Microsoft sconta XP per colpire Linux

Microsoft ha deciso di contrastare l'avanzata di Linux sul mercato dei PC mobili a bassissimo costo tagliando il prezzo OEM di Windows XP. Ma la promozione, infarcita di paletti, sta sollevando molte critiche e perplessità

Roma - Linux desktop non è ancora riuscito ad impensierire Microsoft, ma il boom dei PC mobili ultra-low cost (ULCPC), di cui l'Eee PC di Asus è stato l'innesco, potrebbe dare al Pinguino un'opportunità a lungo attesa: penetrare sul mercato dei PC consumer e insidiare lo storico dominio di Windows. BigM sembra ben conscia della minaccia, e per fronteggiarla ha pronte strategie già testate nei paesi in via di sviluppo.

Se lo scorso mese Microsoft aveva comunicato il posticipo del pensionamento di Windows XP Home sul mercato ULCPC, garantendone la disponibilità fino al 2010, si è appreso nei giorni scorsi che Microsoft sta per offrire ai produttori di PC significativi sconti sul prezzo delle licenze di XP. Ma a condizioni ben precise.

Tali sconti sono infatti validi solo per i computer con specifiche hardware molto limitate, come i MID e i subnotebook a basso costo: per la precisione, il sistema deve utilizzare un processore a singolo core con clock massimo di 1 GHz, il display deve avere una diagonale non superiore a 10,2 pollici, e le quantità di RAM e spazio disco non devono superare, rispettivamente, 1 GB e 80 GB. Queste specifiche sembrano descrivere abbastanza fedelmente la configurazione tipica di un subnotebook in stile Eee PC 900.
L'ultima restrizione riguarda il touchscreen, che dev'essere assente: così facendo Microsoft taglia fuori dalla promozione tutti i dispositivi basati sulla propria piattaforma UMPC e, più in generale, quelli privi di una tastiera QWERTY. Ciò si spiega con la volontà di BigM di promuovere Windows XP solo in quei segmenti di mercato dove Vista, a causa dei suoi più elevati requisiti hardware, ha scarse possibilità di successo. Questi sono anche gli stessi segmenti che, senza un tempestivo intervento sui prezzi di XP, potrebbero diventare facile terreno di conquista per Linux.

Questa politica viene contestata da più parti, e non soltanto tra i supporter del Pinguino. C'è chi sostiene che BigM stia di fatto ammettendo l'inferiorità del proprio sistema operativo, e chi si spinge invece a definire queste manovre anticoncorrenziali.

"Ogni volta che restringi l'utilizzo del tuo software a piattaforme che sono meno funzionali e meno potenti di quelle disponibili, di fatto stai dicendo a tutti coloro che vogliono qualità di rivolgersi ad un diverso fornitore di software", scrive Mike Masnick, editorialista di techdirt.com. "Considerando che per anni Microsoft ha dovuto affrontare una ben scarsa concorrenza sul mercato dei sistemi operativi, ora che finalmente deve competere è naturale che non sappia come farlo".

O non sa come farlo, o forse lo sa fare alla sua maniera: e non è detto manchi d'efficacia. Un esempio potrebbe essere dato dall'imminente Eee PC 900, la cui versione con Windows XP Home e la suite MS Works dovrebbe costare, in Australia, 50 dollari meno di quella Linux. Se è vero che il modello con Linux preinstallato dispone di un disco più capiente, 20 GB contro i 12 GB della versione Windows, gli osservatori ritengono che il costo della licenza di XP e Works dovrebbe di fatto bilanciare questa differenza. Così non è, ed il merito sembra proprio da attribuire alle promozioni appena offerte da Microsoft ad OEM come Asus.

Linux, però, può ancora prendersi una soddisfazione: chi ha già avuto modo di provare il nuovo Eee PC, infatti, sostiene che Linux sia decisamente più agile e scattante di XP.

La versatilità e la modularità di Linux sono quasi leggendarie, ma anche su questo fronte Microsoft sembra decisa a correre ai ripari. Intende farlo con il futuro Windows 7, un sistema operativo che, proprio pochi giorni fa, Bill Gates ha definito più leggero ed efficiente di Vista. Se ciò si rivelasse vero, per la prima volta un nuova versione di Windows risulterebbe meno esosa di risorse rispetto alla precedente.
396 Commenti alla Notizia Microsoft sconta XP per colpire Linux
Ordina
  • con Windows 7 potrai rendere più produttivo il tuo computer..

