Scuola, l'ICT ottimizza le supplenze

Lo dice il CNIPA, che racconta le novitÓ amministrative dei nuovi sistemi informatici

Roma - Sarà più facile e veloce per i docenti precari dela scuola concludere l'iter amministrativo e di controllo sui pagamenti delle loro retribuzioni. Questo grazie ad un nuovo sistema informatico che martedì verrà presentato e che entrerà in funzione da luglio. Un apparato che riguarderà inizialmente le posizioni di 200mila docenti supplenti e che nasce dalla collaborazione tra Ministero della pubblica istruzione, Ragioneria generale dello stato e CNIPA.

"La sperimentazione - spiega il CNIPA - andrà ad incidere direttamente sulle procedure di assegnazione degli incarichi di supplenza e sui connessi dei contratti di lavoro a tempo determinato (circa 300 mila tra personale docente e non docente), rendendole più snelle e consentendo così agli uffici territoriali della Ragioneria Generale dello Stato di dare rapidamente seguito ai controlli su ciascun contratto. La sperimentazione, che tiene conto pure della stagionalità delle procedure burocratiche (concentrata soprattutto all'inizio di settembre) sarà poi gradualmente estesa a tutti i supplenti, non meno di 200 mila ogni anno scolastico e, successivamente, ad altre tipologie di contratti pubblici".

"Si tratta - continua il CNIPA - del primo esempio di informatizzazione di attività giuridico-amministrative del mondo della scuola, basata essenzialmente sulle potenzialità offerte dall'interoperabilità. Essa è stata resa possibile dal Sistema Pubblico di Connettività e Cooperazione-SPC, la maggiore infrastruttura telematica pubblica d'Europa, realizzata dal CNIPA, che già collega in banda larga tra loro tutte le pubbliche amministrazioni centrali, ma anche molte di quelle delle Regioni e delle autonomie locali, nonché dalle iniziative in materia di gestione documentale promosse dal CNIPA".
Martedì illustreranno il nuovo progetto, tra gli altri, Stefano Tomasini, direttore generale per gli affari generali della Ragioneria Generale dello Stato; Fiorella Farinelli, direttore generale per i sistemi informativi del Ministero della Pubblica Istruzione; Maria Laura Preslei, ispettore generale per l'informatizzazione della contabilità pubblica della Ragioneria Generale dello Stato, e Maria Pia Giovannini, responsabile dell'ufficio efficienza organizzativa nella Pubblica amministrazione centrale del CNIPA.
TAG: cnipa, ict, scuola