PcTuner

PI Hardware/ Notebook W230R, velocità al giusto prezzo

PC Tuner - Si può acquistare facilmente via Internet: è l'ultima creatura asiatica che si lascia dietro molti competitor non solo per il prezzo ma anche per certe qualità tecniche. L'Hasee W230R Notebook visto al microscopio

Roma - Nata nel 1995 in Cina, Hasee è un'azienda che ha rapidamente conquistato il mercato locale per poi espandersi in pochi anni anche in altre nazioni. La propria linea di produzione comprende computer completi e notebook per ogni esigenza, proposti sempre a prezzi particolarmente aggressivi: grazie alle possibilità messe a disposizione dalla rete, è possibile acquistare questi prodotti anche in paesi dove il brand non ha rivenditori ufficiali.
È proprio così che il marchio Hasee ha iniziato a farsi conoscere in Europa: pochi retailer - presenti soprattutto nei siti di aste online - uniti a costi inferiori a quelli della bottom line di qualunque altro produttore hanno decretato il proprio successo coprendo la maggior parte del territorio.

Hasee W230R notebook


Un esempio della filosofia alla base dei prodotti dell'azienda è il nuovo notebook da 12,1": il W230R. Si tratta di un portatile compatto caratterizzato da un'alta mobilità e buone prestazioni: le specifiche tecniche sono di ottimo livello e il prezzo impressiona per convenienza.
Hasee W230R
CPUIntel Core 2 Duo T5550
Freq.1,86GHz FSB667
Ram2x1GB PC2-4200
Freq. / Timings533MHz 4.0-4-4-18-24-2T
ChipsetIntel GL960 Express
VGAIntel Xtreme Graphics X3100
DisplayAU Optronics 12,1" 1280x800 Glare
HDDWestern Digital Scorpio 160GB SerialATA
WiFiRaLink WiFi Module 802.11b/g (RT2751)
I/OVGA out / IEEE1394 / 3x USB 2.0 / Express Card / Card Reader 4in1 / Audio Jack
Batteria14,8Vdc 2400mAh by CelExpert
Peso / Dimensioni1,79Kg / 296×227×26.3mm
Prezzo525€



Il potente Intel Core 2 Duo funzionante a 1,86GHz permette di svolgere tutte le operazioni nel migliore dei modi: la versione installata su questo portatile ha il bus di sistema operante a 667MHz, mentre le memorie operano in asincrono a 533MHz. Si tratta di un limite del chipset installato: la differenza fra il GL960 e i più evoluti PM965/GM965, infatti, è esattamente il supporto a FSB800 e a memorie DDR2-667 anche se, come vedremo in seguito, non è un particolare troppo penalizzante.

Sul prezzo, ovviamente, c'è ben poco da dire: l'Hasee W230R si allinea pari merito ai modelli entry-level da 15,4", dimezzando di fatto la spesa solitamente necessaria per l'acquisto di un ultraportatile di marca.

Ecco cosa mette a disposizione questo notebook che, almeno sulla carta, sembra promettere faville.
29 Commenti alla Notizia PI Hardware/ Notebook W230R, velocità al giusto prezzo
Ordina
  • Chissenefrega di Vista!? Non si può avere con hard disk formattato?
    non+autenticato
  • I geek sono passati di moda, ragazzo.
    non+autenticato
  • chissa' perche' gli utenti di altri SO sono in aumento, allora.
    non+autenticato
  • offerta sottocosto per apertura nuovo centro,vabbe...èezzi limitati ma pero mi chiedo
    ma quanto costano davvero ? non penso che lo vendano a 399 perdendoci, boh..tanto oramai li fanno tutti in Cina
    non+autenticato
  • Per il vero costo dividi per sei ( lo sconto di cui usufruiscono per grandi quantità ) e vedrai quante supposte ci prendiamo dietro acquistando nei negozi "normali".
    Sti infami ti fanno pagare anche la garanzia che dovrebbe, per legge, essere gratuita.
    Viva Ebay, Viva i cinesi perche', se fosse per le MARCHE saremo tutti poveri morti di fame e non sapremmo nemmeno cosa sia Internet. Con tutto cio' che deriva da una assente CONOSCENZA del mondo esterno.
    Personalmente compro solo "non di marca" cercando, rivoltando, rigirando i prodotti con le caratteristiche che mi soddisfano di piu' e che in genere costano 5-10 volte meno del corrispondente(identico) di marca(ma anche questo fatto in cina), e fin'ora non mi sono mai pentito.
    non+autenticato
  • Ma dove scusa?!
    non+autenticato
  • Anni fa ho comprato un gericom che pareva completo a prezzi inferiori della concorrenza; risultato, funziona bene ancora oggi ma ho cambiato 3 batterie che duravano si e no 4/5 mesi.
    Non so se sarà questo il caso però so per certo che la bontà costruttiva e di progetto si paga.
    non+autenticato
  • mi passa la voglia di leggere l'articolo con queste dichiarazioni... un processore vero non vuole dire che deve essere un core2.
    Il C7 ha caratteristiche che lo rendono molto valido come soluzione ovviamente dipende da cosa ti interessa; e se vuoi un laptop ce ne sono a migliaia come questo! non è una gran novità come hw e se vuoi spendere 75 euro in meno ci sono altri metodi ad esempio rinunciare alla licenza di Xp/svista