    Windows 7 permette di completare il lavoro con più semplicità..

    e le solite baggianate che microsoft ha sempre detto all'uscita di TUTTI i suoi sistemi
  • forse ms non ha capito che si parla di software libero. come dice richard matthew stallman rms@gnu.org

    free software refers not price but freedom so think free speech not free beer

    e' ovvio che GNU/linux puo' essere venduto cosi' come fa redhat garantendo un servizio d'assistenza, forse lo venderebbe anche senza servizio d'assistenza, ma avrebbe significato solo perché ci sono sviluppatori che realizzano la distribuzione redhat redhat pero' contribuisce come tante altre a finanziare i progetti attivi.

    indipendentemente da cio' che l'utente faccia il download o compri la distribuzione, non viene certo meno la sua liberta' di usarlo a suo piacimento e sapendo che le 4 liberta' della GNU General Public License, lo consentono.

    ms anche se sconta il suo o.s. non offre alcuna liberta' il sistema operativo software libero GNU/linux ne offre e le garantisce le liberta' come riportato nella GNU GPL.

    software libero dunque liberta' o software non libero e nessuna liberta' ? quale prezzo pagareste ? il prezzo della liberta', della licenza o di acquistare eventualmente una distribuzione GNU/linux ?

       ux ?
    non+autenticato
  • Dove non ha già acquisito la posizione dominante nei tempi in cui era giovane e dinamica e l'antitrust, troppo concentrato su IBM, non notava i suoi modi privi di scrupoli, MS proprio "n' glia fa". Subnotebook economici: arriva ultima e annaspa. Smartphone: era terza dietro Symbian e Linux, ora rischia di diventare quarta, sorpassata anche da Apple, mentre Android ha appena cominciato a dare il suo contributo al rafforzamento di Linux e Java. Embedded: seconda dietro a Linux, e per di più distanziatissima e in calo. Lettori multimediali: nonostante sforzi titanici e spese agghiaccianti, seconda, per poco tempo e distanziatissima, dietro Apple e solo in USA, praticamente inesistente nel resto del mondo. Console: finalmente soddisfacente, dopo il primo fiasco, ma ancora ben lungi dall'essere prima, men che meno dal solo poter sperare di stabilire un monopolio, nonostante la partenza anticipata di un anno rispetto ai concorrenti sulle console di ultima generazione.
    Il cerchio, però, ora si stringe: mentre embedded, smartphone e console sono mercati diversi dal core business di MS, i subnotebook economici ne fanno parte e al crescere delle prestazioni dei componenti a basso consumo, si allargherà il campo di utilizzo e aumenterà la sovrapposizione, mentre le richieste HW di Vista lo terranno ancora a lungo lontano dal segmento, lasciando campo libero a Linux, mentre i tentativi di limitare i danni con XP non faranno che affossare ulteriormente Vista e appannare l'immagine di MS, costretta a rispolverare un prodotto ormai vecchio per la grave inadeguatezza di quello nuovo, finché arriverà ad esistere un vasto sottosegmento del mercato PC dove Linux offrirà lo stato dell'arte e MS, con XP, una seconda scelta. Doveva succedere, prima o poi: MS si è lasciata sorprendere con le braghe calate e ora sono c.zzi! SorpresaDeluso Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • Certo che ammettere di perdere quote di mercato a favore di Linux anche se in un segmento cosi piccolo (per ora) del mercato fa pensare....
    Mi ricordo ancora quando nel 1993/94 IBM lanciò il suo OS/2, superiore in modo incredibile a Windows 3.1, peccato che necessitasse di almeno 8 Mb di ram per girare decentemente, quando windows 3.1 in 2/4 Mb ci navigava.... Addirittura arrivarono a regalarlo con le riviste (Mc Microcomputer e altre).....
    Staremo a vedere, certo se la storia si ripete fra pochi anni microsoft potrebbe diventare un ricordo del passato...
  • certo forse nei tuoi sogni bagnati da bimbo
    non+autenticato
  • forse perchè ti verra l'arteriosclerosi
    non+autenticato
  • "La versatilità e la modularità di Linux sono quasi leggendarie"

    Se parlate di qualcosa come "leggendaria" sembra quasi che non l'abbiate mai provata...un sacco di utenti windows sono disposti ad ammettere che linux è più stabile ma non pensano minimamente a cambiare SO perchè sono restii a imparare qualcos'altro.
    E' per questo che le licenze preinstallate funzionano.

