Codici ADSL, l'inatteso problema

Una lettrice propone la propria esperienza con una difficile attivazione ADSL, resa più complicata dal busillis dei codici attivati ma non attivi. Paradossi?

Roma - Purtroppo, quando non si ha più un fratello esperto informatico, capace di risolvere molti problemi di Internet, l'unica soluzione sull'Adsl di Telecom Italia finisce per essere il rispedire Alice al mittente e rassegnarsi ad aver perso tempo e soldi.

Circa un mese fa ho acquistato il pacchetto Alice Flat con cd autoinstallante per Macintosh. Installo il sistema come da manuale, ma al momento di connettermi per generare la mia login e password, la connessione Adsl non andava a buon fine. Dopo vari tentativi ho provato ad utilizzare il mio modem analogico, generando così, senza saperlo, i codici di attivazione del contratto: operazione che non mi permette né di navigare, né di ricevere l'assistenza dell'803380 fornita - come da contratto - dal provider di Telecom, Virgilio TIN.it, per gli utenti Alice.

Infatti per prima cosa ho contattato il 187: gli operatori Telecom mi hanno spiegato che, avendo attivato i codici, per loro ho attivato il contratto. Per il 187 questo equivale al fatto che posso navigare e quindi per l'assistenza devo rivolgermi all'803380. Chiamo subito ma l'operatrice, in modo molto scortese, mi risponde che non poteva fornirmi assistenza perché attivando i codici con un modem analogico a loro non risulta tracciata la mia navigazione e che il problema doveva essere risolto dal 187 Telecom Italia.
Ho passato un giorno intero a parlare con diversi operatori del 187 senza riuscire a venire a capo del problema. Sono andata sul sito di Telecom Italia e ho cercato la e-mail dell'assistenza. Dopo una decina di mail inviate senza risposta, mi contatta un'operatrice Telecom con competenza dei sistemi operativi Macintosh. Con la sua assistenza ho reinstallato, passo passo, tutto il software, con tutte le corrette configurazioni, ma il problema persisteva: il servizio non era accessibile perchè il provider non rispondeva.

A quel punto l'operatrice Telecom ha ritenuto opportuno sostituire il modem, pensando che potesse essere un modello non adatto al sistema operativo Mac.
Sostituito il modem, reinstallato il sistema con l'assistenza del 187, il problema continua a persistere.

Ho fatto controllare per ben quattro volte che fosse attiva la connessione Adsl sulla mia linea, che fosse configurata correttamente per tipo di modem e per tipo sistema operativo. Tutto risulta installato nel modo giusto, ma il problema rimane.

Richiamo il 187 che mi rinvia all'803380 TIN.it. Chiamo l'803380 che in modo ancora più scortese della prima volta mi nega l'assistenza perché avevo attivato i codici con modem analogico e perciò per loro non ero nelle condizioni di poter ricevere assistenza. Allora con molta (e ce ne vuole tanta!) pazienza chiedo maggiori dettagli. L'arcano viene dunque svelato.

L'operatrice, infatti, mi risponde che non può fornirmi assistenza perché Alice Adsl è in concorrenza con l'Adsl di TIN.it (sic!). Motivo dell'assistenza negata, ma prevista dalla sottoscrizione della Flat Alice Adsl, sarebbero dunque gli accordi contrattuali tra Virgilio e TelecomItalia, che secondo l'operatrice prevedono che il servizio di assistenza Virgilio agli utenti di Alice Adsl possa essere fornito solo dopo che l'utente abbia navigato per almeno tre giorni.

A questo punto chiedo all'operatrice dell'803380 se è possibile sbloccare i codici del servizio Alice da un altro sistema non Adsl, e lei mi risponde che in quel modo non si generano dei codici che creano la mia scheda utente che poi servirebbe a fornire il servizio assistenza di Virgilio.

