
    > farà si che le aziende produttrici si lancino
    > verso quel mercato producendo solo quella
    > tipologia ed impoverendo il mercato come
    > varietà.

    Ah, ok... Invece contando soltanto i risultati delle vendite le case produttrici non erano in grado di capire quali fossero i generi "preferiti" (= più remunerativi) di videogames. Ma smettetela di vedere complotti ovunque e accendete il cervello ogni tanto
    non+autenticato
  • Inizia tu ad accenderlo.

    Il tuo esempio non calza, perché ragioni a mercato già esploso per quel prodotto.
    Spiare gli utenti serve proprio a giocare di anticipo e individuare il trend di preferenze dell'utenza.

    Conoscere in anticipo preferenze particolari permette vantaggi cui concorrenti.

    Questo raccogliere informazioni ormai è la norma ed utilizzato da tutte le aziende in svariati campi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: MeX
    > ...così come è capitato con i redditti online...
    > che ripeto non sono dati "sensibili" e
    > "personali", ma capisco che uno si arrabbia a
    > farsi scoprire dal vicino che non paga le tasse,
    > ora.... che si taccia di PRIVACY il livello del
    > volume impostato sulla Wii... beh... vuol dire
    > aver creato un significato di privacy del tutto
    > fuorviante.... tutto questo
    > IMHO!

    Sarei anche d'accordo con te se non che lo scopo della pubblicazione non era certo per trasparenza ma aveva solo l'aria di sputtanamento.
    Pubblicassero l'elenco degli evasori invece di quelli che pagano regolarmente le tasse.
    Conoscere i redditi delle persone in regola non serve a nulla se non a soddisfare il bisogno di voyerismo che colpisce la nostra società.
    Pubblichiamo anche la lunghezza dei nostri peni. NOn pè una forma di trasparenza anche quella?
    non+autenticato
  • > Sarei anche d'accordo con te se non che lo scopo
    > della pubblicazione non era certo per trasparenza
    > ma aveva solo l'aria di
    > sputtanamento.
    > Pubblicassero l'elenco degli evasori invece di
    > quelli che pagano regolarmente le
    > tasse.

    Uhm... L'elenco degli evasori? E come fai ad averlo? Se uno evade le tasse, è invisibile agli occhi del fisco, più o meno. Iniziassero a fare dei controlli seri, su tutti quelli che dichiarano meno di un tot l'anno.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Domenico Neri

    > Uhm... L'elenco degli evasori? E come fai ad
    > averlo? Se uno evade le tasse, è invisibile agli
    > occhi del fisco, più o meno. Iniziassero a fare
    > dei controlli seri, su tutti quelli che
    > dichiarano meno di un tot
    > l'anno.

    Perchè guardando il macellaio che dichiara 9000euro l'anno ci arrivi tu e il fisco no?
    Stiamo messi bene...
    non+autenticato
  • perchè il fisco mica può stare li a controllare riga per riga... inoltre non è facile come pensi incrociare migliaia di dati tra reddito e professione... inoltre, il fisco non conosce il tenore di vita di tale macellaio, magari vive in una casa che cade a pezzi, senza macchina e fa solo un pasto al giorno a base di zuppa di cereali...

    Molto più facile invece per te vedere che quel macellaio che ogni sabato in completo prada lava la sua mercedes all'autolavaggio non può avere un redditto così basso...
    MeX
    16897
  • lo sputtanamento è più un'emozione che tenta di coprire la "vergogna" dei furbi
    MeX
    16897
  • Sono andato ora nel wiishop ma mi sembra un po' presto che venga rilasciato tale canale anche qui da noi, penso vi siate sbagliati scrivendo "ed è ora disponibile anche nel Wii Shop Channel."....
    non+autenticato
  • Penso si riferissero alle console americane
    non+autenticato
  • si, da noi dovrebbe uscire a fine mese
    non+autenticato
  • - Scritto da: Marco Argenti
    > Sono andato ora nel wiishop ma mi sembra un po'
    > presto che venga rilasciato tale canale anche qui
    > da noi, penso vi siate sbagliati scrivendo "ed è
    > ora disponibile anche nel Wii Shop
    > Channel."....


    Quoto, in ogni caso anche io avevo pensato che fosse già disponibile!Triste
    non+autenticato
  • Io ho il Wii e fra i dati elencati non mi pare ci sia nulla di così sensibile... mi lascia un po' perplesso il collegamento con l' account nintendo, anche se pure lì non è che ci siano dati così importanti.
    Insomma valuterò se il gioco vale la candela, ma la controparte da parte mia mi sembra minima.
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)