PI+ cresce e diventa anche ADSL

Sono tre le nuove offerte per essere sempre collegati a Internet che possono essere sottoscritte direttamente dalle pagine di Punto Informatico. Ecco le caratteristiche di una selezione che viene da lontano

Roma - Da oggi è possibile sottoscrivere un nuovo tipo di contratto ADSL attraverso Punto Informatico grazie ad una partnership stretta con Aconet SpA e all'attento vaglio delle reali possibilità offerte dalla connettività ADSL in Italia.

Punto Informatico presenta oggi infatti tre offerte ADSL, chiare e facili da capire, selezionate tra quelle che il mercato italiano può esprimere e tarate su quelle che secondo le rilevazioni di PI sono le esigenze più sentite dall'utenza. Non si tratta di offerte particolarmente economiche, che spesso nascondono caratteristiche poco chiare, ma di una selezione che punta all'aspetto "qualità".

L'offerta ADSL di PI+ è corredata da F.A.Q. che mirano a mettere in evidenza cosa è giusto attendersi dall'ADSL, nella convinzione che solo con uno sforzo di trasparenza sia possibile far incontrare le aspettative dell'utente con le opportunità della connettività ADSL.
Infatti, da una connessione "always on" si chiede di essere sempre collegati ad Internet: a fare la differenza è la banda garantita. Tutte le offerte PI+ ADSL sono basate su connessioni la cui capacità massima è di 640Kbs in download e 128Kbs in upload. Tuttavia, proprio a questo giornale sono arrivate in questi mesi numerosissime segnalazioni di utenti che attratti dal miraggio della "banda larga" non hanno fatto molta attenzione a valutare il cosìddetto MCR (Minimum Cell Rate), ovvero la quantità di banda garantita nelle ore di punta in cui più utenti sono connessi a Internet.

PI+ ADSL offre quindi un profilo Personal il cui MCR è "best effort", ovvero nessuna banda garantita. Gli altri due profili 25 e 50 offrono, invece, rispettivamente 25Kbps e 50Kbps di banda minima garantita nelle ore di punta. Inoltre, per ogni offerta è prevista la possibilità di ricevere un modem ADSL o un router in comodato d'uso, compreso nel prezzo di abbonamento.

Infine, PI+ ADSL offre in boundle accessori quali back-up via modem tradizionale, account email, spazio Web e la registrazione di domini Internet, con caratteristiche diverse a seconda del profilo che si sceglie.

PI+ ADSL non può purtroppo portare l'ADSL laddove già non vi siano centraline abilitate e il problema della copertura ADSL dell'Italia, di cui questo giornale si è sempre occupato, rimane centrale. Anche per questo di recente PI ha lanciato PI+ Free Internet, per chi non può disporre di ADSL ma intende pagare Internet meno di una telefonata urbana.

Per dare un'occhiata alle offerte PI+ ADSL clicca qui
TAG: adsl
27 Commenti alla Notizia PI+ cresce e diventa anche ADSL
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 11 discussioni)