Ecco perchè la prima cosa che chiedono quando li chiami è: "Come ha sbloccato i codici?". Oramai disarmata ho ricontattato il 187, ho esposto per l'ennesima volta il problema chiedendo se non potesse trattarsi di un guasto tecnico della linea telefonica e se potesse essere un problema dovuto alla centralina telefonica o di Telecom. Ma non ho potuto "aprire il guasto" perché la mia pratica era chiusa dal momento che ho attivato i codici e quindi per loro non ho problemi di connessione, anzi per Telecom sto utilizzando già da settimane il servizio Alice.

Insomma grazie al Meraviglioso mondo Telecom-Virgilio-TIN.it mi ritrovo in una specie di limbo dove non posso navigare e non ho diritto a ricevere assistenza. Ora non mi rimane che disdire il contratto Alice Adsl e raccontare quanto mi è accaduto.

Ma sia chiaro: né sulla lettera che arriva con il pacchetto Alice a casa, in cui sono scritti i codici per l'attivazione del servizio, né sul manuale fornito con il cd di Alice, né in quello on-line scaricabile da Virgilio.it, e tanto meno sul manuale spedito dall'assistenza 187 viene specificato che attivando i codici utilizzando un modem che non sia quello fornito dal pacchetto Alice, si attiva l'abbonamento e nello stesso tempo si finisce nel limbo della rete, in cui non si ha diritto all'assistenza e non si può utilizzare il servizio, ma si paga Telecom.

Una situazione paradossale se si considera che è naturalmente possibile per Telecom verificare l'effettiva fruizione del servizio da parte dell'utenza. Non sarebbe il caso di specificare da qualche parte che i famosi codici vanno sbloccati utilizzando esclusivamente il modem fornito con il pacchetto Alice Adsl e solo dalla linea telefonica per cui stato attivato il servizio, dal momento che il login e la password forniti non generano semplicemente l'accesso a internet e alla mail come in una normale connessione, ma ti chiudono in un "bug" (chiamiamolo così) burocratico-concorrenziale tra Telecom e Virgilio?

Purtroppo, ripeto, non c'è più mio fratello che mi avrebbe potuto fornire assistenza e forse risolvere il problema... ma almeno posso avvertire tutti gli altri utenti che se acquistano Alice, insieme a lei arriva pure il coniglio bianco con un sacco di carote.

Elena Landi
Photographer & Project Manager

Gentile Elena, abbiamo segnalato il tuo caso a Telecom Italia e speriamo che l'azienda presto provveda alla sua risoluzione e che ci sarà dunque possibile riparlare su queste pagine di un esito positivo della vicenda. A presto, la Redazione
TAG: adsl
59 Commenti alla Notizia Codici ADSL, l'inatteso problema
Ordina
  • sono 2 mesi che ho grossi problemi con la connessione
    chiamo il 187 e mi dicono che e' tutto a posto.......
    cose da pazzi.
    non+autenticato

  • Effettivamente ce ne sono davvero tanti di problemi legati all'ADSL. Ora riceverò gli insulti da tutti... E' vero che la Telecom non riesce a dare una vera e propria assistenza su tanti campi, per loro basta avere un callcenter (preparato a tavolino con 2-3 mesi di "lezioni" a gente anche inesperta) tanto per poter dire che l'assistenza la fanno! Anche io ne ho avuti parecchi di veri e propri guai! Pero', ragazzi, non si puo' andare a chiedere alla Telecom di specificare di usare un modem adsl e non analogico altrimenti fa pubblicita' ingannevole!!! Non scherziamo! La prima volta che ho usato un pc ho cercato di formattare un dischetto su entrambi i lati, inutile dire che mi sono dovuto ricomprare il floppy. Mi sono reso conto di aver fatto una vaccata ma non ho chiesto alla Compaq di smettere di fare pubblicita' ingannevole! Se fai un abbonamento adsl non puoi usare un modem analogico, c'e' scritto sulla scatola A D S L... sono due tecnologie completamente diverse, e forse il problema e' proprio questo, l'ignoranza, telecom e degli utenti, ma sbagliando, forse, si impara...
    non+autenticato
  • Anche a me è successa la stessa cosa (ma su un pc con windows).
    Ho installato i driver del modem seguendo le istruzioni e al primo tentativo di connessione ho ricevuto un messaggio di questo tipo "il server non risponde"...
    Naturalmente le successive reinstallazioni dei driver non sono servite a niente.
    Dopo 5 telefonate al 187 e due discussioni con altrettanti tecnici , il secondo tecnico (dopo un controllo durato quasi 40 minuti) scopre che la linea è stata attivata ma che la configurazione della stessa non è stata portata a termine.
    Chiamo nuovamente il 187 e chiedo all'operatore di mandare un fax in centrale telecom per sollecitare la terminazione della configurazione; il giorno dopo tutto funzionava perfettamente.