    :)
    non+autenticato
  • neanche 600€ per un 12"??? se ne trovi altri segnalali, perche' mi sembra si aggirino su almeno 200 euro in piu'A bocca storta
    non+autenticato
  • ...un coso con due processori "veri" che scaldano "veramente", un disco meccanico che percepisco come delicato, e un coso per i dischi ottici che trovo ancora piu` delicato. Il tutto forma un sistema portatile inaffidabile, per come la vedo io. L'EEE mi piace perche` e` piccolo, a stato solido, e preferirei addirittura che avesse un processore ancor meno "vero", se questo permette di allungare l'autonomia ed evitare di buttare via un bel po' di energia in quello che per me e` solo inutile, inelegante calore.

    Lascio quindi questa opinione nel caso passasse qualcuno che poi si chiedesse perche` questo computer non vende: i portatili cosi` come sono stati concepiti prima della formula dell'EEE mi sono venuti a noia presto. Non li voglio piu`, per nessun prezzo e per nessun fattore di forma: se ha un disco meccanico, un masterizzatore, e un processore-altoforno con ventole tipo turboreattore, allora nel suo ruolo di portatile e` intrinsecamente difettoso, per me, e lo escludo e basta. Non e` il form factor, ripeto, e neanche il prezzo: e` proprio un fatto di tecnologie usate. Se l'EEE, o un suo equivalente/successore, mantenesse le dimensioni e fosse cosi` composto:

    - case di alluminio, parti plastiche interne ed esterne ridotte al minimo, tastiera concepita per durare molto a lungo;
    - processore da... mah, 200-300 MHz al massimo, purche` non ci siano ventole di nessun tipo, misura o dimensione;
    - memorie interamente a stato solido.

    Piu` o meno, sarebbe l'ideale, e lo comprerei anche se costasse 2000 euro: pronto a giurarlo. A ogni modo sicuramente mettero` le mani sui primi eee900 che toccheranno terra nei dintorni, e per il futuro spero si vada in questa direzione. E non in quella di fare dei bonsai di portatili ancora - SIGH - con quel bussolo di masterizzatore di lato, a protrudere quel ridicolo e fragilissimo carrellino.
  • Bhe, ma sono prodotti destinati a fasce d'utenza differenti.. come al solito non si possono paragonare... eheheehe
    Cmq anche iosono curioso di pasticciare un pochino con il 900...

    gips
    non+autenticato
  • In pratica vorresti una cpu da telefono cellulare. Stando nella famiglia ARM e derivati, dovresti però trovare un vecchio StrongARM, perché gli XScale PXA partono da 312 MHz e arrivare fino al GHz.

    Installa sul tuo pc uno di quei programmi che permettono di variare il clock e/o il voltaggio del processore e portalo a 300 MHz e poi vedi se riesci davvero a farci qualcosa, a parte ssh a dei server. Ho l'impressione che usare il browser sarebbe un po' frustrante, questo pure con Linux che di suo è più leggero di Windows.

    Alle volte infatti mi capita di dover abbassare clock e voltaggio per far durare il più a lungo possibile la batteria del mio portatile, ma ti assicuro che ci vuole tanta pazienza. Non accetterei di dover lavorare così normalmente.
    non+autenticato
  • > Ho l'impressione che usare il browser
    > sarebbe un po' frustrante, questo pure con Linux
    > che di suo è più leggero di
    > Windows.

    Mah, dipendera` dai browser odierni, perche` non e` che nel '96 con IE3 non si navigasse su un Pentium a 75 MHz. A ogni modo, com'e` che il load della CPU che ho qui, che gira a 2072 MHz, quando uso Opera e` al massimo al 3 per cento? voglio dire, il 3% di 2072 MHz e` 62 MHz, mica 300... e` una mia impressione o per l'uso quotidiano, qui ho un processore da 2 GHz che si gira i pollici digitali quasi sempre?

    > Alle volte infatti mi capita di dover abbassare
    > clock e voltaggio per far durare il più a lungo
    > possibile la batteria del mio portatile, ma ti
    > assicuro che ci vuole tanta pazienza. Non
    > accetterei di dover lavorare così
    > normalmente.

