Dario Bonacina

iPhone, il 3G si staglia all'orizzonte

Indizi e supposizioni si affollano in Rete: la nuova versione del melafonino sembra stia per arrivare

Roma - Sebbene il lancio dell'iPhone in versione 3G non sia mai stato ufficializzato da parte di Apple, esistono in rete alcuni indizi che portano il pubblico a ritenere che ormai si tratti solamente di una questione di tempo. Sono indizi relativi alle feature, ma anche indizi di carattere commerciale.

MacRumorsSecondo MacRumors iPhone Blog, l'azienda di Cupertino sarebbe pronta a sganciare una vera e propria bomba entro l'estate. La prova consisterebbe in quanto scoperto da Chronic Productions Blog: l'ultima beta release del firmware 2.0, secondo le indiscrezioni, contiene un'opzione che consente all'utente di attivare o disattivare a piacere il supporto 3G, per salvaguardare l'autonomia dell'apparecchio (mantenere la connettività in modalità GPRS/EDGE consentirebbe una più lunga durata della batteria).

Ma c'è dell'altro: ad alimentare l'aspettativa che un nuovo modello del melafonino sia in arrivo, c'è anche il fattore disponibilità. A quanto pare, infatti, negli ultimi tempi non è affatto facile procurarsi un iPhone: come rilevato anche da alcuni blog, presso gli Apple Store (così come presso O2 e Carphone Warehouse, che distribuiscono il melafonino in UK) l'apparecchio viene dichiarato non disponibile, o comunque disponibile a singhiozzo. Nel Regno Unito, ad esempio, le scorte sono andate esaurendosi alla fine di aprile e solo pochi giorni fa in rete sarebbe ricomparso l'iPhone nella sola versione 16 GB.
Si potrebbe trattare di una mossa commerciale di Apple, che potrebbe aver deciso di centellinare le scorte dell'apparecchio per lasciar intendere che esista ancora una domanda considerevole da parte del pubblico, tale da esaurire ciò che resta in magazzino. Ma il motivo potrebbe anche essere che la produzione dell'iPhone in versione 2G stia ormai terminando: Apple potrebbe aver pensato ad un razionamento degli ultimi esemplari rimasti, in vista del replacement con la nuova versione, la cui presentazione è attesa in occasione della prossima Apple Worldwide Developers Conference, che avrà luogo tra un mese.

Dario Bonacina

(fonte immagine)