    Il tutto in 1 settimana circa ... sicuramente un cliente non esperto, magari alle prime armi con il computer e internet avrebbe desistito molto prima...
    non+autenticato
  • Anche io sono caduto nelle grinfie di Alice. In data 30 settembre 2002 ho sottoscritto un abbonamento AliceFlat256 e dopo una settimana circa arriva una lettera di Telecom con i codici di attivazione (il modem l'ho comprato). Mio fratello che con me utilizzerà l'abbonamento, maleauguratamente ha attivato i codici su linea analogica. Risultato la linea funziona, il modem è allineato ma il server non risponde. Contatto Telecom al che l'operatore mi informa che avendo io attivato i codici da analogica (accidenti a mio fratello...) per loro il contratto è perfezionato e devo cominciare a pagare anche se la linea non funziona. Per la linea k.o. mi rassicurano che di li a qualche giorno tutto sarebbe andato a posto. Dopo una settimana, niente. Ricontatta il 187, per loro è tutto a posto ma se non ho mai usufruito della linea mi rassicurano che non dovrò nulla, nel frattempo mi dicono di chiamare TIN. Diverse telefonate ai vari callcenter (187 e TIN), con le quali in successione io e mio fratello veniamo a trovarci rimbalzati. Finalmente una settimana fa riesco ad aprire presso il 187 una segnalazione guasti. Dopo qualche giorno vengo contattato e mi si dice sia tutto a posto, provo a connetermi e effettivamente la comunicazione col server cè, ma sorpresa delle sorprese dopo l'atenticazione password la linea cade. Il motivo sta nel fatto che sul mio notebook esce il messaggio: TCP/IP errore 738 il server non è ingrado di fornire un indirizzo IP al client. Mio fratello ha ricontattato il 187 e lunedi dovrebbe mettersi in contatto con un tecnico Telecom.
    Adesso quello che vorrei sapere è perchè non lo mettono chiaro e tondo sul sito di Alice e sulle lettere coi codici che questi stramaledetti vanno attivati solo con adsl una volta avuta la certezza che tutto funzioni (quando si può). Così com'è non si tratta di pubblicità errata o ingannevole, l'autorithy che fa in questi casi? Se adesso mi trovassi a dover pagare per un servizio sottoscritto, ma mai fruito per negligenza del fornitore, io e tutti quelli nella mia situazione dovremmo pagare e aspettare che mamma Telecom si decida a sistemare la figliola...
    non+autenticato
  • Credo che il problema sia risolto... Ora si puo accedere solo con connesione adsl per sbloccare i codici...
    Kissa mai perche' ci sono arrivati solo ora...
    Ma una volta fatta la disdetta che succede? il modem se lo vengono a prendere??? O lo devo portare ad un centro 187???
    Ba...
    Piu' tardi provero a chimare 187 nella speranza che non siano scortesi.
    non+autenticato
  • A me pochi minuti fa un operatore tin.it ha consigliato di attivare i codici con il modem analogico !!!!!!!!!!!

