PcTuner

PI Hardware/ Intel Skulltrail, desktop estremo

PcTuner - Intel Dual Socket Extreme con un occhio verso i gamer, quindi supporto ai processori Extreme, ma anche un'architettura che permette di realizzare configurazioni multi-GPU supportando sia schede grafiche AMD-Ati che nVidia

Un sistema ad otto core sul quale poter installare indifferentemente uno SLI di schede nVidia o un CrossFire di schede AMD-Ati non è forse il sogno di ogni hardcore gamer? Intel lo ha realizzato ed è nata la piattaforma Desktop più potente e versatile, nonché costosa, di sempre: nome in codice Skulltrail.

La piattaforma Intel Dual Socket Extreme prende il mondo delle workstation basato sugli Xeon e lo ritocca per dotarlo degli aspetti importanti per il mondo dei gamer. Ecco comparire quindi il supporto ai processori della serie Extreme, ma anche un'architettura particolare che permette di realizzare configurazioni multi-GPU supportando sia schede grafiche AMD-Ati che nVidia.
Il risultato è un sistema Desktop estremamente performante in ambito professionale che ha, allo stesso tempo, le carte in regola per affrontare al massimo i videogiochi di ultima generazione.

Intel con i suoi chipset finora ha supportato soltanto le soluzioni multi-GPU CrossFire e CrossFireX di AMD-Ati e per estendere il supporto anche alla soluzione SLI di nVidia sono stati integrati due bridge nVidia nForce 100, come è possibile vedere dal diagramma che illustra l'architettura della piastra madre. Ma sebbene siano disponibili quattro socket PCI-express 16x e due chip nForce 100 non sarà possibile realizzare configurazioni triple SLI e il quad SLI sarà possibile solo utilizzando due schede video dual-gpu come, ad esempio, le 9800GX2.
Intel Skulltrail: desktop estremo o workstation per gaming?
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Se il duplice supporto alle tecnologie SLI e CrossFireX è sicuramente l'aspetto più stuzzicante per un gamer, non è però il solo necessario a soddisfare le esigenze dell'ambito non professionale. Ecco quindi un proliferare di porte di I/O tipico di soluzioni Desktop, nonché un chip integrato per l'audio multicanale.

Intel Skulltrail: desktop estremo o workstation per gaming?


Dov'è quindi l'aspetto server/workstation? A parte l'essere una piattaforma a doppio processore, la più evidente caratteristica cara al mondo professionale consiste nel tipo di memorie RAM supportate. Si tratta di FB-DIMM (Fully Buffered) ECC (Error Correction Code), memorie espressamente realizzate per soluzioni enterprise. Questo aspetto però non si traduce in alcun vantaggio per i gamer dato che attualmente le FB-DIMM più performanti sono dei moduli DDR2-800 con latenze CAS 5. Tornando ad osservare il diagramma dell'architettura si può notare inoltre come siano previsti quattro canali per le RAM.

Quello che non si vede invece è che i quattro canali sono organizzati a coppie e ciascuna coppia è gestita da un controller indipendente. È lecito quindi pensare che le massime prestazioni si ottengano con l'utilizzo di tutti e quattro i canali, tuttavia Intel ha dichiarato che le differenze, nell'usare due canali invece che quattro, emergono solo con benchmark sintetici e non si avverte alcun calo di prestazioni nell'uso reale.

Intel Skulltrail: desktop estremo o workstation per gaming?
6 Commenti alla Notizia PI Hardware/ Intel Skulltrail, desktop estremo
Ordina