AOL 5.0 al bando anche in Germania

Dopo le proteste in America anche un gruppo di esperti tedeschi mette in guardia contro l'ultima versione del software di accesso del colosso, attivo anche in Germania

Berlino - AOL 5.0 a rischio? Lo hanno sostenuto nei giorni scorsi numerosi esperti nordamericani e lo sostengono ora anche esperti tedeschi: in Germania, infatti, America Online è da tempo attiva e conta numerosi utenti. La nuova versione del suo software d'accesso alla rete, però, viene considerata una minaccia alla stabilità di sistema.

In Germania gli esperti di eco, Electronics Commerce Forum, associazione che raccoglie numerosi provider internet tedeschi, hanno rilasciato un warning. Secondo eco i consumatori "dovrebbero essere messi al corrente delle difficoltà legate all'installazione di AOL 5.0, software che porterebbe a frequenti crash di sistema.

In una nota, eco lamenta la ricezione di numerosissime email da parte di utenti delusi dal software, perché AOL 5.0 pare interferire con le altre applicazioni presenti nel sistema, soprattutto quelle di connessione fornite da altri fornitori di accesso... Secondo alcuni esperti di eco, inoltre, in alcuni casi l'installazione di AOL 5.0 avrebbe portato al totale scardinamento e blocco delle funzionalità di accesso alla rete sotto Windows.
L'associazione da un lato consiglia agli utenti che vogliono installare comunque quel software di fare prima un backup dei propri dati su disco, e dall'altro invita America Online a parlare chiaramente della cosa. AOL, però, già denunciata negli States con accuse analoghe, continua a negare la situazione sostenendo che "non ci sono basi di fondamento nelle accuse".