    Vuoi dire che noti un rallentamento?
  • Altroché se noto un rallentamento.

    Il carico del 3% è una media. Quando il browser deve fare il render di una pagina usa tutta la CPU che gli serve (il 100% in quegli istanti) e se a 2 GHz ci mette X, a 500 MHz ci mette il quadruplo (perdonami se per semplicità vado a spanne). Un x4 si nota a vista d'occhio. Metti poi in conto che ci sono anche i redraw delle finestre ogni volta che ne porti in primo piano una. Supponi di aver aperti un po' di programmi (mail, word processor, browser, foglio elettronico) e di dover passare da uno all'altro e ti assicuro che l'esperienza non è per nulla buona. La mia sensazione è che nel mondo Intel e compatibili 1 GHz sia irrinunciabile. Con altre architetture si può probabilmente scendere, perché gli Intel hanno sempre avuto bisogno di tanti MHz in più per reggere il passo dei concorrenti (qualcuno ricorda a quanti MHz in meno potevano girare i 680x0 Motorola?) ma mi manca un'esperienza diretta negli ultimi anni.

    Se non altro a 500 MHz c'è più tempo per riflettere su quello che si sta facendo Sorride
    non+autenticato
  • come e' che 15 anni fa con un Pentium@120Mhz e 32Mram windows95 usavo word, excel e l'hardware bastava? (ok, a parte le schermate blu della morte).
    come e' che adesso una CPU a 2Ghz e 1Gram e' lenta? non e' che forse hanno comiciato a scrivere soft col buco del cxlo?

    La potenza e' nulla senza controllo = La potenza della CPU no serve a niente se il software e' scritto male
    non+autenticato
  • > Mah, dipendera` dai browser odierni, perche` non
    > e` che nel '96 con IE3 non si navigasse su un
    > Pentium a 75 MHz. A ogni modo, com'e` che il load

    Nel 96 il web era html e la maggiore fonte d'informazione
    erano i newsgroup, testuali per natura.. ora in una normale
    sessione di navigazione, tra flash, javascript e altre
    diavolerie, con un celeron 1400 portatile con ubuntu e firefox,
    sopra le 5-6 tab noto sensibili rallentamenti, e su un duron 1300
    con fedora, sopra le 2 tab posso andare a prendere un caffe',
    stile OS/2 Warp con 4 mega di ram.

    Anch'io sono per il fanless e lo stato solido, ma siamo
    realisti, con poco clock non si regge il passo del web,
    che e' sempre piu' applicativo e meno informativo.
    Meglio allora usare una tecnologia hw+sw che permetta di
    scalare automaticamente e intelligentemente il clock quando
    non serve.
    non+autenticato
  • Fammi capire:
    Potenza di calcolo pari ad un cellulare;
    Schermo dimensioni calcolatrice grafica;
    Masterizzatore da comprare a parte;
    Disco a stato solido solitamente più lento di un classico;

    2000 Euro con mastercard

    La soddisfazione di aver preso una fregatura: non ha prezzo.Sorride

    Se vuoi ti vendo il mio portatile di 10 anni fà:
    ha tutte le caratteristiche a parte l'autonomia ma con la batteria di un camion puoi risolvere.
    Te lo posso dare a soli 1500 Euro (con mastercard)

    Eh... il senso degli affari.
    non+autenticato
  • > Potenza di calcolo pari ad un cellulare;

    Un cellulare pero` non e` programmabile.

    > Schermo dimensioni calcolatrice grafica;

    ma ci sono calcolatrici grafiche da 9 pollici?
    non lo sapevo...

    > Masterizzatore da comprare a parte;

    no, masterizzatore chissenefrega, e comunque meglio comprarlo a parte e far rompere quello, che quello interno: le memorie ottiche comunque non le uso mai.

    > Disco a stato solido solitamente più lento di un
    > classico;

    Soprattutto piu` resistente, in un portatile.
    Per quanto mi riguarda, poi, abbastanza veloce.

    > 2000 Euro con mastercard
    >
    > La soddisfazione di aver preso una fregatura: non
    > ha prezzo.
    >Sorride

    Capirai che il mio portatilino ideale non me lo posso confezionare a casa. Se non esiste, non esiste.

    > Se vuoi ti vendo il mio portatile di 10 anni fà:
    > ha tutte le caratteristiche a parte l'autonomia
    > ma con la batteria di un camion puoi
    > risolvere.
    > Te lo posso dare a soli 1500 Euro (con mastercard)
    >
    > Eh... il senso degli affari.

    Heh...

    Ha un disco a stato solido di capacita` decente?
    Ha dimensioni fisiche paragonabili?
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)