    Premetto che il modem adsl non si allinea dal 18 ottobre (data consegna) e tralascio il calvario con 187 & C.

    Se non avessi letto online le vostre segnalazioni avrei fatto anch'io il vostro stesso errore.

    Che schifo!
  • Ora vi racconto la mia: sorteggiato a caso per una prova gratuita di Teleconomy di due mesi nel lontano settembre 2001, mi arrivano tecnico, modem e portante a metà novembre. Navigo per i primi tre giorni con la password del tecnico. Poi scade, due giorni con una password suggeritami dal 187 e infine dopo una settimana mi arriva una lettera con account e utente definitivi. Arriviamo a neanche metà gennaio, comunico che alle condizioni di allora (usavo la flat di libero) l'ADSL era troppo onerosa e non mi interessava, mi dicono che prendono nota e che mi manderanno il tecnico a riprendersi il malloppo.
    Inscatolo il tutto e torno a Libero.
    Alla fine di giugno mi arriva una email da parte di Telecom che mi comunica che il periodo di prova di Alice (?) è terminato, che devo comunicare loro se continuare o disdettare (??) e che il modem va riconsegnato loro altrimenti me lo fatturano (???). Telefono al 187 ribadendo che avevo già dato forfait nel lontano gennaio e quello che mi avevano detto loro. Mi dicono che il modem va consegnato al punto187 più vicino e che, anche se volessi, non avrei potuto acquistare il modem perché non possono fatturare l'acquisto dopo la disdetta. Visto che a Rimini dove abito, i punto 187 non accettano più pacchi causa spese di spedizione e assodato che 10 euro di pacco assicurato equivalgono a un viaggio completo a Forlì dove rimane un punto187 ufficiale, parto. A Forlì ri-comunico disdetta, stavolta per iscritto, alla signorina dell'ufficio, mi spiega che il modem può essere acquistato se ritornato fisicamente nelle loro mani e che conviene mandare per fax la copia della disdetta rilasciatami. Compero il modem e torno a casa.
    Mi arriva un'altra e-mail della Telecom in cui mi rinviano ad un link che punta ad un form da compilare in cui specificare se continuare o recedere dall'uso dell'ADSL: lo compilo...
    Libero mi comunica che dal 15 luglio cambiano le condizioni della Flat: mando disdetta r.r. Visto lo scadimento del servizio (anche d'estate!) e decido di abbonarmi on-line a ADSL Tin, forte dell'esperienza passata. Dopo due giorni il customercare della TIN mi risponde via email di non poter accettare la mia richiesta perché _risultavo attivo presso un altro provider_ (????).
    Ritelefono sia a Tin che al 187, dove risulto essere ancora attivo pur non avendo più usufruito dell'ADSL sin da gennaio! Ricomunico disdetta al 187, rifaxo al numero voluto da loro la disdetta. Dai primi di luglio inizia un balletto di telefonate sia a Tin che a Telecom, in cui sbatto contro operatori ai quali reitero di aver abbondantemente comunicato disdette (187) in tutte le salse e dai quali mi sento dire di essere impotenti (TIN) e di telefonare alla controparte: inutile dire lo stato di catatonia paranoica che ti prende e stramaledico il fatto di non aver voluto mandare una raccomandata r.r. Alla Telecom a gennaio: già, ma a chi la mandavo? Non avevo nulla in mano...
    Arriviamo al 19 agosto dove alle otto di sera trovo la persona giusta al momento giusto che mi chiarisce se intendessi con la disdetta *ripulire* la linea dell'account preesistente o *disattivare* la linea ADSL: le risposi che mi interessava riprendere l'esperienza ADSL ma che ero impossibilitato a farlo causa l'account vecchio. Mi risponde che sarà tutto a posto in una diecina di giorni. Alla fine di agosto ritelefono alla TIN: stavolta mi dicono di non potermi accontentare perché c'era una "pratica della Telecom di disdetta in corso". Ariaritelefono al 187 chiedendo lumi sul stato della pratica, mi dicono che loro non c'entravano più nulla perché io ero collegato alla "OMNITEL TIM" (?????), a questo punto sbotto dicendo quello che mi risultava dalle varie telefonate e chiedo dove fosse l'inghippo. Fanno un controllo e stavolta mi richiamano loro (!): effettivamente la loro collega aveva ripulito la linea, ma non aveva chiuso la pratica per cui per tutti era "working in progress" , ma vaff...
