Luca Annunziata

Dell: XPS non morirÓ

Contrordine, il Wall Street Journal aveva capito male. La linea pi¨ accessoriata del produttore statunitense non va in pensione. Ma Alienware ricoprirÓ un ruolo pi¨ importante

Roma - Gli aficionado della linea enthusiast di Dell possono dormire sonni tranquilli. L'azienda fondata da Michael Dell e che per un lungo periodo è stata leader mondiale della vendita di PC non intende cancellare il marchio XPS, che molto le ha dato in termini di risultati e che continua a mietere un successo dopo l'altro.

A chiarire la questione è intervenuta Anne Camden, portavoce del marchio, che spiega quali siano le reali intenzioni di Dell: "XPS e Alienware sono entrambi grandi brand, e tutti e due sopravviveranno". Certo, ci sarà bisogno di stabilire delle priorità: "Ci concentreremo maggiormente su Alienware: investiremo moltissimo nella nascita di nuovi prodotti, nel design e nello sviluppo, per rendere Alienware il principale brand per il gaming del futuro".

Questo non significa, precisa ancora Camden, che XPS sia destinato a diventare un prodotto di seconda scelta: "I sistemi XPS per il gaming rimarrano parte importante del nostro portfolio videloudico". Nessun pensionamento anticipato, ma anzi l'intenzione di tenerli al passo con l'evoluzione delle soluzioni alternative di concorrenti diretti e indiretti.
Lo scopo, apertamente dichiarato, è quello di "dominare il mercato". Per questo Dell investirà sia nel progetto XPS che in quello Alienware, allo scopo di farli "regnare incontrastati" sull'intero panorama enthusiast. (L.A.)