    Personalmente penso che la linux installata sullo Eepc sia una goffa imitazione di windowsxp...se mai ne comprassi uno la prima cosa che farei sarebbe spianarlo ed installare una linux decente.

    Non credo che rendere linux simile a windows sia una buona strategia per la sua diffusione...specialmente a fasce di utenza che conoscono un minimo l'informatica.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 14 maggio 2008 14.23
    -----------------------------------------------------------
  • Tu la pensi cosi', qualcuno la puo' vedere in modo diverso. La chiave e' piu' scelte per tutti i gusti, ad armi pari ovviamente e ognuno si installi quel che gli pare, senza pero' esserci portato a manina o tirato per un orecchio volente o nolente.

    Il problema e' tutto in quell'armi pari, alcuni produttori sembrano aver in mano le atomiche (da un punto di vista commerciale) e in varie maniere obbligano te a rispondere con con la fionda.

    Quindi la faccenda e' tutta nel denuclearizzare la potenza commerciale di qualcuno e far si' che le scelte siano effettivamente libere e consapevoli.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Darshan

    > Personalmente penso che la linux installata sullo
    > Eepc sia una goffa imitazione di windowsxp...se

    Premetto che ho visto la Xandros di EEEPc solo in fotografia: in cosa assomiglierebbe a XP?
    Al massimo potresti dire che somiglia a un telefonino...

    > mai ne comprassi uno la prima cosa che farei
    > sarebbe spianarlo ed installare una linux
    > decente.

    Anche ioSorride
    Funz
    13000
  • Xandros di EEEPC è la copia sputata di XP: barra, pulsante X rosso & Co. Tutto è fatto per essere il più uguale possibile a XP, tanto che se lo prendi in mano ti sembra davvero, all'inizio, di lavorare con XP.

    Vai a vedere un po' di screenshot, l'hanno davvero fatto identico. Mi domando perché M$ non si sia lamentata di questa enorme somiglianza.
  • - Scritto da: Davide Impegnato
    > Xandros di EEEPC è la copia sputata di XP: barra,
    > pulsante X rosso & Co. Tutto è fatto per essere
    > il più uguale possibile a XP, tanto che se lo
    > prendi in mano ti sembra davvero, all'inizio, di
    > lavorare con
    > XP.
    >
    > Vai a vedere un po' di screenshot, l'hanno
    > davvero fatto identico. Mi domando perché M$ non
    > si sia lamentata di questa enorme
    > somiglianza.

    Forse perché gli avvocati le avranno detto che non può rivendicare come proprio il look 'n' feel "Fisher-Price"? Idea!A bocca aperta
    non+autenticato
  • la cosa buffa è che si comprota come un prodotto microsoft con tanto di edizioni differenti è il centro sicurezza pc...

    http://en.wikipedia.org/wiki/Xandros
    Sgabbio
    26177
  • - Scritto da: Davide Impegnato
    > Xandros di EEEPC è la copia sputata di XP: barra,
    > pulsante X rosso & Co. Tutto è fatto per essere
    > il più uguale possibile a XP, tanto che se lo
    > prendi in mano ti sembra davvero, all'inizio, di
    > lavorare con
    > XP.
    >
    > Vai a vedere un po' di screenshot, l'hanno
    > davvero fatto identico. Mi domando perché M$ non
    > si sia lamentata di questa enorme
    > somiglianza.

    Continuo a non vedere la somiglianza.
    http://www.flickr.com/search/?q=eeepc+xandros

    La versione desktop sì, quella di default no di sicuro.
    Funz
    13000
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | Successiva
(pagina 1/6 - 27 discussioni)