    Il 9 di settembre riconosco nel telefono il sibilo della portante ADSL e mi arriva una email della TIN confermando che il mio nuovo account era attivo.
    Disimballo il modem, lo collego, configuro l'ethernet e... Nulla. Il modem non si aggancia: telefono alla TIN, secondo loro è tutto a posto, faranno una segnalazione al servizio tecnico della telecom e mi chiedono intanto se il modem sia "allineato"; comprendendo con "allineato" il termine "sintonizzato" gli spiego come invece la spia della portante lampeggi tristemente invece di essere fissa ergo l'ADSL non c'è o non si riceve bene.
    Ricomincia un balletto di telefonate tra me ed i servizi tecnici. Finalmente decidono di mandarmi un loro tecnico a casa. Questi (Telecom) constata come effettivamente dicessi la verità: l'ADSL *non* c'era essendo poi stata staccata, tutto il resto dell'impianto, modem compreso, era a posto (avevano avanzato dubbi sulla bontà di modem e linea). Va in centrale e torna spiegandomi come la scheda telefonica e la scheda ADSL siano ancora fisicamente distinte e necessitino di essere ***morsettate insieme***, differentemente dalle nuove centrali dove la scheda telefonica e l'ADSL stanno insieme e basta attivarle via software.
    Ovviamente ricevo chiamate sia dalla TIN che dalla Telecom nei giorni successivi per sapere se era stato risolto il problema... Giusto per aver conferma del moderno stato di comunicazione tra providers.
    Il bailamme era nato dal fatto che volevo usufruire della promozione TIN che non faceva pagare le giornate di collegamento (canone a parte) fino a tutto settembre per chi si abbonava entro il 31 agosto.
    La TIN ai primi di ottobre mi ha spedito il bollettino di pagamento del primo bimestre che scatta con ****l'attivazione**** del servizio occorsami il 9 settembre, il fatto che poi la portante ADSL non ci fosse evidentemente era un particolare di secondaria importanza... Mando due email incazzate facendo rilevare che 1) il servizio attivato il 9/9 in realtà si era attivato il 19 e 2) e la promozione??
    Questa alla fine la loro risposta:
    > Gentile Sig.
    > in risposta alla Sua mail del 11/10/2002,
    > Le confermiamo di aver emesso nota di credito n. 326980 a storno parziale
    > della fattura n. 2002/302479,tenendo conto del periodo non fruito dell'
    > abbonamento ADSL per problemi tecnici ma anche a compensazione della mancata
    > possibilità di usufruire della promozione di mancata fatturazione di 0,50 ?
    > giornaliere.
    > Infatti è stato stornato complessivamente un periodo di 30 giorni.
    > Il pagamento potrà essere effettuato tralasciando il bollettino precompilato
    > ed utilizzando un bollettino in bianco in cui indicare manualmente il numero
    > di conto 90327008 sul quale effettuare il versamento.
    > Le ricordiamo che è a Sua disposizione il nuemro verde 80 33 80 per eventuali
    > richieste di informazioni o di chiarimenti.
    >
    > Cordiali saluti
    >
    >
    > Tin.it - Customer Care
    > http://help.virgilio.it   
    Solo 30 giorni, mi ero abbonato ai primi di luglio... Meglio che niente e cons
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 19 discussioni)