Uno scanner blocca le sigarette

Attese da lungo tempo in Giappone, le macchine distributrici di sigarette dal primo luglio non potranno vendere a minori. Scansioneranno il volto e impediranno l'acquisto ai giovani

Roma - Scansioni digitali, card personali, SMS: sono molti gli strumenti messi in campo dai produttori giapponesi di distributori automatici di sigarette per ostacolare la vendita delle bionde ai più giovani. L'ultima novità è un distributore dotato di scansione del volto.

distributoriIl prodotto arriva sul mercato proprio in tempo per il primo luglio, quando diverrà obbligatorio per chi gestisce questi distributori di assicurarsi che chi compra non è minorenne.

La nuova macchina prodotta da Fujitaka richiede agli acquirenti di porsi dinanzi alla cam digitale integrata. Basandosi su un database di 100mila volti scansionati, il software sarebbe in grado di determinare se si è in età legale per l'acquisto. Per farlo analizza la struttura delle ossa, le rughe attorno agli occhi e una serie di altri elementi del volto.
Al momento il ministero delle Finanze, che ha già dato il via libera per altri sistemi, sta studiando la novità per comprendere se sia sufficientemente accurata. I produttori spiegano che si attendono risultati ottimali nel 90 per cento dei casi. Per i rimanenti hanno previsto una opzione di backup: se la macchina non riconosce l'età sarà comunque possibile inserire la propria patente di guida per autorizzare l'acquisto.
8 Commenti alla Notizia Uno scanner blocca le sigarette
Ordina